ultime notizie

Undicesima edizione del Premio Valentina Giovagnini

Pozzo della Chiana, Arezzo 14-15 Settembre 2019 Premio Valentina Giovagnini 2019  Per quanto ci si impegni a scrivere qualcosa a proposito del Premio Valentina Giovagnini, va subito detto che è un ...

Tema centrale della rassegna la 'memoria' musicale nel nostro paese. Molti gli ospiti e le novità.

Presentato il programma dei tre giorni del Tenco (più un’anteprima)

Antonio Silva e Morgan i due presentatori

Martedì 24 settembre a Milano si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della 43° edizione della Rassegna della Canzone D’Autore, ovvero il Premio Tenco 2019, in programma il 17, 18 e 19 ottobre al Teatro Ariston di Sanremo (con un’anteprima il mercoledì 16). Quest’anno la location prescelta per la presentazione del cast è toccata al locale di recente apertura Germi in zona Navigli: una realtà che nasce dalla passione e dalla necessità di creare un luogo di contaminazione, fortemente voluto da Manuel Agnelli dove creare nuovi spazi espressivi (e il nome del locale non è scelto a caso, ma arriva da quell'album del 1995 strategiamente importante per gli Afterhour, quando decisero di ampliare il loro raggio d'azione inserendo la lingua italiana nei loro pezzi). Un laboratorio e un incubatore culturale che passa attraverso i libri fondendo più linguaggi in un rapporto di scambio e apertura all’ascolto, attraverso le parole e le mani di grandi professionisti provenienti da diversi ambiti creativi. Il posto “giusto” per parlare di un’edizione del Premio Tenco destinata a farsi ricordare per l’ampia e diversificata proposta artistica. In questo intimo e familiare contesto si sono avvicendate le voci di alcuni tra i protagonisti che animeranno le diverse giornate a Sanremo, sia sul palco dell’Ariston che nel corso degli eventi collaterali, tra cui Morgan, Nina Zilli, Manuel Agnelli, Alessio Lega, Franco Fabbri, Massimo Poggini e Giangilberto Monti.  Assenti (giustificati) Sergio Sacchi e Antonio Silva, sono stati Sergio Staino, Graziella Corrent e Stefano Senardi a cui si è aggiunto subito dopo Morgan, a raccontare lo spirito con il quale è nata la proposta artistica di quest’anno, una vera e propria operazione culturale dedicata al tema della Memoria, soprattutto musicale ma non solo.

Per focalizzare meglio la direzione intrapresa, il direttivo del Club Tenco – su suggerimento di Sergio Sacchi, responsabile artistico del Premio - ha scelto il claim Dove vola colomba bianca, che vuole rappresentare un punto d’unione tra il passato, il presente e il futuro, una memoria storica della canzone italiana dal 1951 (prima edizione del Festival) fino ai giorni nostri. Così infatti viene spiegata la scelta di quest’anno: «Così come nell’arte e nella letteratura anche nella canzone la colomba viene spesso percepita nella sua versione “viaggiante” che trasferisce costumi e abitudini. Come Sebastián Iradier che, arrivando dal porto dell’Avana, con la sua Paloma portò l’habanera in Europa ispirando Albéniz, Ravel, Debussy e, soprattutto Georges Bizet, nella sua Carmen. O anche la più celebre colomba nazionale di Nilla Pizzi che fa da messaggero tra innamorati. Ed è per questa metafora costante di percorsi musicali, culturali e politici, che ci è parso giusto intitolarle il tema del Tenco 2019. In un periodo dove a molti, e in tutti i campi, sembra così importante il ruolo della memoria la nostra Rassegna si propone di tracciare un itinerario della “Memoria storica” della canzone italiana che ha in Sanremo il suo naturale epicentro. Il percorso di “Dove vola colomba bianca” non può che partire dal Festival intrecciandosi poi, in maniera inevitabile, con quello del Club Tenco. Perché non va dimenticato che le due manifestazioni hanno avuto un unico ideatore, Amilcare Rambaldi. Quindi, l’anamnesi innanzitutto: ecco perché ogni partecipante al Tenco 2019, cantante, musicista, relatore, illustratore, pittore, rappresenta una tessera del mosaico storico della canzone».

