ultime notizie

Collisioni 2019 - Il Festival AgriRock

Nel primo weekend di questo caldissimo (ma anche imprevedibile) luglio 2019, prende vita uno degli appuntamenti più attesi per gli amanti di cultura e musica. Parliamo dell’11ª edizione di ...

Subsonica

8

I Subsonica (si e ci) regalano un nuovo capitolo della loro lunga storia. E lo fanno con il loro stile inconfondibile, che ha da sempre caratterizzato il sound e la linea artistica della band. 8 è il nome dell’album che segna il ritorno del gruppo torinese, un titolo significativo che fotografa immediatamente un concetto semplice e cioè che questo lavoro rappresenta l’ottavo album nella loro discografica. L’album è uscito ormai da qualche mese, ma è di queste settimane il lancio del nuovo singolo, L’incubo, che prosegue nella presentazione di un lavoro che non dimentica il passato ma che cerca di proiettare suoni e parole verso una dimensione “nuova”. Un’operazione tutt’altro che facile, anche perché questo gruppo si è sempre caratterizzato per aver lasciato liberi i componenti di seguire singoli progetti paralleli e – ultimo in ordine di tempo – ricordiamo la parentesi sanremese di Samuel, voce storica della band, che partecipò – in gara – al Festival di Sanremo 2017, a cui fece seguito la pubblicazione dell’album “Il codice della bellezza”.

Ma tornando a 8, e al singolo cui facevamo riferimento (vedi il video de L'Incubo), dentro ci troviamo questa voglia “genetica” dei Subsonica di sperimentare strade nuove. L’incubo ne è sicuramente un esempio, brano in cui il featuring con il rapper torinese Willie Peyote, volto nuovo della scena cittadina ma diremmo anche nazionale, arriva come un’ondata di energia. Un testo che racconta di come sia difficile gestire la propria quotidianità, in un continuo equilibrio tra il vivere sospesi nel presente e nello stesso tempo ipotizzare un futuro, il tutto sotto il peso dei propri timori. Centrata quindi la collaborazione con il rapper, autore di testi veloci e significativi, che dà il giusto ritmo e valore al pezzo.

Ma più in generale è tutto l’album che invita a non stare “fermi”, sia fisicamente che soprattutto mentalmente. Un invito trascinante è rappresentato anche da Fenice, brano in cui Samuel Romano e Max Casacci tracciano una sorta di mappa per evitare o affrontare quelle personalità dominanti, spesso tiranniche, che tendono ad infestare l’immaginario collettivo e la sfera privata del nostro presente. Non a caso il lavoro si chiude con La Bontà, bene immateriale e merce sempre più rara nella società odierna, un sostantivo che racchiude in sé molti esempi e significati, ma che qui viene rapportato a tutte quelle persone che resistono alla velocità (e al ‘logorio della vita moderna’ avremo detto una volta, solo che il Cynar non lo fanno più…) e che non si fanno sopraffare dall’indifferenza. Certo, quelle che riescono ad avere ancora un approccio “umano” nella vita sociale sono una minoranza e nell’acquario della vita devono guardarsi ogni giorno da tutti quei pesci piccoli che in poco tempo diventano squali. In questa canzone c’è tutto il percorso e l’evoluzione artistica dei Subsonica che, dalla nascita a Torino nel 1996, resiste con la propria identità nuotando nell’acquario senza lasciarsi influenzare dalle tendenze effimere del momento.

A conclusione di un tour  entusiasmante, che ha visto ballare il pubblico dei maggiori palazzetti italiani in uno scenario dominato da cinque piattaforme in movimento, i Subsonica si preparano a nuovi concerti che li vedranno protagonisti in suggestive location italiane.

 

CALENDARIO DATE ESTIVE:

28.06 Verona, Rookazoo Music Festival

29.06 Legnano (Mi), Rugby Sound

05.07 Padova, Sherwood Festival

12.07 Tortona (Al), Arena Derthona

13.07 Nichelino (To), Stupinigi Sonic Park c/o Palazzina di Caccia di Stupinigi

17.07 Roma, Rock In Roma c/o Ippodromo Capannelle

18.07 Napoli, Arena Flegrea

26.07 Foggia, Alibi Festival

09.08 S. Benedetto del Tronto (Ap), Porto

23.08 Brescia, Onda D’Urto Festival

02.09 Prato, Piazza Duomo

06.09 Mondovì (Cn), Wake Up Festival

 

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Subsonica e Max Casacci
  • Anno: 2018
  • Durata: 44:00
  • Etichetta: Columbia

Elenco delle tracce

01. Jolly Roger
02. L’Incubo feat. Willie Peyote
03. Punto critico
04. Fenice
05. Respirare
06. Bottiglie rotte
07. Le onde
08. L’incredibile performance di un uomo morto
09. Nuove radici
10. Cieli in fiamme
11. La bontà

Brani migliori

  1. L’incubo (feat. Willie Peyote)
  2. Fenice
  3. La Bontà

Musicisti

Samuel: voce, cori - Boosta: tastiere, programmazione, chitarre, cori - Max Casacci: chitarre, cori, programmazione - Ninja: batteria, programmazione, percussioni - Vicio: basso