ultime notizie

Lusenstock. Ripartire dall’Arte

Alpe Lusentino, Domodossola - 21 agosto 2021 /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-qformat:yes; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5 ...

Mirkoeilcane presenta il suo nuovo singolo

 

Love is a losing game, cantava Amy.

L’amore è una trappola canta Mirkoeilcane.

 

Povera me è la nuova canzone dell’artista romano che torna dopo l’album omonimo del 2015 e dopo Secondo me del 2018, album che conteneva Stiamo tutti bene, vincitore quell’anno sia del Premio della Critica per la sezione Nuove Proposte al Festival di Sanremo sia della Targa Tenco per la Miglior Canzone (qui la recensione http://www.lisolachenoncera.it/rivista/recensioni/secondo-me/)

Nell’attesa del terzo disco di uno dei cantautori più interessanti certamente degli ultimi dieci anni, ci godiamo questi 3 minuti e 21 del primo singolo. Il gioco del ‘mettersi nei panni’ non è certo nuovo ma Mirko lo rende godibile e ancora di più diverte il corto circuito tra la serie di luoghi comuni su cui è costruita la tessitura del brano - legati a come una donna affronta la fine di una storia d’amore – e l’interpretazione maschile che sembra quasi non credere alle parole pronunciate. Luoghi comuni certo, ma che in fondo (in fondo) hanno quel barlume di verità, lucida e scanzonata, in cui tutte siamo inciampate almeno una volta nella vita.

 

                                clicca qui per il video

 

Per il brano Mirkoeilcane si è affidato al lavoro di produzione di 3D, uno tra i producer che più hanno segnato la storia recente del panorama rap e urban della capitale. C’è da aspettare l’album per capire se questa sarà la nuova veste musicale scelta per accompagnare la sua innata capacità compositiva, nel frattempo l’ascolto di Povera me suggerisce che Mirko possa aver trovato - nell’ampliare di poco i confini del suo mondo sonoro – un punto di svolta che non potrà che portare a nuova creatività.  

di Giulia Zichella

Share |

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento