ultime notizie

“Whisky Facile”: il disco di Carotone ...

Il 23 novembre ricorrevano i 100 anni dalla nascita di Ferdinando ‘Fred’ Buscaglione, un grande della storia della canzone d’autore italiana, uno tra i primi a schernire e giocare ...

Un docu-film su Fabrizio De André raccontato da Cristiano

"DEANDRÉ#DEANDRÉ - Storia di un impiegato" di Roberta Lena
Un omaggio musicale e personale a Fabrizio De André nel racconto inedito del figlio Cristiano.
di Annalisa Belluco

 

Un film-documentario presentato in anteprima (come evento speciale nella sezione Fuori Concorso) nella 78ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, per approdare poi nei cinema italiani solo il 25, 26, 27 ottobre.

Cristiano De André ha raccolto l’eredità artistica musicale del padre e per due anni – dal 2018 al 2019 – ha portato in tour nei teatri ‘Storia di un impiegato’, il concept album scritto nel 1973 da Fabrizio De André con Giuseppe Bentivoglio (che si è occupato della stesura dei testi) e Nicola Piovani (per la parte musicale). Un lavoro che per i suoi contenuti, continua a essere incredibilmente attuale. Nel film diretto da Roberta Lena, riscopriamo le immagini dei concerti dal vivo, le atmosfere sociali, i ricordi familiari e i filmati inediti che hanno caratterizzato un’epoca in cui si avvertivano forti e prorompenti gli aneliti di libertà di quell’impiegato raccontato in musica.

A far da sfondo alla narrazione del film documentario, che sta per uscire nelle sale cinematografiche, è la Sardegna, con i suoi paesaggi evocativi. La casa di Portobello è sempre stata pronta ad accogliere gli amici di Fabrizio De André. Attori, musicisti, gente comune, artisti che nel tempo hanno creato un legame forte e solido, come una grande famiglia. Un luogo che ha visto in parte nascere l’album “Storia di un impiegato” ed è stato teatro di pagine di vita, divenute ora ricordi che Cristiano rievoca e racconta con uno sguardo più consapevole e addolcito dal trascorrere del tempo. Il ritratto di un figlio che oggi è anche padre e che forse, proprio per questo motivo, riesce a comprenderne maggiormente alcune sfumature caratteriali.
 
Quella del padre e del figlio è una tematica che ricorre anche nelle canzoni che compongono l’album “Storia di un impiegato”, immerse in un contesto sociale fatto di sogni di libertà, di desiderio di ribellione, che sfociano anche in atti di violenza e in quelle azioni di lotta popolare, che Fabrizio De André non ha mai giudicato e condannato. Le ha sicuramente utilizzate per far comprendere – ad esempio - che “non ci sono poteri buoni” e che solo trasformando l’Io in Noi, unendosi e facendo un fronte comune, si può e si deve creare una società più accogliente per tutti.

Per tutta la durata della narrazione filmica, si alternano canzoni tratte da “Storia di un impiegato” interpretate da Cristiano De André durante i suoi concerti, che si mescolano ai ricordi di infanzia e adolescenza. Momenti trascorsi anche con compagnie “sbagliate” a Genova e quelli più familiari, protetti e conviviali, nella casa con una spettacolare vista sul mare, nella regione della Gallura in Sardegna.  Cristiano racconta anche la genesi di brani di cui – seppur bambino all’epoca – è stato testimone durante la stesura e di quella serie di episodi che hanno caratterizzato il suo – spesso – difficile rapporto con un genitore famoso e dal carattere complesso. Dalle sue parole e dal suo sguardo che, assieme alla voce, oggi ricorda tanto quello del padre, emerge una emozione autentica, il segno di una ferita che - anche se faticosamente - si è rimarginata nel tempo. Un passato anche ingombrante, impossibile da dimenticare e che ancora nel rievocarlo a parole, gli riporta il dolore provato. E naturalmente nel docufilm, c’è anche il prezioso contributo narrativo di Dori Ghezzi, che racconta anche di quella prima volta che Cristiano la vide al fianco del padre Fabrizio.

"DeAndré#DeAndré, Storia di un impiegato film-documentario diretto da Roberta Lena è stato presentato in anteprima nella sezione Fuori Concorso alla 78sima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Resta nelle sale dei cinema solamente per tre giorni: 25,26 e 27 ottobre, distribuito da Nexo Digital in collaborazione con i Media Partner Radio Capital, MYMovies.it e Rockol.it.

Sul sito nexodigital.it è disponibile l’elenco completo dei cinema in cui viene proiettato (https://www.nexodigital.it/deandredeandre-storia-di-un-impiegato/)

Vedi il trailer: https://www.youtube.com/watch?v=3uW-u5kYOi0&t=2s

Share |

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento