ultime notizie

Alice: il suo Viaggio in Italia ...

La cantautrice terrà a ottobre una serie di concerti in terra tedesca Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE MicrosoftInternetExplorer4 /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size ...

La Casa 139, Milano

Ila & The Happy Trees

Ghirlande di fiori decorano le aste dei microfoni, I leggii e la tracolla dell’ukulele.  Special guest della serata, annunciato nel comunicato del concerto,  un comodino decorato: così si presenta davanti a un pubblico incuriosito il palco di Ila and The Happy Trees.

Ci si chiede:«Ma dentro li comodino ci sarà qualcosa?». Non c’è tempo di rispondere subito: arrivano i musicisti. Ila and The Happy Trees è la formazione con cui Ila, cantautrice di origine genovese, si esibisce dal 2009. Qui presenta in anteprima il disco “Little World” di prossima uscita, insieme a pezzi degli Ep precedenti.

La musica di Ila è di ascolto piacevolissimo, è ironica, ha una grazia unica. L’alternanza tra brani vecchi e nuovi non ha nulla di forzato, anzi, mostra il percorso lineare di un’artista in crescita continua, che fa del pop piacevolissimo e raffinato allo stesso tempo. Noia e banalità sono bandite. Le canzoni si stampano in testa dopo il primo ritornello. Il pubblico ascolta e canticchia a bassa voce, cosa su cui Ila ironizza moltissimo: «Che pubblico silenzioso stasera! L’ultima volta è intervenuta la security … ».

L’uso del banjo e dell’ ukulele contribuisce a creare un clima allegro, fiabesco e idilliaco, con echi di country e rockabilly.

 

Ila alterna canzoni in italiano e in inglese, scherza sulla sua pronuncia del francese in “Lentamente”.

Parla dei suoi vari progetti: il Cd in uscita, ma anche la produzione di marmellate e oggetti di bigiotteria. Suona fra l’altro un’ottima cover di  “Northern sky” di Nick Drake. Accenna  per qualche secondo a “Movin’ cruisin’” colonna sonora di “Chi trova un amico trova un tesoro” con Bud Spencer e Terence Hill. E conclude con due bis “Tomorrow” e “La vigilia di Natale”.

Fine del concerto, applausi. Il comodino viene finalmente aperto.  Dopo due ore di gioia per orecchie e cuore, ecco la gioia per occhi e palato: le marmellate e i gioielli di Ila. Tutto da vedere, gustare, acquistare.

Support your artist!

 

[reportage fotografico a cura di Monica Selvaggia Migos]

Share |

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Data: 2010-10-11
  • Luogo: La Casa 139, Milano
  • Artista: Ila & The Happy Trees

Altri articoli su Ila & The Happy Trees