Un tema decisamente intrigante e leggendo il cast possiamo cogliere un’apertura decisa verso una ricerca della qualità musicale “senza pregiudizi”, al di là degli steccati che troppo spesso hanno ingabbiato il giudizio di molti ascoltatori e addetti ai lavori. Un lavoro difficile, certo, pieno di insidie ma proprio per questo affascinante. Un Premio Tenco che vuole ritrovare le sue radici più profonde, quelle dei primi anni Settanta/Ottanta quando Rambaldi (e soci…) cercavano – riuscendoci molto spesso – di dare voce e un palco ad artisti e a generi lontani fra loro ma accomunati dalla qualità della proposta.

Un altro passaggio che ci sembra importante sottolineare, è la volontà di portare alcuni eventi della rassegna in altri luoghi della città. Un percorso iniziato già da molti anni, ad esempio con gli incontri a Santa Brigida (qui nella foto il live di Bobo Rondelli e Peppe Voltarelli in uno degli eventi dello scorso anno), la suggestiva chiesetta sconsacrata che si trova in pieno centro storico (conosciuto come La Pigna), luogo vivo dove il Club Tenco, ma non solo, organizzano spesso incontri e minilive. Ma un nuovo tassello è stato aggiunto per questa edizione 2019, coinvolgendo il Forte di Santa Tecla e, in ultimo, una mostra diffusa di disegni di Staino che saranno sparsi in alcuni negozi di Sanremo. Un modo anche questo di aprirsi e di togliersi un po’ di dosso quella patina che il “cantautorato” (e con lui, per antonomasia, il Premio Tenco) si porta dietro da sempre, di essere cioè un genere, (un festival), di nicchia.


Molti i set che già si preannunciano particolari e preparati ad hoc per l'occasione, ma fra tutti ne vogliamo segnalare uno solo, quello di Gianna Nannini, Premio Tenco 2019 che avrà modo di presentare il suo nuovo singolo, La differenza (scritto insieme a Pacifico e a Mauro Paoluzzi), che uscirà agli inizi di ottobre, seguito subito dopo dall'album che porta lo stesso titolo. Qui sopra una splendida foto di Gianna del 1976, quando ancora semisconosciuta approda al Premio Tenco e da sola al pianoforte incanta la platea. Una performace magica che si ripeterà anche quest'anno, ne siamo certi. L'altro momento particolare della tre giorni sarà l'omaggio riservato a Pino Donaggio (anche lui Premio Tenco 2019), artista conosciutissimo in tutto il mondo e tra i primi "cantautori" a creare un ponte tra vari generi musicali. Lo ricordiamo per le sue molte colonne sonore con cui ha dato lustro a film di registi importanti, ma nell'immaginario della gente comune Pino Donaggio è legato a quel successo mondiale che è Io che non vivo (senza te). Gran parte della serata di venerdì vedrà come protagoniste le sue canzoni.

Ed eccolo allora il programma di questa edizione 2019, a cui aggiungiamo anche Adoriza, il collettivo che ha vinto la Targa come “Miglior album a progetto”, che pur non esibendosi manderanno giovedì sera un loro rappresentante a ritirare la targa sul palco, così come già successo l’anno scorso con “Voci per la Libertà”. Infine ricordiamo che come sempre durante le giornate del Premio Tenco sarà disponibile la rivista “Il Cantautore”, quest’anno ancora più ampia e rinnovata, con ampi articoli su tutti gli artisti coinvolti in questa edizione 2019 e a cui sarà abbinato un doppio cd. A gestire le tre serate, viene riconfermata la “coppia” di presentatori dello scorso anno e cioè lo storico e funambolico Antonio Silva affiancato da Morgan (qui sotto mentre premiano Adamo, Premio Tenco 2018).

 

https://www.facebook.com/clubtenco/
www.premiotenco.it
https://twitter.com/ClubTenco

------------------------------------------------------- 

TEATRO ARISTON 

Mercoledì 16 ottobre (ore 10.30) 

Masterclass su Fabrizio De André 
Intervengono: Michele Serra, Dori Ghezzi, Mauro Pagani, Vittorio De Scalzi, Morgan. 


