ultime notizie

Santi Scarcella Trio a Trieste il ...

Da Manhattan a Cefalù Cantautore, musicista e compositore, Santi Scarcella (siciliano di origine ma romano d'adozione), proporrà domenica 18 ottobre 2020 a Trieste il suo concerto jazz dal titolo ...

Dopo aver fatto tutto il possibile per preparare un'edizione all'insegna della sicurezza, anche il Premio D'Aponte getta la spugna. Annulato con data da destinarsi

Il Premio Bianca d’Aponte rinviato a data da destinarsi

La situazione Covid non allenta la presa.

Qui di seguito il Comunicato Stampa uscito sabato 17 ottobre:
L’Associazione Bianca d’Aponte è costretta a comunicare, con grande dispiacere, il rinvio della 16a edizione del Premio Bianca d’Aponte, che era in programma il 23 e 24 ottobre al Teatro Metropolitan di Aversa.

La decisione nasce dall’impossibilità, a causa dell’aggravarsi della situazione sanitaria, di garantire le condizioni organizzative ottimali per la riuscita dell’evento pur nel totale rispetto dei protocolli sicurezza Covid. Una scelta non facile, che è stata più volte presa in considerazione nelle scorse settimane ma che oggi appare inevitabile.

La manifestazione verrà riprogrammata non appena possibile.

 

Gaetano d’Aponte, presidente dell’Associazione, dopo essersi consultato, per l’ennesima volta con chi attivamente lo affianca nella realizzazione del Premio, nel comunicare la decisione del rinvio ha detto: “fermarsi in vista del traguardo è davvero triste. Era tutto pronto per l’accogliere i tanti partecipanti e per lo svolgimento delle due serate. Ma l’evoluzione della pandemia e la priorità di salvaguardare la salute delle cantautrici finaliste e degli ospiti che sarebbero arrivati da ogni parte d’Italia avvalendosi dei più svariati mezzi di trasporto pubblico, ci ha indotti ad assumere una decisione che abbiamo cercato in tutti i modi di scongiurare. Sarebbe, peraltro, stata un’edizione snaturata per chi conosce il Premio e sa che a prevalere sono i rapporti umani, la goliardia e la gioia di condividere momenti e spazi. Ma l’edizione resta e, appena le condizioni lo consentiranno, ci ritroveremo”.

Ferruccio Spinetti, direttore artistico, ha ricordato a sua volta che: “il Premio Bianca d’Aponte è principalmente una festa della musica, prima che un concorso per cantautrici. La festa, quindi, è solo rimandata. Ringrazio tutti gli ospiti che mi hanno dato già la loro disponibilità a tornare ad Aversa, così come le finaliste. Ed un grazie a Gaetano e a Gennaro Gatto, che lo affianca nell’organizzazione, per la loro passione e dedizione verso questo meraviglioso Premio. Ci vediamo appena saremo usciti da questo delicatissimo momento”.

Il sindaco della Città di Aversa, Alfonso Golia, ha dichiarato: ”condivido la scelta di posticipare il Premio. Una scelta difficile, presa sicuramente con sofferenza, ma credo che abbia prevalso il grande senso di responsabilità. Riconosco il grande sforzo dell’associazione e degli organizzatori con i quali avevamo condiviso ogni dettaglio per rispettare i protocolli di sicurezza. Il Premio è un evento per la città e sono certo che si recupererà al più presto”.

Il Premio Bianca d’Aponte è l’unico concorso in Italia riservato a cantautrici. Quest’anno le finaliste sono BamBi da Napoli, Simona Boo da Termoli (Campobasso), Ebbanesis da Napoli, Lamante da Piovene Rocchette (Vicenza), La Zero da Piano di Sorrento (Napoli), Lucrezia da Bologna, Miglio da Brescia, Elena Romano da Firenze, Sara Romano da Monreale (Palermo), Veronica da Aversa (Caserta), Chiara White da Firenze.

Per maggiori informazioni: 335 7665665 – 335 5383937, oppure alla mail info@biancadaponte.it 

----

Ufficio Stampa: Monferr'Autore

 

monferrautore@gmail.com

 

--------------------------------------------------------------------------------------  

 

 

