ultime notizie

Patrizia Cirulli interpreta Achille Lauro

Patrizia Cirulli, cantautrice milanese, rilegge e reinterpreta C'est la vie di Achille Lauro.   di Paola Piacitelli                                                               VEDI IL VIDEO Il singolo, accompagnato dal videoclip ufficiale, è distribuito dall’etichetta La ...

Massimo Poggini

Vasco Rossi – Una vita Spericolata. Vasco prima del Blasco. La nascita di un mito

Raccontare un mito non è mai impresa facile. E farlo conciliando l’amicizia che ti lega al protagonista con l’oggettività cronachistica del giornalista è ancora più complicato. Ma Massimo Poggini si è cimentato egregiamente in questo compito, ottenendo un risultato ancora più lodevole se si pensa che il libro su Vasco Rossi lui l’ha consegnato alle stampe quasi trent’anni fa. L’edizione Rizzoli è infatti una riedizione di quella biografia del signor Rossi ormai introvabile, oggetto di aste online, scambi tra fan e continue richieste di ristampa.
Questa versione ha, in aggiunta, fotografie inedite e la riproduzione del diario tenuto da Vasco durante il tour del 1983, ma mantiene inalterato lo spirito con cui è nata: descrivere le origini di uno dei personaggi più rappresentativi, nel bene e nel male, della musica italiana, riportandone soprattutto i lati più intimi ma più peculiari.

C’è tutto il primo Vasco, quello che vinceva l’Usignolo d’oro nel ‘65 e quello che apriva dieci anni dopo con i suoi amici di sempre Punto Club prima e Punto Radio poi, diventando uno dei dj più in voga della riviera romagnola di quegli anni; c’è anche il Vasco Rossi che di cantare proprio non ne voleva sapere, e quello che invece poi si lascia travolgere da eventi e fama con la consacrazione a Sanremo e la diatriba indiretta con Nantas Salvalaggio, tra vizi, capricci, problemi di droga ma anche consapevolezza del suo ruolo. «Certo, il successo è bello, ma il guaio è che quando sto in mezzo agli altri devo essere sempre lucido, devo sapere esattamente quello che faccio, quello che dico, controllare persino le espressioni del viso. Devo essere sempre Vasco Rossi, insomma, perché gli altri da me si aspettano questo e io non posso deluderli», dice a un certo punto.

Non è solo, però, biografia nuda e cruda: tra una trascrizione di alcune delle sue canzoni più belle e i retroscena dietro la loro scrittura, si legge tra le righe la storia sociale dell’Italia un po’ bigotta di quegli anni, dalla nascita delle radio libere alla censura Rai, tanto per rendere ancora più evidenti certi corsi e ricorsi storici.
Duecentosedici pagine che si fanno leggere bene insomma, che emozionano i vecchi fan e cercano di conquistarne altri, e non è detto che non ci riescano.

Share |

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Artista: Massimo Poggini
  • Editore: Rizzoli
  • Pagine: 216
  • Anno: 2008

Altri articoli su Massimo Poggini

Altri articoli di Angela De Simone