ultime notizie

Dal 5 all'8 Agosto tornano ...

Quattro sere d'estate. Piatti ispirati all’olio d’oliva, alimento cardine della dieta mediterranea che in tutto il mondo cercano di copiarci. Buona musica d’autore, suonata in parte ...

Mora & Bronski

2

A poco più di due anni di distanza dal loro precedente album Naif,  esordio discografico dedicato al blues e all’american sound, il duo Mora & Bronski, al secolo Fabio Mora e Fabio “Bronski” Ferraboschi, ha lanciato nel mercato discografico il nuovo cd dal titolo 2. L’album è composto da 16 tracce (di cui 14 cover e due tracce inedite in lingua italiana: Se vuoi andare vai e Nostra signora dei senza nomi) pescate a quattro mani nel vasto lago del blues, country, rock e folk; l’azzeccata scelta dei brani  ha reso l’ascolto particolarmente piacevole seppur variegato.

E’ doveroso ricordare che Mora e Bronski sono rispettivamente il cantante e il bassista della band emiliana pop/rock Rio con cui hanno all’attivo già cinque album e svariati live. Lasciamo agli stessi Mora & Bronski il compito di descrivere le motivazioni che li hanno spinti alla realizzazione di questo nuovo album: "era arrivato il momento di riprendere in mano i nostri strumenti in una versione più intima. Tornare ad un suono, un modo ed un mondo che nel tempo ci rispecchia sempre di più. Con questo approccio, stiamo percorrendo una strada forse dimenticata, tortuosa e priva di scorciatoie. “2” è la giusta evoluzione di "Naïf", ma più profondo, più nero e forse anche un po' più feroce. Mette a nudo le nostre intenzioni, senza fronzoli. Quello che vogliamo, è arrivare dritti al cuore". 

Accennavamo poco sopra ai Rio e al tipo di musica suonata in quel contesto: ecco dimenticateveli qui non c’entrano proprio nulla. In questo album infatti  il duo si confronta, molto bene a dire il vero, con brani di Daniel Lanois (Under a stormy sky), Woody Guthrie (Do Re Mi), Bob Dylan (Don’t think twice, it’s all right e Maggie’s farm), Johnny Cash (God’s gonna cut you down), Jimmy Reed (Babe what you want me to do), Jimmie Davis (You are my sunshine), Muddy Waters (Mannish boy) e con la rilettura in chiave decisamente più “scarna” di un pezzo dei Motorhead (Ace of Spades) e uno dei Depeche Mode (Never let me down again).

Oltre Mora e Bronki all’interno dell’album troviamo due ospiti: Francesco Diddi al violino e alla chitarra Lorenz Zadro, chitarrista della The True Blues Band nonché presidente e fondatore dell’associazione no-profit Blues Made In Italy.

Un progetto interessante questo; ora li aspettiamo però con qualche inedito in più alla prossima prova discografica.

 

 

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Mora & Bronski
  • Anno: 2016
  • Durata: 45:57
  • Etichetta: Busker

Elenco delle tracce

01. Under a stormy sky
02. Do Re Mi
03. Lawdy miss Clawdy
04. Never let me down again
05. Se vuoi andare vai
06. Don’t think twice, it’s all right
07. Mannish boy
08. Nostra signora dei senza nomi
09. You are my sunshine
10. Corrina Corrina
11. Midnight special
12. Ace of Spades
13. Maggie’s farm
14. God’s gonna cut you down
15. Babe what you want me to do
16. Song for a dark girl

Brani migliori

  1. God’s gonna cut you down
  2. Nostra signora dei senza nomi

Musicisti

Fabio Mora: voce – Bronky: chitarra acustica, steel guitar, banjio, armonica, voce - Francesco Diddi: violino - Lorenz Zadro: chitarra