ultime notizie

Nuovo singolo de La Scelta, un ...

  Dopo due anni d’attesa dal loro ultimo lavoro, lo splendido Colore Alieno, ritorna il gruppo La Scelta, una delle formazioni più interessanti del nostro panorama musicale. Le aspettative erano ...

Bagnara Calabra (RC)

Premio Mia Martini 2008

Bagnara Calabra in festa per la quattordicesima edizione del premio dedicato all’indimenticabile Mia Martini. Dal 9 all’11 ottobre si è svolto il rinomato premio che ormai dal 1995, anno dell’istituzione per volontà del regista Nino Romeo, è un appuntamento imperdibile nel panorama musicale italiano ed europeo. Un’edizione che verrà ricordata in modo particolare per l’omaggio alla canzone napoletana di cui Mimì si è fatta magistrale interprete nel corso della sua carriera, collaborando con il grande Roberto Murolo e con Enzo Gragnaniello, ma anche regalando al pubblico canzoni memorabili come Cu’mmè, ‘O marinariello e Te voglio bene assaje.

Sul palco della cittadina calabrese sono saliti alcuni dei più importanti protagonisti della scena musicale napoletana. Il premio alla carriera è andato a Fausto Cigliano, classica voce di Napoli, che ha ammaliato il pubblico con il tocco gentile della sua chitarra e con la sua voce profonda con ‘A città ‘e pullecenella, Te voglio bene assaje e una particolare versione in napoletano di E se domani, personale omaggio a Mimì. Molti i premi speciali consegnati ad artisti partenopei tra cui la talentuosa Mirna Doris (Premio “Napoli nel mondo”) che ha omaggiato Domenico Modugno con un medley comprendente Strada ‘nfosa, Resta cu’mmè, Tu sì ‘na cosa grande e la stessa Mimì con la canzone Cu’mmè, meritandosi alla fine la standing ovation del pubblico. Atmosfera diversa per Eugenio Bennato (Premio “Suoni del Sud”) che ha proposto le sue ultime canzoni a ritmo di taranta ma anche un omaggio intimo e sincero all’amica scomparsa con La nevicata del ’56. Sull’onda dei ricordi l’esibizione di Peppino Gagliardi (Premio “Canzoni senza tempo”) con i suoi successi più noti, da Come le viole a Settembre, da T’amo e t’amero a Sempre sempre. Premio speciale “Donna Live” alla cantautrice siciliana Aida Satta Flores che alla sua maniera ha proposto La costruzione di un amore in una versione tangheggiante. Ancora da Napoli, ma impegnato su un altro fronte musicale, il “Premio Mia Martini Giovani” Rosario Morisco, cantautore emerso all’ultimo Festival di Sanremo con la canzone Signorsì e distintosi per il suo impegno di militare nelle missioni di pace all’estero. Il suo omaggio a Mimì è stato Donna di Enzo Gragnagniello, uno dei brani più toccanti del repertorio della cantante. Molto atteso anche l’arrivo di Marco Masini a cui è andato il “Premio Mia Martini”: con il suo stile inconfondibile ha proposto piano e voce una tra le sue canzoni più intense, Ci vorrebbe il mare. Spazio alle giovani promesse musicali come i bravi Pquadro (Premio “Pop Music”), i coinvolgenti Studio 3 (Premio “Pop Band”) e il gruppo tutto al femminile delle Green Clouds (Premio “Musica di contaminazione”). Molto sentita e di raffinata atmosfera l’esibizione di Carlo Marrale con la sua Vacanze romane, canzone che, come lui stesso ha dichiarato, piaceva moltissimo a Mia Martini.

Trentaquattro invece i finalisti selezionati dalla commissione artistica formata dal musicista Mario Rosini, dalla produttrice Gianna Bigazzi, dalla vocalist Iskra Menarini e dal giornalista musicale Andrea Direnzo. Il trofeo “Nuove Proposte per l’Europa” è andato ad Alessia Di Francesco che con la canzone Fuori di qui ha impressionato la giuria presieduta dal direttore del TG3 Antonio Di Bella e composta da Carlo Marrale, Liana Orfei, Claudio Perone, Paolo Pristipino e dai giornalisti Antonella Divizia e Luca Cacciatore. Secondo posto al napoletano Angelo Di Nocera con Parlo di te, terzo all’umbro Matteo Sperandio con Ad est (Vita a metà). I premi speciali ad Antonella Laganà (Miglior Interpretazione), a Gilberto Lamacchi (Critica), al duo Voc&Piano (Originalità) e a Ginea (Canzone d’Autore, con un brano scritto da Enzo Gragnaniello).
L’evento è stato realizzato grazie al prezioso patrocinio dell’Assessorato al Turismo della Regione Calabria, dell’Amministrazione Provinciale di Reggio Calabria e dal Comune di Bagnara Calabra. Il patron Nino Romeo e la responsabile organizzativa Silvana Bonadonna hanno dato appuntamento alla quindicesima edizione del Premio che rappresenterà una tappa importante per un evento sempre in crescita e proiettato alla valorizzazione delle nuove proposte della canzone italiana. Proprio come desiderava Mimì.

Share |

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Data: 2008-10-09
  • Luogo: Bagnara Calabra (RC)
  • Artista: Premio Mia Martini 2008

Altri articoli di Lucio Franceschetti