Giovedì 17 ottobre (ore 21.00)

Peppe Voltarelli & Alessandro D’Alessandro
Achille Lauro 
Fulminacci 
Daniele Silvestri
Manuel Agnelli
Rancore
Enzo Gragnaniello 
Alessio Lega 
Vinicio Capossela


Venerdì 18 ottobre (ore 21.00)

Peppe Voltarelli & Alessandro D’Alessandro
Stadio
Sergio Cammariere  
Ron
Nina Zilli - Levante - Petra Magoni (accompagnate dagli Gnu Quartet per un omaggio a Pino Donaggio - Premio Tenco 2019)
Petra Magoni + Frida Bollani (piano)
Eric Burdon Premio Tenco 2019


Sabato 19 ottobre (ore 21.00) 

Peppe Voltarelli & Alessandro D’Alessandro
David Riondino 
Roberto Brivio 
Mimmo Locasciulli  
Simona Colonna 
Franco Fabbri (Premio Tenco operatore culturale 2019)
Gianna Nannini (Premio Tenco 2019)

FORTE DI SANTA TECLA (EX- CARCERE)
Io credevo – 44 tele per le canzoni di Gianni Siviero - Mostra di Marco Nereo Rotelli con proiezioni notturne sulla facciata realizzate dall’artista in una performance live. Inaugurazione mercoledì 16 settembre ore 21.00. 

CASINÒ DI SANREMO
Alcune opere della mostra di Marco Nereo Rotelli saranno anche allestite presso il Casinò di Sanremo. Inaugurazione martedì 15 ottobre alle ore 17.00.

EX-SANTA BRIGIDA (PIGNA)  -  Ore 18.30 
introduzioni a ogni spettacolo: Peppe Voltarelli & Alessandro D’Alessandro 

Mercoledì 16 ottobre
Le canzoni di Franco Fortini – Alessio Lega e Guido Baldoni

Giovedì 17 ottobre
La canzone francese. Giangilberto Monti

Venerdì 18 ottobre
Il Folkstudio – Recital di Ernesto Bassignano

Sabato 19 ottobre
Le canzoni di Violeta Parra – Claudia Crabuzza

SEDE DEL CLUB TENCO
All’interno della Sede del Club sarà allestita, durante la Rassegna della Canzone d’autore, la mostra di Larry Camarda Larry - Tenco Mashup Comics in cui i grandi cantautori italiani sono accostati ai personaggi del fumetto nazionale nella cornice delle loro storiche copertine. Una galleria di doppi ritratti: un cantautore e un eroe dei fumetti a fianco, uniti per assonanze, emozioni e altre caratteristiche. Inaugurazione martedì 15 ore 18.00. 

Da Mercoledì 16 a Sabato 19 ottobre

Ore 12.00:
Conferenze stampa con gli artisti

Ore 15.00:
Relazioni di Daniela Bonanni – Micaela Bonavia – Paolo Dal Bon – Giulia De Florio – Franco Fabbri – Mimmo Ferrario – Paolo Finzi – Nin Giacomelli – Teresa Guccini – Alessio Lega – Lorenzo Luporini  - Massimo Poggini – Alessandro Portelli – Claudio Ricordi  - Daviv Riondino . Bobo Rondelli – Marco Nereo Rotelli – Sergio Secondiano Sacchi – Sergio Staino – Paolo Talanca  - Jacopo Tomatis
Interventi musicali di Olden – Bobo Rondelli – Massimo Schiavon 


La Rassegna della Canzone d'Autore (Premio Tenco 2019) è organizzata dal Club Tenco con il contributo del Comune di Sanremo, SIAE - Società Italiana degli Autori ed Editori, Nuovo IMAIE, Regione Liguria, Camera di Commercio delle Riviere di Liguria, Coop Liguria, Coop Italia, Grandi Auto, Casinò di Sanremo, Confcommercio di Imperia e Royal Hotel, in programma al Teatro Ariston di Sanremo dal 17 al 19 ottobre. 

Sono aperte le prevendite. Con l’abolizione del diritto di prevendita i biglietti hanno lo stesso prezzo sia in prevendita che al botteghino. 

Per info:
www.premiotenco.itwww.aristonsanremo.com.

 


Share |

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento