ultime notizie

Chrysalis è il nuovo singolo dei ...

di Giampiero Cappellaro Tornano i biVio, formazione nata a Parigi nel 2018 dall’incontro della cantante Natalia Bacalov, figlia del noto compositore Luis Bacalov (e madre di origine italiana), e ...

Corvo Torvo, Lanciano (CH)

Momo

Molti credono che Momo, al secolo Simona Cipollone, sia romana. In realtà non tutti sanno che questa artista ha origini abruzzesi, delle quali va tra l’altro fiera. Nata a L’Aquila, ha vissuto a Lanciano per diversi anni, fino a quando non ha capito che per realizzare il proprio sogno di musicista doveva “emigrare” trasferendosi nella Capitale. E così è stato.

Questa premessa è necessaria per capire quali momenti di autentica commozione abbia vissuto Simona lo scorso 3 dicembre, quando è tornata a suonare proprio nella sua città, accompagnata come sempre da H.e.r. al violino e Federica Principi al pianoforte. Sul palco del Corvo Torvo, nell'ambito di un ciclo di concerti promossi dal proprietario del locale Silvano Piccirilli, Momo ha proposto buona parte delle canzoni contenute nei suoi due album: Il giocoliere e Stelle ai piedi. Tra i primi brani in scaletta ha ben figurato "La madonna di Pompei", che nel 2007 portò Simona tra i finalisti di Musicultura. E quattro anni dopo, Momo è tornata a esibirsi sul palco di Recanati, reclamata a gran voce dalla giuria di questo storico concorso.

Ma torniamo al live lancianese. Presentando sé stessa e le sue compagne di scena, la cantautrice ha ironizzato: «Tre pazze così qui non le hanno mai viste». Effettivamente il feeling tra di loro c’è, ed è evidente. E' poi la volta di Embè, cioè la versione originale di quella Che bella gente che Simone Cristicchi portò a Sanremo nel 2006: il pezzo viene proposto in un singolare medley con Novembre di Giusy Ferreri, e non manca anche una citazione di Fondanela, il tormentone che lanciò Momo all'attenzione del grande pubblico grazie alla sua partecipazione al Dopofestival. Il giocoliere è l'esempio lampante del teatro-canzone che da sempre caratterizza l'identità musicale di Momo: la frase portante di questa bella composizione è «Il giocoliere fa finta di piangere ma vorrebbe far ridere», e già di per sé simboleggia tutto un mondo. Abbiamo avuto modo di apprezzare tale gemma anche in tempi più recenti, assistendo a uno show case di Momo al termine dello spettacolo Dignità autonome di prostituzione, al Teatro Italia di Roma.

Passano in rassegna anche Il secondo classificato, Ho, La canzone che si capisce e la deliziosa Buon Governo, che parla di un'ipotetica squadra di ministri composta da Topolino, Pippo, Paperino e Dylan Dog. Momo ha più volte ribadito la propria emozione per aver potuto suonare di nuovo nella sua Lanciano, alla quale ha dedicato la struggente Freddo, mettendosi a piangere. Non poteva essere altrimenti, visto che al concerto hanno assistito anche alcuni parenti di Simona.

Tuttavia l'atmosfera respirata al "Corvo Torvo" è stata soprattutto goliardica e ilare: ne è una dimostrazione Le strisce, un inedito scritto da Federica Principi che inneggia alla stessa Momo, tanto che a un certo punto tutto il pubblico si ritrova a cantare "Alè Momo, alè Momo". Altro momento divertente, e che al tempo stesso serve per omaggiare l'Abruzzo, è la re-interpretazione di La cipullate, canto tipico della provincia di Chieti. Momo sa anche come farsi rispettare, visto che non esita a rimproverare chi, tra gli spettatori, preferisce parlare anziché ascoltare la sua performance (a una coppia seduta a un tavolo chiede: "Non potete aspettare un attimo? Tanto abbiamo quasi finito...").

Una menzione speciale la merita H.e.r., che duetta con Simona e si ritaglia anche un piccolo spazio per sé, proponendo alcuni estratti dal cd Magma, nonché qualche gustosa anticipazione del nuovo album attualmente in lavorazione: il connubio che H.e.r. realizza tra il violino e la sua possente voce è, come sempre, ottimo. Dopo un'ora e mezza il live volge al termine ed è tempo di andare a casa, carichi di vibrazioni positive. Momo, ancora una volta, ha fatto centro, e c’è da scommetterci: a Lanciano tornerà presto.

Share |

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Data: 2010-12-03
  • Luogo: Corvo Torvo, Lanciano (CH)
  • Artista: Momo

Altri articoli di Massimo Giuliano