ultime notizie

Rap, la cultura nata dalla strada ...

Nell’ambito della Festa Verso l’Altro, intitolata quest’anno Strade - Verso l’Altro, giunta all’ottava edizione, è stata inserita una serata interessante e divertente ma capace anche di far ...

Alberto Nemo

6 x0 Live (Vol. I)

Se questa di Alberto Nemo non è genialità eclettica, allora cos'è? Farete fatica a trovare uno come lui: music-maker dall'estro sbalor(u)ditivo, formattato in un'oscura poesia ed una liricità che lascia interdetti e spiazzati. Non c'è rovescio della medaglia: un ascolto del genere può solo apportare benefici alla cultura musicale allargando, non poco, le panoramiche del pentagramma. Tratta l'oscurità con indiscutibile padronanza, facendola assimilare con semplicità disarmante, in cui la cupezza può risvoltare, d'improvviso, in luce grazie alle sua voce alchimista.

All'entrata delle tenebre, c'è scritto Anthropomorphos ed i cori lugubri si specchiano nelle viscere dell'anima come memorandum della tribolazione ma anche come post-it d'imminente emersione. Buio pesto anche in 13 lucertole, in cui la spirale degli archi avvolge l'elucubrazione vocale di Nemo, sfociando in dolcezze inaspettate.  Infatti, è questa la linea che si prefigge di proseguire con In-Somnem per rimarcare la soglia della spettralità in sincronia con una salvitica evanescenza che lascia intravedere, ovunque e comunque, aghi di luce in un tunnel lunghissimo. Visioni oniriche, tratte da brivido denso ed un perenne senso di smarrimento attecchisce nell'opera e, Se(m)mai non siate pronti all'impatto, qui c'è la giusta terapia d'urto per affrontare con saggezza gli incubi in itinere. Avanti col requiem di Vortici, alimentato da una pressante mestizia gotica che calamita l'orecchio in minimalismi austeri ed ipnotici senza uscita.

La grande forza dell'artista veneto sta nella smisurata fascinazione che imprime alla sua scrittura, tanto da sembrare l'operazione più semplice di questo mondo e che, invece, è privilegio riservato a pochissimi. Con la sua poliedricità, è uno che ogni progetto lo supervisiona da sé, spacca il capello compositivo con guizzi che fanno concorrenza all'immensa eccentricità di Woodkid.  Infine, la sublimazione eterea di Non posse non finire chiude la mezz'ora di 6 x0 Live (Vol. I), che può sembrare un eternità per i poco avvezzi al genere, come può risultare un lampo liturgico trapassato, senza poter batter ciglio per gli occhi spalancati in continua estasi.

 

 

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Anno: 2018
  • Durata: 30:52
  • Etichetta: Dimora records

Elenco delle tracce

01. Anthropomorphos
02. 13 lucertole
03. In-Somnem
04. Se(m)mai
05. Vortici
06. Non posse non finire

Brani migliori

  1. In-Somnem
  2. Vortici
  3. 13 lucertole

Musicisti

Alberto Nemo: voce, piano  -  Guido Frezzato: viola