ultime notizie

Dal 5 all'8 Agosto tornano ...

Quattro sere d'estate. Piatti ispirati all’olio d’oliva, alimento cardine della dieta mediterranea che in tutto il mondo cercano di copiarci. Buona musica d’autore, suonata in parte ...

Villa...ggio Ada

“Tra musica, teatro e incontri, lo storico spazio verde della Capitale è pronto a regalare 41 giorni di spettacoli”



Non c’è estate romana senza…Villa Ada! I grilli e le lucciole faranno nuovamente da sfondo nella manifestazione che ha aperto i battenti il 4 Luglio e giungerà fino al 14 Agosto. In pratica 41 giorni dove lo spettacolo tornerà protagonista, come avviene da ben 24 edizioni.

A presentare la line up e l’intera manifestazione ci ha pensato Simona Sinopoli, Presidente Arci, nell’annuale conferenza stampa, tenutasi il 6 Luglio nella Cappella Orsini, a Roma. «L’emozione è sempre la stessa e questa volta ancora più intensa data la coincidenza dei sessant’anni dalla nascita della nostra Associazione e dai quarant’anni dell’Estate Romana» ha sottolineato entusiasta la dirigente, riportando alla mente il momento in cui «Renato Nicolini riuscì a far rinascere una città spenta e depressa dalla stagione degli anni di piombo». Analogie storiche e culturali tra il passato e il presente che si fondono nella mission di quest’anno: la cultura accessibile a tutti, seguendo le logiche del no profit.

Da ciò nasce un programma variegato e multidisciplinare, esteso orizzontalmente grazie ai vari settori toccati in questa manifestazione (dalla musica al teatro, giungendo fino alla letteratura e alla cucina) e verticalmente, viste le molteplici sfumature annesse in ogni ramo toccato. Tutti insieme formano i “villaggi possibili”, slogan di quest’anno che ibrida i concetti di “società aperta” di Popper e di“villaggio globale” di McLuhan, all’insegna della coralità e dell’approfondimento.

Esaminando la sfera musicale, si nota lo spazio rivendicato da ogni genere, con icone generazionali pronte a far vivere notti magiche. Da quelle vissute in anteprima con i Suicidal Tendencies (3 Luglio) e Ani Di Franco (4 Luglio), si arriverà gradualmente alle scene jazz (Sun Ra Orkestra, nella foto a desta), prog-funk cinematico de La Batteria (7 Luglio), rap – con un vero e proprio racconto di quello italiano attraverso le voci di Good Old Boys, Colle Der Fomento, Kaos One & Dj Craim, Lucci Brokenspeakers, Dj Ceffo BrokenSpeakers, Egreen, DJ P-Kut, Aliendee The Humanoid Beatbox Musician, DJ Stile e Baro (8 Luglio) -  rock con gli irlandesi God Is An Astronaut (10 Luglio), fino alla trap dei Dark Polo Gang (4 Agosto) e alla tradizione italiana con l’Orchestraccia (30 Luglio) e Nada (2 Agosto). Inoltre spazio alla scena indie con due nomi che fungono quasi da special guest dell’intero evento: i Baustelle (13 Luglio), in scena con l’ultimo album ‘L’amore e la violenza’ e Motta (25 Luglio), forte del sold-out dell’Alcatraz di Milano e della partecipazione al concerto del Primo Maggio a Roma.

Ma l’offerta musicale non finisce qui. Nel  D’ADA Park, ovvero l’area del Festival gratuita animata da mercatini e workshop, ci saranno i concerti al Tramonto sul Lago. Animata dalla mission promozionale, questa iniziativa darà spazio alle band locali legate particolarmente alla sfera sperimentale. Un altro laboratorio a cielo aperto, in pratica, che servirà come trampolino per un eventuale successo futuro.

Insomma l’appuntamento sarà dalle 19 in poi a Villa Ada (Via di Ponte Salario 28) per vivere un’estate artistica, all’insegna del talento.

Testo di Luca Vincenzo Fortunato



Share |

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento