ultime notizie

Rap, la cultura nata dalla strada ...

Nell’ambito della Festa Verso l’Altro, intitolata quest’anno Strade - Verso l’Altro, giunta all’ottava edizione, è stata inserita una serata interessante e divertente ma capace anche di far ...

  • Cesare Cremonini - Reagire ai vuoti

    di: Luca Barachetti

    Sei arrivato a “Il primo bacio sulla luna” con un bagaglio di esperienze importanti: tre dischi in studio, i relativi tour tra cui uno in compagnia di un’orchestra. C’erano degli errori del passato che in questo nuovo lavoro non volevi ripetere?Le esperienze che ho fatto fino ad ...

    Leggi tutto »

  • Perché avete scelto il nome ultima?Noi veniamo da realtà musicali differenti e ambizioni differenti, anche riguardo al suonare che per molti di noi era fine a se stesso e fatto magari anche in maniera distratta e forse poco impostata. Ci siamo ritrovati invece in questa formazione tutti con lo ... Leggi tutto »

  • “Violenza 124” è la tua prima esperienza nel ruolo di produttore. Un progetto che si distanzia notevolmente dai tuoi precedenti lavori e che non ha le caratteristiche di un disco fatto da Niccolò Fabi. Perché un’avventura così diversa?È un disco fatto da un amante della musica in genere ... Leggi tutto »

  • Alcune canzoni di “Luna persa” erano già note ai frequentatori dei tuoi concerti. Vogliamo fare un po’ d’ordine cronologico?La più antica è Retsina, almeno come spunto, perché è passata attraverso molte rielaborazioni, anche un po’ oziose: era lì, e io ogni tanto ne cambiavo un passaggio, due parole ... Leggi tutto »

  • Partiamo dal nome, quello del progetto e quello del disco. Perché Arnoux? Pura assonanza o c'è qualcosa dietro? Perché hai scelto come titolo Cascades? Arnoux è stato scelto proprio per assonanza con il pilota automobilistico Renè Arnoux. Il titolo del disco invece è stato scelto tra una lista di ... Leggi tutto »

  • “Il mulo” è la tua seconda esperienza solista. Cos’è cambiato dopo i Modena City Ramblers e dove vuole spingersi la tua musica?Diciamo che sono cambiati un po’ i punti di vista e alcune situazioni importanti della mia vita. Quella coi Modena è stata un’esperienza travolgente, che mi ... Leggi tutto »

  • Quali sensazioni provate nel vincere il Premio Tenco con “Amen”? Molto positive, siamo felici e onorati, anche in virtù del fatto che per la prima volta la giuria premia come disco dell’anno il lavoro di una band. Non ho nulla contro i cantautori, anzi, ma sono contrario al termine ... Leggi tutto »

  • Innanzitutto volevamo avere qualche indicazione sul tuo nuovo progetto multimediale “Pedra Mendalza”. E’ solo un film, è anche un film, è un film con la musica?È stato prima vissuto, poi pensato come film. Da anni, con alcuni dei protagonisti, visitavamo certi siti archeologici in Sardegna per curiosità, interesse e ... Leggi tutto »

  • “Penelope”: un titolo evocativo che ben si adagia sulla bella copertina del vostro disco. Quali fra le caratteristiche della virtuosa sposa di Ulisse sono vicine al vostro ultimo lavoro?Marco: Banalmente, le più note: la fedeltà, l’abnegazione, la pazienza, la capacità di creare, di distruggere, la forza della speranza ... Leggi tutto »

  • “Come il vetro” conclude una “trilogia cromatica” iniziata con “Blu” e “Gialloelettrico”. La trasparenza è la sintesi e la negazione di tutti i colori. C’era già dall’inizio, ovvero quando avevi pensato a “Blu”, l’idea di concludere così?Assolutamente no! Volevo questa trilogia fin dall’inizio, sapendo che ... Leggi tutto »