E nonostante tutto sarà puntuale anche quest’anno, il Premio Bianca d’Aponte, nel tradizionale week end di fine di ottobre. L’evento aversano riservato alla canzone d’autore femminile, nato e cresciuto intorno al vivissimo talento della giovane cantautrice di cui il Premio porta il nome, giunge oggi alla XVI edizione (nella foto in alto la premiazione della scorsa edizione). Puntuale, si diceva, e anche senza le ristrettezze pandemiche di emozioni e incontri cui la vita degli ultimi mesi ci ha costretti: sarà infatti una rassegna rigogliosa di bellezza e di passione musicale come ci ha da sempre abituati, che una volta ancora inanellerà una serie di incontri e dibattiti culturali intorno alla canzone d’arte – che si inaugureranno a partire dalla vigilia del Premio e nel corso delle sue due intense giornate – a fare da corona alle due serate in teatro. Qui, si esibiranno le finaliste 2020 – la prima sera con un brano non in concorso, mentre la seconda saranno in gara di fronte alle giurie – e una doppia carrellata di artisti di altissimo livello chiamati a raccolta da Ferruccio Spinetti (qui nella foto), che da due anni ha amorevolmente raccolto il testimone dello storico, amatissimo Direttore artistico Fausto Mesolella. Così come lui avrebbe fortemente voluto, quindi, cominciamo con il citare una a una le finaliste, indiscusse protagoniste di questo evento: BamBi da Napoli, Simona Boo da Termoli (Campobasso), Ebbanesis da Napoli, Lamante da Piovene Rocchette (Vicenza), La Zero da Piano di Sorrento (Napoli), Lucrezia da Bologna, Miglio da Brescia, Elena Romano da Firenze, Sara Romano da Monreale (Palermo), Veronica da Aversa (Caserta) e Chiara White (Firenze).

 

Gli ospiti che si avvicenderanno sul palco della XVI edizione sono Alessandro Mannarino, artista da tempo pienamente affermato presso il grande pubblico, nonostante poco presente nei circuiti televisivi; Giovanni Truppi, forse ancora non così popolare, ma già capace di riempire i teatri con il suo singolarissimo talento; i Têtes de Bois, storico gruppo romano vincitore di due Targhe Tenco (qui sopra nella foto); il gruppo campano A’67, e ancora i fedelissimi Brunella Selo – che canterà in duo con Alfina Scorza – e Giuseppe Anastasi, che dal palco del Premio presenterà il suo nuovo disco “Schopenhauer ed altre storie”. Inoltre, l’inedito trio ‘Cantautrici’, composto da Mariella Nava, Rossana Casale e Grazia Di Michele. Come di consueto, l’apertura di entrambe le serate sarà affidata alla vincitrice dello scorso anno, Cristiana Verardo.

E poi Arisa, quest’anno madrina del Premio. Come è tradizione, oltre a un piccolo set di propri successi, la cantante interpreterà una canzone tratta dal repertorio di Bianca: la scelta di Arisa è caduta su uno dei brani più rappresentativi e tra i più bei gioielli della cantautrice aversana: il Cantico dei matti.

Per terminare la carrellata, l’immensa Nuova Compagnia di Canto Popolare, cui la Città di Aversa ha riservato il Premio Corrado Sfogli, istituito quest’anno per onorare la straordinaria figura dell’artista recentemente scomparso, anima dello storico gruppo napoletano.

L’adattamento più sofferto a questo momento tanto complicato per il mondo sarà la rinuncia all’apertura al pubblico nelle serate del Bianca d’Aponte: la platea sarà composta solo da addetti ai lavori e alcuni appartenenti all’omonima Associazione. L’altra novità che ancora ha a che fare con la situazione attuale riguarderà il teatro in cui si svolgerà l’evento, che per garantire il distanziamento di sicurezza si sposterà dal Cimarosa al più capiente Metropolitan.

Alessandro Crescenzo, come ogni anno, sarà direttore musicale e arrangiatore del Premio, e con i suoi musicisti accompagnerà le concorrenti. A legare il tutto, con il garbo e la simpatia già noti al pubblico di Aversa, sarà la coppia Carlotta Scarlatto e Ottavio Nieddu.

Fra i tanti premi in palio per le concorrenti, ricordiamo, oltre al Premio assoluto (con borsa di studio di 1.000 euro), il Premio della Critica Fausto Mesolella (con borsa di studio di 800 euro), assegnato dalla giuria di critici musicali. Quest’anno, poi, si aggiunge agli altri il riconoscimento di “Area Sanremo” che ammetterà di diritto la vincitrice alla fase finale del concorso. Altra importnate novità di questa edizione è Radio Rai 1 come media partner.

Appuntamento ad Aversa la prossima settimana, dunque. Bianca sarà ancora una volta la Stella cometa della musica al femminile e della forza unificante della bellezza.

-------------------------------------------------------------  

https://www.facebook.com/PremioBiancaDAponte
http://www.premiobiancadaponte.it/home.asp

Altre info: 335 7665665 – 335 5383937, oppure alla mail info@biancadaponte.it


Share |

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento