ultime notizie

XII Edizione “Botteghe d’Autore” e ...

Il premio Botteghe d’Autore giunto alla XII edizione chiude l'anno con i botti. Questa edizione, la Winter&Spring Edition con la direzione artistica di Ivan Rufo, propone ancora ...

Mimmo Di Francia, Michelangelo Iossa

Cameriere, Champagne!...

Made in Italy, Made in Naples, anzi made in taxi! 
Potrebbe essere la scena di un film, ma non lo è. Champagne, una delle canzoni più popolari al mondo, è stata concepita 'on the road' nel vero senso della parola. 
Siamo in Via Tasso, Sergio Iodice e Mimmo Di Francia sono in giro per affari privati: "Iodice mi chiese se avevo lavorato alla musica di questa nuova canzone che avrebbe dovuto ormai prendere forma. Gli promisi che nell'arco di due giorni l'avrei tirata fuori. Ma lui, paradossalmente (e fortunatamente), insistette affinché partorissi la musica in quello stesso istante nel taxi! E, per un piccolo miracolo, iniziai a cantare su di una melodia che mi era venuta al momento, i versi iniziali della canzone… Champagne/ Per brindare a un incontro".

È proprio il Maestro Di Francia a raccontare la genesi di questo gioiellino in Cameriere Champagne!… Vita, sorte e miracoli di una canzone nel racconto del compositore a cura di Michelangelo Iossa con un'insolita prefazione, anzi un insolito Lino Banfi (autore con lui di tre canzoni) nei  panni di prefattore; un contributo che invece di sottolineare pregi o virtù dell'autore, ne accentua affettuosamente il carattere pigro e distratto.

Scritta a tre mani (Di Francia, Iodice e Depsa), Champagne è “un piccolo grande collage di tre differenti esperienze sentimentali molto somiglianti tra loro”. La canzone narra di un uomo che ripensa con voluttà e malinconia ad un incontro, brinda da solo, festeggia la fine di un amore.Sarà proprio questa capacità di specchiarsi in una coppa di Champagne, di salutare ciò che è stato con un gesto frizzante e beffardo, che permette a Champagne di diventare ciò che è: “Il mondo di Aznavour e le atmosfere del Modugno di 'Vecchio Frac' furono, in effetti le nostre maggiori fonti di ispirazione”. Interpretata per la prima volta da Peppino di Capri a Canzonissima nel 1973 (dove arriverà quinta), il brano lancia e segna profondamente la carriera del cantante e degli autori.

Amata in Sudamerica come e quanto My Way, Besame Mucho e Strangers in the Night. Canzone straniera di maggior successo in Brasile. Brano italiano preferito da Antonio Carlos Jobin, da Paulo Coelho, da Maradona. La Cina, la Svizzera, le parodie, le citazioni e le innumerevoli interpretazioni, l'ultima in ordine di tempo quella di Andrea Bocelli incisa per Passione (2013). In 40 anni Champagne ne ha incontrati di uomini e donne, paesi e cuori: la sua storia ci ricorda di quanto sia illusoria la convinzione di poter costruire il successo a tavolino, senza sensibilità, bravura e soprattutto senza taxi. 

Share |

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Artista: Mimmo Di Francia, Michelangelo Iossa
  • Editore: Graus
  • Pagine: 85
  • Anno: 2015
  • Prezzo: 14.00 €

Altri articoli di Francesca Grispello