ultime notizie

Santi Scarcella Trio a Trieste il ...

Da Manhattan a Cefalù Cantautore, musicista e compositore, Santi Scarcella (siciliano di origine ma romano d'adozione), proporrà domenica 18 ottobre 2020 a Trieste il suo concerto jazz dal titolo ...

Blue Note, Milano

Alti & Bassi

Gli ALTI & BASSI tornano a cantare al Blue Note di Milano, storico "tempio" del jazz e della musica live di qualità, in un entusiasmante concerto che segna la ripresa degli appuntamenti dal vivo del quintetto vocale a cappella che ha già festeggiato i propri 25 anni di carriera.


Dopo sette lunghissimi mesi di silenzio, interrotto solo da una serie di video registrati ognuno da casa propria e pubblicati su Youtube e Facebook durante e immediatamente dopo il lockdown, e con la prospettiva di una tournée in Cina ( originariamente prevista in questi giorni ) rinviata a novembre 2021, il gruppo, reduce tra l'altro dal grande successo dello scorso anno a Taiwan che li ha visti esibirsi nei più importanti teatri e nelle più prestigiose Università dell'isola, è tornato finalmente a calcare il palco il 20 settembre scorso. Tanta era la voglia di ricominciare che la forte emozione, ci raccontano, è stata palpabile fra loro fin dal soundcheck. Questa stessa emozione, i cinque artisti hanno poi saputo trasmetterla in modo assolutamente empatico al pubblico presente, che per oltre un'ora e mezza ha potuto godere della loro musica e anche delle divertenti piccole gag che gli Alti & bassi da sempre mettono in scena, dimostrandosi ancora una volta artisti di spettacolo di grande talento e raffinata ironia.

Un appuntamento tanto atteso che è stato, per noi de L'isola che non c'era, occasione di vera gioia anche per il significato stesso di questa ripartenza, nel segno della speranza per tutto il settore della musica dal vivo, e in particolare per quella musica che non è sostenuta da grandi produzioni o agenzie di booking dalle spalle larghe, e per quei musicisti che, oltre alla faccia e alle loro preziose doti artistiche ci mettono dentro anche tutta una vita, la propria. Lo sappiamo, stiamo toccando tasti sensibili, del resto assistere a un concerto degli Alti & Bassi non è mai un'esperienza "normale" di ascolto di musica dal vivo: con le loro cinque voci accordate come strumenti di un' orchestra, con l'ormai consolidata esperienza, gli arrangiamenti originali, le sottili provocazioni e un'ottima presenza scenica, Andrea Thomas Gambetti, Alberto Schirò, Paolo Bellodi, Diego Saltarella e Filippo Tuccimei sanno bene come intrattenere il pubblico in modo accattivante e piacevole senza un attimo di sosta, alternandosi sapientemente sia come voci soliste che nella spesso divertente presentazione dei brani. Così, nonostante le rigide norme anti-Covid abbiano limitato il numero degli ingressi, costretto al distanziamento e reso forse un po' meno spontanea e certamente meno "fisica" la condivisione (è mancato il simpatico siparietto che solitamente coinvolge una coppia presente in sala sulle note del celebre brano Però mi vuole bene del Quartetto Cetra, eseguito per la prima volta a loro dire "in contumacia"), il concerto è stato pienamente assaporato e goduto da un pubblico attento e generoso negli applausi, composto sia da appassionati della vecchia guardia che da nuovi estimatori i quali, magari proprio attraverso il web, in questi mesi difficili si sono avvicinati al canto a cappella lasciandosi catturare dalla passione per il quintetto milanese.


Considerati da sempre “gli eredi dei Cetra”, dai quali amano ricordare di avere avuto una sorta di esplicita "benedizione", gli Alti & Bassi con le loro voci, 5 microfoni e come di consueto senza l'uso di strumenti (ma imitandone all’occorrenza alcuni come batteria, trombe e chitarra elettrica) al Blue Note hanno proposto in scaletta molti cavalli di battaglia e anche alcuni brani tratti dal loro più recente album Ce l'avevo quasi fatta - primo disco italiano di brani originali a cappella - pubblicato nel 2018 (e recensito dalla nostra testata al link http://www.lisolachenoncera.it/rivista/recensioni/ce-lavevo-quasi-fatta/ ).

La serata si è quindi rivelata un piacevole mix di musica di qualità e simpatia, quella che contraddistingue i nostri, sempre sul filo dell'ironia ma poggiata saldamente sulla padronanza vocale fuori dal comune che li ha resi famosi, in cui non sono mancati garbati omaggi ai grandi della cultura (non solo musicale), da Walt Disney a Charlie Chaplin, da Enzo Jannacci a Lelio Luttazzi, al già citato Quartetto Cetra. Dobbiamo dire che di serate così s'era veramente sentita la mancanza, e che questa ripartenza ha avuto un significato importante per tutti noi...e quindi: bentornati Alti & Bassi!!!

Gli Alti & Bassi, nel prossimo mese di novembre, saranno ospiti del Festival VIVAVOCE di Treviso e ci regaleranno certamente altre bellissime occasioni di incontro che saranno puntualmente segnalate sul loro sito www.altiebassi.it.

Foto e report a cura di Valeria Bissacco

Scaletta 20.09.2020
Medley Beatles
Come fly with me
Ma l'amore no
Parole, parole
Alla corte del Re ci son due pretendenti per la Principessa chiusa nella torre
Però mi vuole bene
Aria sulla quarta corda
Smile
Chattanooga Choo Choo
Canto anche se sono stonato
Faceva il palo
Stella
Ce l'avevo quasi fatta
Medley Disneiade

All you need is love
Everibody wants to be a cat ( da Gli Aristogatti)



Share |

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Data: 2020-09-20
  • Luogo: Blue Note, Milano
  • Artista: Alti & Bassi

Altri articoli su Alti & Bassi

Altri articoli di Valeria Bissacco