ultime notizie

Arte, cultura e sport al SOCIAL ...

Inclusione e cultura insieme per combattere il disagio sociale. Dal 13 al 16 giugno prende il via la prima edizione di un Festival speciale, il Social Tour Guidonia Montecelio. Non ...

Francesco Lucarelli all'Auditorium della Musica

Roma, Auditorium Parco Della Musica  -  17 aprile 2011

                                                                                                                                              

Dopo le ottime impressioni suscitate dal suo disco d’esordio Find The Light c’era attesa per la prima prova dal vivo di Francesco Lucarelli. E’ il battesimo è di quelli da far tremare i polsi, posto in apertura del concerto di uno dei gruppi leggendari della musica west coast, gli America, nella sala Santa Cecilia dell’Auditorium Parco Della Musica, il palcoscenico live forse più importante della piazza romana.

Lucarelli invece ha colto il rischio di un’audience sapiente e di uno scenario decisamente impervio con la giusta dose di sfrontatezza ma anche di umiltà, presentando la sua musica con talento e passione senza troppi fronzoli e sovrastrutture. I magnetici brani di Find The Light hanno così preso vita in un corollario musicale che perde (forse) qualcosa dell’intimità acustica degli originali regalando però un sound decisamente american roots, pieno di scosse e gemme elettriche. Si inizia nei territori desolati di Stranger In This Land e, grazie anche ad un ‘cantato’ inglese praticamente perfetto e al sanguigno e ‘sporco’ lavoro di una band precisa e puntuale, l’esibizione si sviluppa in un continuo crescendo d’intensità. Il tempo concesso non è molto ma Lucarelli riesce a piazzare emozioni e canzoni da non dimenticare: Gone InsaneMr SunshineFat City e la chiusura, con un’ipnotizzante cover di All Along The Watchtower di Bob Dylan, catturano il pubblico che all’inizio ascolta con circospezione ma alla fine saluta l'artista romano con grande entusiasmo. Pur giudicando un breve setlist (lo seguiremo ancora quando partirà il tour di Find The Light) ci sono tutte le premesse per auspicare a Lucarelli un futuro degno di un grande spessore artistico: basterà mantenere chiare le coordinate ben evidenziate, talento e passione, emozione e calore, scoprendo – probabilmente - che la California non è poi così lontana. (Giampiero Cappellaro)

   

Share |

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento