ultime notizie

I Perturbazione raccontano l’uscita di ...

La data di pubblicazione dell’ottavo disco in studio dei Perturbazione, fissata in origine per il 20 marzo, a causa del Covid-19 e dei conseguenti problemi di distribuzione, è slittata di ...

  • Eleonora Bordonaro - Moviti ferma

    di: Alberto Marchetti

    “Moviti ferma” è, in siciliano, un falso ossimoro, per la valenza paradossalmente contraria del primo lemma. Moviti infatti significa localmente ‘resta’, ed è chiara manifestazione linguistica di quella finta mobilità gattopardesca per cui tutto cambia affinché nulla cambi, tra una continua spinta a rinnovarsi che viene regolarmente dalle nuove generazioni e quella ...

    Leggi tutto »

  • di: Max Casali

    Archiviata l’avventura con i Nervovago, l’eclettico cantautore pisano Alangrime  (Luca Scopetti) giunge a chiudere il cerchio del suo intreccio artistico, tra pittura e musica, col primo album solista Colpogrosso, in cui la nuova tracciatura stilistica è frutto di fitta ricerca durata un triennio, che sfocia in un contemporaneo fiume ...  Leggi tutto »

  • di: Giorgio Olmoti

    La produzione culturale è, fuori dall'immagine che può anche risultare disturbante, un processo che, oltre la dimensione creativa, coinvolge un numero complesso di professionalità e competenze. Gli esiti del mercato, da alcuni anni a questa parte, hanno ridotto drasticamente gli investimenti in campo editoriale e discografico, solo per citare ambiti ...  Leggi tutto »

  • di: Alberto Calandriello

    Something True di Roberta Finocchiaro è già dal titolo, una vera e propria dichiarazione di intenti, un lavoro da recuperare e scoprire con entusiasmo. Suonato alla perfezione, rende l’ascolto piacevole, al punto che i trenta minuti circa volano e si resta col desiderio di ascoltare ancora la ricetta musicale, tra ...  Leggi tutto »

  • di: Max Casali

    A sei anni dal primo e.p. A Year in our lives ne son passati di “accordi”  sotto i ponti per i lombardi She Likes Winter. Nati come duo strumentale (Stefano Vietta e Matteo Valsecchi), in pochi anni raddoppiano l’organico adottando testi, consegnati alla voce di Simona Pasculli e ...  Leggi tutto »

  • di: Andrea Direnzo

    È bene dirlo subito: Luca Marino fa parte di quel nutrito esercito di artisti (il termine cantautore inizia a stargli un po’ stretto) meritevoli di attenzione. Nonostante un buon passaggio tra i giovani della “Nuova Generazione” (si chiamavano così) del Festival di Sanremo 2010 con Non mi dai pace,  è mancato qualcosa ...  Leggi tutto »

  • di: Valeria Bissacco

    Cita una delle principali figure intellettuali del pensiero psicologico e psicoanalitico, cioè C.G. Jung - in un'intervista a proposito del suo nuovo album - l'eclettica cantante jazz di origini vicentine Francesca De Mori. E lo fa riferendosi non solo al titolo del suo secondo disco, Archetipi, ma al senso ...  Leggi tutto »

  • di: Guido Michelone

    Molte volte le copertine esprimono appieno forme e contenuti dell’album, altre invece sono mero artificio pubblicitario, altre ancora ‘dicono e non dicono’, come per questo Senza senso. Infatti, l’immagine di Gara in copertina pare suggerire, invita a pensare, sta forse per svelare un mistero, comunica persino di andare ...  Leggi tutto »

  • di: Pierpaolo Manfredi

    Il primo EP, Madre, pubblicato dal collettivo andriese Still Drop può essere pensato come una bellissima mostra di quadri che fa dell’emotività, legata alle immagini che ricrea in chiave musicale, la principale fonte di piacere per il pubblico che presta attenzione. Il progetto si configura come una rappresentazione dei ...  Leggi tutto »

  • di: Vale Ghezzi

    Tutto ci saremmo aspettati dalla vita, ma di certo non una pandemia in grado di spegnere il motore del mondo. Strade deserte, sguardi incerti, la vita vista da dentro e non più da fuori. Nel silenzio dominato dall’intera gamma di emozioni e reazioni, dalla rabbia alla speranza, c’è chi ...  Leggi tutto »

  • di: Max Casali

    Se vi proponessero un disco che fonde lirica e rap che reazione avreste? Naso arricciato? Incredulità? Scetticismo? Ammetto che, inizialmente, quando mi è arrivato l’album Molto di più di Leti Dafne (Letizia Sperzaga), anch’io stavo un po’ sulla difensiva, però appena consumato il lotto dei 13 brani, quella velata ...  Leggi tutto »