ultime notizie

Rino Zurzolo, un contrabbasso per amico

La prematura scomparsa di Rino Zurzolo è una perdita umana e artistica che lascia un segno profondo nel nostro paese. Di tutta l’esperienza del sound napoletano creato sotto l’egida ...

Dal 23 giugno torna Rock In Roma

Nona edizione del Postepay Sound Rock in Roma

18 live: tra gli altri Daniele Silvestri, Brunori sas, Mannarino, Afterhours, Lo Stato Sociale

Roma non è mai stata una delle piazze del circolo dei festival europei, la musica rock, quando toccava l’Italia fino a pochi anni fa, era solita fermarsi a Milano. Chilometri, scarsa organizzazione, visione miope di molti politici/addetti ai lavori le principali cause. A Rock In Roma, e ai loro fondatori Maxmiliano Bucci e Sergio Giuliani, va dato certamente il merito in questi otto anni di aver fatto un ottimo lavoro, basta scorrere un attimo i nomi che sono passati dalla capitale sul loro palco per comprendere un po’ della rivoluzione che hanno portato: Rolling Stone, Bruce Springsteen, David Gilmour, Metallica, Deep Purple, Mark Knopfler, Jamiroquai. 

 

Nella Sala della Protomoteca del Campidoglio giovedì 11 maggio c’è stata la conferenza stampa della nona edizione del Festival, che vedrà dal 23 giugno al 2 agosto ben 18 live che, come ogni edizione, alterneranno i big della musica mondiale ai “riempitori di palazzetti” (in senso buono sia chiaro) nostrani.
I Red Hot Chili Peppers (live già sold out da settimane), Marilyn Manson, The Offspring, i Phoenix, solo per citare alcuni degli artisti internazionali che passeranno per Roma nei loro tour mondiali. A scorrere invece i nomi degli artisti italiani sembra esserci stata davvero una riunione attorno ad un tavolo per mettere in scaletta artisti che hanno convinto e riempito di sold out i loro ultimi tour. 

Aprirà Daniele Silvestri (24 giugno), e come ha già anticipato lui sui social «sarà una festa», e non ci è difficile crederlo visti i live che ha sempre regalato nella sua città; a seguire Samuel (27 giugno), forse alla vera prima prova di pubblico (i fan dei Subsonica lo seguiranno?); il 4 luglio il palco sarà tutto per la Brunori sas, ottimi live ovunque in giro per l’Italia questa primavera e uno degli album più importanti di questo 2017 ("A casa tutto bene"). Il 6 luglio torna a Roma dopo il successo delle date al Palalottomatica Alessandro Mannarino, ma l’evento che si prospetta sarà molto di più di un semplice concerto, dal tardo pomeriggio fino a mezzanotte sul palco assieme al cantautore l’Orchestraccia, Rogê e Lavinia Mancusi, e le principali scuole di percussioni brasiliane di Roma, per un’immersione nella musica sudamericana che segue la linea dell’ultimo disco "Apriti cielo". Ci sarà spazio, l’8 luglio e poi il 13, anche per gli amanti del rap. Prima data con la premiata ditta J-Ax e Fedez, secondo live per Marracash e Gué Pequeno. A chiudere la line-up degli artisti italiani saranno gli Afterhours, il 27 luglio, che faranno partire da Roma il tour #30 e Lo Stato Sociale (+ Ex-Otago) il 29 luglio.
 

Iniziativa collaterale importante è il contest PostepayCrowd Sound, sponsorizzata naturalmente da Poste Italiane con l’obiettivo di sostenere progetti di giovani musicisti; le band saranno supportate per raccogliere fondi tramite crowdfunding sul web e Poste e Visa cofinanzieranno i 9 progetti che otterranno la raccolta più elevata per poi individuare tra questi, tre artisti che apriranno alcuni dei live del Festival; si può partecipare fino al 25 maggio per candidare la propria iniziativa, info all’indirizzo https://www.eppela.com/it/mentors/postepaycrowdsound

Media partner quest’anno Radio2, e naturale ci sembra finalmente l’incontro tra Rock In Roma e la radio che ad oggi dimostra la maggiore attenzione alla nostra musica live; l’esperienza di Radio2 live, il format di concerti aperti al pubblico con Carolina Di Domenico e Pier Ferrantini alla conduzione, è davvero una delle più interessanti in circolazione.

Biglietti su www.postepayrockinroma.com e presso i punti vendita dei circuiti abituali.

L’Isola seguirà ovviamente il Festival, anche sui suoi canali social
https://www.facebook.com/isoladellamusicaitaliana/
Instagram @l_isolachenoncera


Come si dice in questi casi…stay tuned!


Share |

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento