ultime notizie

Torna ChitArsNova: sabato 29 Aprile il ...

Il 29 Aprile 2017 torna ChitArsNova, rassegna dedicata alla chitarra classica che, in linea di continuità con le edizioni precedenti,  si propone di mettere in evidenza giovani talenti seppur gi ...

Pippo Pollina in tour con "Il sole che verrà"

È uscito il 13 gennaio il nuovo album di Pippo Pollina, Il sole che verrà. Nei viaggi che lo stanno accompagnando in giro per l’Europa, questo disco e il suo autore hanno fatto tappa nel cuore del quartiere Monteverde di Roma, al Teatro Vascello, lo scorso 28 febbraio. 

La storia di uno dei cantautori italiani più amati in terra straniera è lunga, bella, appassionata, curiosa e strapiena di tappe che sarebbe importante raccontare per capire più a fondo le sue canzoni; perché a volte le notizie biografiche di una vita, che possono sembrare solamente nomi date e luoghi, sono così intrise di motivazioni che ognuna di quelle potrebbe aprire porte, dietro le quali trovare altre porte, dietro alle quali starebbero ad attenderci le canzoni. Credo che la storia di Pippo Pollina sia esattamente una di queste vite.

Pollina torna al Teatro Vascello esattamente dieci anni dopo la sua ultima volta. Allora era lo spettacolo “Ultimo Volo” a stare sul palco, la storia drammatica e senza giustizia del DC 9-Itavia, oggi è l’occasione della presentazione del nuovo album, alla quale si affiancano naturalmente alcune delle più belle e importanti canzoni della sua lunga carriera. Pollina torna sul palco con il Palermo Acoustic Quintet (Roberto Petroli, clarinetto e sassofoni; Fabrizio Giambanco, batteria e percussioni; Filippo Pedol, contrabbasso e basso elettrico; Michele Ascolese, chitarre acustiche ed elettrica; Gianvito Di Maio, tastiere e fisarmoniche) e torna con un manifesto «gli artisti devono recuperare il loro ruolo, devono riprendersi le loro responsabilità, se hanno fallito la politica e l’economia, forse è l’Arte a dover mostrare una strada possibile»; torna raccontando al suo pubblico un importante viaggio a Cuba (Divertimento latino) o la storia di Muhammad Ali (A mani basse) e in ogni stralcio della sua poetica, che sia un canto di protesta o un più delicato e intimo brano sulla condizione umana quotidiana, è bello e rassicurante trovarci dentro la stessa identica sincerità, potenza e sensibilità che l'artista ha nel parlare delle cose del mondo.

Partito il 9 di novembre, il suo tour sta proseguendo in tutta Europa, tornerà in Italia il 16 di Maggio a Castelfranco Veneto e il 9 di Giugno a Palermo, la sua città.

Tutte le date del tour: www.pippopollina.com/it/tour/ 

 

 

Share |

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento