ultime notizie

Giulio Casale: “Inexorable”, nuovo disco in ...

Conferenza stampa di presentazione "Inexorable", 4 dicembre, Circolo Culturale La Corte dei Miracoli – Milano. di Giuseppe Verrini Inesorabile Casale. Ancora, più forte di prima, torna la voglia di raccontare di ...

Pietruccio Montalbetti

I ragazzi di Via Stendhal

Pietruccio Montalbetti, chitarrista e leader dei Dik Dik, ha voluto con I ragazzi della via Stendhal fissare su carta, con uno stile più simile a quello di un romanzo che ad una normale biografia, non solo gli episodi salienti della sua carriera, ma i ricordi fondamentali della sua vita.

 

Questa biografia, con prefazione di Vincenzo Mollica, ha la capacità di interessare non solo dal punto di vista dei contenuti legati alla musica. La lettura scorre veloce, ed è impossibile non rimanere affascinati dalle descrizioni legate alla vita sociale a partire dagli ultimi anni della seconda guerra mondiale fino agli anni sessanta, dove poi la parte legata alla musica prende ovviamente il sopravvento. 

Pietruccio Montalbetti si dimostra scrittore arguto, coadiuvato dal giornalista professionista ed autore Maurizio Scandurra. Nulla viene tralasciato, i problemi legati all’infanzia in un Italia devastata dalla guerra, la povertà, la voglia di riscatto, gli amici, la famiglia, la nascita della passione per la musica e dei Dik Dik, i ricordi legati alle collaborazioni con Lucio Battisti, ed anche alcuni divertenti episodi come la descrizione della trasferta tenuta in Romania sotto il regime di Ceausescu.

  

Emoziona anche il racconto fatto da Pietruccio del giro d’Italia compiuto da suo padre con il Mosquito, una sorta di bicicletta che grazie all’aggiunta di un piccolo motore può essere considerata l’antesignano dei moderni scooter.

I ragazzi della via Stendhal, per i suoi contenuti, è consigliato a tutti, e non solo ai fans dei Dik Dik.

 

 

Share |

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Artista: Pietruccio Montalbetti
  • Editore: Aerostella
  • Pagine: 220
  • Anno: 2010

Altri articoli di Stefano Tognoni