ultime notizie

Alice: il suo Viaggio in Italia ...

La cantautrice terrà a ottobre una serie di concerti in terra tedesca Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE MicrosoftInternetExplorer4 /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size ...

Paolo Talanca

Ivan Graziani, il primo cantautore rock

Se c'è stato in Italia un cantautore fuori da qualsiasi schema e da qualsiasi “scuola”, quello è senza dubbio Ivan Graziani. Di lui ci parla con assoluta competenza Paolo Talanca in questo interessante libro, edito da Edizioni Crac (Falconara Marittima), che pone l'accento proprio sulla capacità che ha avuto Ivan di essere rivoluzionario in modo del tutto autentico e coerente. 
Paolo Talanca, saggista e critico musicale di grande sensibilità, abruzzese come Ivan Graziani, non ci racconta semplicemente la sua vita e le sue opere, ma ne spiega il valore aggiunto che sta tutto in quel suo anticonformismo che lo ha portato ad attraversare (piuttosto rapidamente, purtroppo) la storia delle musica d'autore italiana in modo assolutamente unico e, a suo tempo, addirittura sconvolgente.
Ivan Graziani. Il primo cantautore rock non è una biografia, né una analisi più o meno approfondita dei brani di maggior successo e fortuna commerciale del cantautore. Di quello crediamo di non sentirne la necessità. 

Anche se il racconto è fondamentalmente diviso (per praticità) in periodi di tempo, le pagine si susseguono con l'intento, ben raggiunto, di spiegare questo “perpetuo moto” (per dirla con le parole dell'autore) che ha caratterizzato la breve ma estremamente vivace carriera di Ivan Graziani. 
Talanca (nella foto) ravvisa in alcuni brani in particolare (Fuoco sulla collina e Pigro, ad esempio, ma anche la sublime quanto divertente Monna Lisa) il seme di un linguaggio rivoluzionario e, contemporaneamente, un atteggiamento apolitico che, ci spiega, negli anni Settanta lo renderanno praticamente l'unico artista in grado di coniugare perfettamente e in modo originale il rock con la canzone d'autore. Chitarrista dal talento eccezionale, Ivan ribalta da subito il concetto di “cantautore” non musicando dei testi, ma vestendo di parole le proprie invenzioni musicali. Invenzioni affidate alla chitarra elettrica, perlopiù, cosa alquanto insolita per un cantautore in quel periodo, ad eccezione forse solo di Edoardo Bennato, altra figura distante dall'idea del cantautore triste e malinconico molto “in voga” negli anni '70. 

Ed è su questo andare sempre contro e sempre oltre, ad esempio nel disattendere al tradizionale impegno politico a sinistra dei cantautori, che l'attenzione di Talanca si focalizza, evidenziando un “impegno” paradossalmente più autentico nell'essere sempre e comunque se stesso.

“Una delle omologazioni principali in cui Ivan non rimarrà mai imbrigliato” scrive Talanca “sarà quella della pretesa politicizzazione della canzone e dei cantautori impegnati, negli anni Settanta principalmente: la più grossa omologazione della storia della canzone italiana, nella quale tutti i più grandi – a volte loro malgrado – sono caduti e dalla quale solo in pochi hanno saputo tirarsi fuori”.
Questo libro è quindi un racconto di libertà, un inno originale e attento allo spirito anticonformista, creativo e genuinamente artistico di una delle figure più geniali e pure del nostro panorama musicale degli anni '70 e '80. È un omaggio scritto con garbo, con rispetto e quella riconoscenza che traspare, nemmeno poi troppo velatamente, tra le pagine di un libro che forse necessariamente gli era dovuto. Belle anche le immagini presenti nel libro, rigorosamente in bianco e nero, tratte da riviste dell'epoca e dall'archivio privato della famiglia Graziani, da cui emergono energia e passione infinita. E particolarmente interessanti i tre disegni autografi (altra grande espressione dell'arte di Ivan) riportati a corredo del testo.

“Troppo bravo e troppo avanti” scrive Andrea Scanzi nella sua bella prefazione “Graziani attende ancora uno sdoganamento definitivo. In attesa che ciò accada fa bene come un balsamo questo libro di Paolo Talanca.” 
Lo crediamo anche noi, e per questo gliene siamo profondamente grati.

Share |

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Artista: Paolo Talanca
  • Editore: Crac Edizioni
  • Pagine: 90
  • Anno: 2016
  • Prezzo: 12.00 €

Altri articoli di Valeria Bissacco