ultime notizie

Patrizia Cirulli interpreta Achille Lauro

Patrizia Cirulli, cantautrice milanese, rilegge e reinterpreta C'est la vie di Achille Lauro.   di Paola Piacitelli                                                               VEDI IL VIDEO Il singolo, accompagnato dal videoclip ufficiale, è distribuito dall’etichetta La ...

  • Patrizia Laquidara - Cara! Una meteora di rara luminosità

    di: Fabio Antonelli

    Com’è nata l’idea di realizzare Cara!, un disco che ti vede per la prima volta in veste d’interprete e non di cantautrice? Devo anzitutto premettere che io amo interpretare nella stessa misura in cui amo scrivere. A volte, anzi, l'essere solo interprete mi dà la sensazione di ...

    Leggi tutto »

  • Il 18 novembre scorso, alla Salumeria della Musica di Milano, ha debuttato ‘Scuola Milanese’, una rassegna in nove serate a cadenza quindicinale e tu sei tra gli ideatori di questo progetto. Spiega ‘quando, come e perché’ nata questa idea. Scuola Milanese nasce da una domanda che Carlo Fava, cui è venuta ... Leggi tutto »

  • Il secondo disco per un’artista a volte è più difficile da realizzare che non quello d’esordio, perché da parte del pubblico e della critica c’è sempre un senso forte di attesa e allo stesso tempo il desiderio di vedere confermate le qualità mostrate in precedenza. Da parte dell’artista ... Leggi tutto »

  • Nome? Laura Lala - Laura Lala! Sade Mangiaracina - Mi chiamo Sade Mangiaracina.   Luogo di nascita? Laura Lala – Palermo. Sade Mangiaracina - Sono nata a Castelvetrano in provincia di Trapani.   Qual è stato il tuo primo rapporto con la musica? Laura Lala - Mia nonna Ninetta che mi canta “i cunti” (raccontini/filastrocche siciliane) e ... Leggi tutto »

  • Partirei da una curiosità tutta mia: come mai porti il nome Andrea, che è notoriamente un nome maschile? Diciamo che è stato mio papà a scegliere il nome,  che sarebbe dovuto essere Andrea Celeste, più ovviamente il cognome Ieffa. Quando sono nata, l’infermiera andò da mia mamma a chiederle i dati ... Leggi tutto »

  •   Partiamo dal nome d’arte che ti sei scelta, perché Carlot-ta scritto in questa maniera? Perché esiste già una Carlotta, piuttosto nota al pubblico, che qualche anno fa aveva fatto un singolo abbastanza famoso Frena che voglio andare al mare e dunque mi serviva qualcosa che mi distinguesse da lei ... Leggi tutto »

  • Cominciamo dalla fine o meglio, da quello che io penso, essere l’ultimo brano da te composto, “Se sarà femmina”, che tratta con pathos e grande sensibilità, un tema delicatissimo come quello dell’essere donna all’interno di una società prettamente se non totalmente maschilista come quella islamica, in cui ... Leggi tutto »

  • Partiamo dal titolo del disco “La mia vita galleggia su un petalo di giglio”, com’è nato? Il titolo è una cosa non mia, non scritta da me, è una frase che ho quasi rubato a un’intervista fatta da Giuseppe Videtti (Repubblica) a Tom Waits parecchi anni fa in cui il musicista ... Leggi tutto »

  •   Partiamo da dove ci hai lasciato, da Distratto ma però disco d’esordio in cui esordivi con un trainante brano intitolato Italiani superstar: mi sembra che invece da questo tuo nuovo disco si possa ricavare l’enunciato “Calabresi superstar” perché è si un viaggio intorno al linguaggio, ma è anche un forte ... Leggi tutto »

  • Partiamo da qualcosa di attuale, anzi inerente i primi mesi di quest’anno: parliamo del brano Dal destino infortunato, presente nel tuo nuovo disco Arte, da poco pubblicato e scritto su un testo inedito di Sergio Endrigo, con la collaborazione di due grandi artisti virtuosi il pianista cubano Omar Sosa ... Leggi tutto »