ultime notizie

Tyrant Live@"La Beata Quartina Dell ...

Tornano finalmente "on stage" i milanesi Tyrant, qualche tempo dopo la pubblicazione del loro album "Blues, Booze And Nothing to Loose" che ha infine coronato la loro pluridecennale attività musicale ...

Enzo Gentile sarà il trait d'union di 20 appuntamenti al Teatro Arcimboldi di Milano raccolti sotto il nome "I Magnifici 7", titolo riferito al 1967 e al 1977, due anni indimenticabili

Dal 06 giugno al 31 luglio venti appuntamenti da non perdere

Ingressi gratuiti fino ad esaurimento posti

 

"Per andare dove dobbiamo andare, per dove dobbiamo andare?"

Così si rivolgeva uno spaesato Totò a un vigile di Milano. Immaginiamo ora per un momento che Totò siano i tanti cantautori “di oggi”, alcuni figli dei fiori che furono, altri ancora figli dei figli dei fiori… E immaginiamo che il vigile sia Enzo Gentile, giornalista, scrittore, professore… ma soprattutto grande critico e appassionato di musica.

Ecco, la risposta alla domanda diventa allora “I MAGNIFICI 7. 1967/1977 – L’incanto della musica”, un’iniziativa nata con l’intento di legare tra loro i linguaggi, le dinamiche e i protagonisti che ruotano intorno alla musica dei nostri giorni. Una nuova rassegna ideata e diretta da Enzo Gentile (qui a fianco nella foto), ospitata dal 6 Giugno al 31 Luglio nel foyer del Teatro degli Arcimboldi di Milano (Viale dell’Innovazione, 20), durante la quale si alterneranno 20 appuntamenti, oltre 50 artisti, una mostra, happening, concerti, performance, parole, immagini e confronti (da segnalare la bella locandina disegnata da Matteo Guarnaccia)

Il 1967 e il 1977 sono i due anni eletti come perno attorno al quale far girare tutti gli incontri e le riflessioni: due anni importantissimi per la musica (ma anche per le idee, che in quel periodo, come mai più dopo, con la musica sono andate a braccetto, tra abbracci e colpi), che sono stati il trampolino di lancio, la fucina creativa di molti movimenti artistici e culturali, giunti fino a noi (qui in alto un momento della conferenza stampa di presentazione dove Gentile ha tracciato il filo rosso che unisce i due anni in questione e lo spirito che anima tutta la rassegna). Dalla ‘summer of love’ alla nascita della canzone d’autore, passando per il punk, la psichedelia, la canzone politica, il rock… il passato diventa l’occasione non solo per celebrare i fasti di un periodo musicale (e sociale, politico…) esplosivo, ma in cui le memorie diventano il punto di partenza per interrogarci sul presente, per recuperare – se ancora esiste – una sintonia con il controverso magma di quegli anni, per provare a seguire una strada che dal 1967 e 1977 ci porta all’oggi, e poi ancora al domani…

Per farlo nel migliore dei modi Gentile ha coinvolto 50 artisti in una serie di appuntamenti – tutti a ingresso gratuito fino a esaurimento posti – che si alterneranno con concerti, incontri, performance. Come sfondo agli incontri, la mostra s/Edizione Straordinaria, in cui foto, immagini, copertine, slogan di quegli anni ci accompagneranno e ci solleciteranno.

La rassegna si inaugura la sera del 6 Giugno, con una festa dove si alterneranno con le loro testimonianze alcuni simboli della nostra canzone d'autore: Fabio Concato (qui nella foto), Eugenio Finardi, Enrico Ruggeri, con le performance al pianoforte di Carlo Cialdo Capelli e Gaetano Liguori, che sonorizzerà Que viva Mexico, capolavoro di Sergej M. Ejzenstejn, e con il ricordo di Stefano Rosso da parte di un suo stretto collaboratore, Andrea Tarquini.

Ricchissimo il programma, che prosegue fino al 31 luglio con grandi nomi della nostra musica e cultura. La scelta soddisfa più gusti musicali ed è davvero difficile evidenziare uno spettacolo e non un altro. E allora ricordiamoli tutti:

6 giugno Festa di apertura

7 giugno Alberto Fortis e Omar Pedrini

8 giugno Vincenzo Zitello

13 giugno Roberto Cacciapaglia

14 giugno Conciorto con Gianluigi Carlone e Biagio Bagini

15 giugno Patrizia Di Malta Quartet

19 giugno Folco Orselli, Ginger Bender e Vincenzo Costantino "Cinaski"

20 giugno Ivan Cattaneo

21 giugno Massimo Priviero

27 giugno Livia Grossi e Alessio Lega

28 giugno Franco Mussida

29 giugno Mauro Ermanno Giovanardi con Lele Battista, Martinelli e Gianluca De Rubertis

3 luglio Dente

4 luglio Marco Pesatori e Rosarita Crisafi

5 luglio Francesco Baccini

6 luglio Emanuele Fasano, Rolando Giambelli e Processo a Sgt. Pepper

10 luglio Paolo Bonfanti, Laura Fedele, Ezio Guaitamacchi e Brunella Boschetti

11 luglio Alessandra Mostacci e Giangilberto Monti,

12 luglio Cesare Picco

13 luglio Woody Gipsy Band.

 

Il senso della rassegna è tutto racchiuso nel proverbio africano citato da Enzo Gentile: “Se è il giovane a correre più veloce, è il vecchio che conosce la direzione”. Chissà cosa ne avrebbero pensato a Woodstock!

--------------------------------------------

 

https://www.facebook.com/enzogentilegiornalista/?fref=nf

 

Ufficio Stampa Alessio Ramerino

02/87.905.251 e-mail: a.ramerino@ipomeriggi.it

 

L’intera rassegna è a ingresso libero, sia per quel che riguarda la partecipazione agli incontri sia per la visita alla mostra.

 

Teatro degli Arcimboldi

Viale dell’Innovazione, 20 – 20126 Milano

Tel. 02 64.11.42.200

www.ipomeriggi.it

www.ipomeriggi.it/facebook www.ipomeriggi.it/youtube

 

 


Share |

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento