ultime notizie

Note d’Autore: l’omaggio a ...

di Andrea Direnzo Tanti suoi brani sono hit planetarie, molti altri fanno parte della memoria collettiva musicale del nostro Paese. L’elenco sarebbe davvero lungo e finirebbe per togliere spazio ...

Encresciadum

A dream and a tale

Una attenta ed appassionata rilettura delle tradizioni ladine attraverso percorsi sonori appartenenti a tradizioni di altri luoghi, un’interazione affascinante e nel contempo rigorosa; come leggere la “saudade” brasiliana attraverso le note del jazz nordamericano, la sua malinconia che affonda le radici nel blues, esprimendo questa congerie di sentimenti in lingua ladina, lingua che, sorprendentemente per chi non la conosce, si adatta con totale naturalezza a stili musicali così, apparentemente, lontani.

A Dream and a tale, album frutto di questo intenso “assemblaggio” operato dall’ensemble Encresciadum, già nel titolo spiega chiaramente le proprie intenzioni: il sogno, la memoria, come fonti di ispirazione, catalizzatori di sentimenti, ed il racconto, come espressione e trasmissione dei sentimenti stessi, come mezzo di comunicazione e di condivisione della memoria comune.

Brani quali Laurin e Conturina gettano un ponte ideale tra culture geograficamente lontane ma “sentimentalmente” vicine, nelle quali il senso di appartenenza alla terra, il desiderio di vicinanza ad essa e, comunque, il continuo contatto con essa, sorta di cordone ombelicale mai tagliato, sono sentimenti fortissimi, trasmissibili di generazione in generazione perchè, fattore non frequentissimo, le generazioni in quest’ambito si comprendono maggiormente, parlano lo stesso linguaggio, “sentono” allo stesso modo.

Magia del jazz, si potrebbe dire, che si offre come base su cui costruire un discorso, antico ma in costante rinnovamento, che ritrova, nel contempo, radici comuni e ramificazioni originali, tenute insieme dal solido tronco della tradizione; i paesaggi si confondono, il mare sudamericano con le Dolomiti trentine, piccole campagne con sterminati territori, producendo un affascinante affresco che coinvolge e a suo modo “travolge”.

E se la musica “smuove” i sentimenti, allora vuol dire che il messaggio è arrivato.

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Roberto Soggetti
  • Anno: 2009
  • Durata: 44:04
  • Etichetta: Caligola Records

Elenco delle tracce

01. Encresciadum

02. Laurin

03. Blue interlude

04. Conturina

05. Country fair

06. Marmolèda

07. Stria

08. Maitinada a na stella

09. Promised age

10. Enrosadira

11. Ensome

Brani migliori

  1. Laurin
  2. Conturina
  3. Country fair

Musicisti

Silvia Donati: vocals Pietro Tonolo: soprano, tenor sax Roberto Rossi: trombone Paolo Trettel: trumpet Roberto Soggetti: piano Marco Privato: double bass Enrico Tommasini: drums