ultime notizie

Marco Stella: online il nuovo singolo

È uscito da qualche settimana sui principali digital store e piattaforme streaming il nuovo singolo del cantautore ligure Marco Stella.  Il tempo e il desiderio è una garbata ballata che ben sintetizza ...

AA.VV.

Ama chi ti Ama - I tempi della vita cantati dalle donne

Dobbiamo a Susanna Cerboni, presenza solida e irriducibile nella realtà della ricerca della tradizione popolare, e a Stefano Arrighetti, Presidente dell'Istituto Ernesto De Martino, la realizzazione di questo doppio album dal titolo Ama chi ti Ama - I tempi della vita cantati dalle donne: si tratta di una corposa raccolta - 43 brani - scelti attingendo allo straordinario archivio della benemerita editrice I Dischi del Sole (ora per la produzione, sotto l'appassionata guida di Toni Verona, Ala Bianca Group, con edizioni Bella Ciao).

Ci piace ricordare che questo lavoro è stato largamente votato dalla giuria del Club Tenco, entrando dritto nella cinquina finale delle Targhe 2018 per la categoria "Album a progetto".

Scorrendo i titoli, troviamo in bella vista i nomi delle interpreti di quei canti e davvero ci rendiamo conto di quanto sia prezioso ciò che ci troviamo tra le mani: ci sono dentro, tra le altre, le voci di Rosa Balistreri, Caterina Bueno e Giovanna Daffini, di Sandra Mantovani, Giovanna Marini, Sara Modigliani e Lucilla Galeazzi, di "Margot" (Margherita Galante Garrone) e di Milly, fino alle ricercatrici Teresa Viarengo e Palma Facchetti e le Mondine di Trino Vercellese.

Sfogliando poi il libretto, si svela ai nostri occhi un'ulteriore meraviglia che rende unica quest'opera: ogni brano è rappresentato da una splendida illustrazione, la cui scelta è il frutto di un concorso per fumettisti, vignettisti e illustratori promosso dall'Istituto De Martino per "celebrare la figura della donna nella canzone popolare italiana" (un'anteprima delle immagini si può vedere al sito dedicato: www.amachitiama.it).

Pur sentendo di commettere imperdonabili torti agli altri canti della raccolta, ci permettiamo di citare qualche titolo a mo' di esempio. Alcuni tra i brani selezionati sono assai rari. La stessa Susanna Cerboni, con la quale abbiamo dialogato in merito a questo lavoro, ci parla di alcuni di essi: "Prendiamo il canto Quand' gh' avevi sedes ann, cantato da Milly: è una registrazione rara per l'interprete, di cui si sente ormai poco, ed è particolarmente interessante perché descrive bene la frattura tra sogno e realtà. Oppure Bella fijola, cantata qui da Giovanna Marini ma da anni non più eseguita, un canto originalissimo "prima delle nozze". C'è poi Vojo cantare e se non canti moro, canto registrato negli Anni '70 all'Acquedotto Felice (un nome che diviene un ossimoro se si pensa alle condizioni un cui vivevano questi baraccati), la cui interprete, una donna abruzzese, è anonima: la voce particolarissima ed il concetto del canto come sfogo e liberazione. O ancora D'un tratto gridò, cantata da Margot: la ribellione improvvisa di una donna sempre sottomessa. Fino a Mama mia mi son stufa, sulla filanda, cantata da Sandra Mantovani".

Altri canti, invece, hanno avuto una maggiore diffusione e sono quindi più noti ad appassionati e non solo. Citiamo, tra questi, E cinquecento catenelle d'oro interpretata dalla Bueno (molti lettori ricorderanno la citazione di questo canto da parte di Francesco De Gregori proprio nel raccontare di Caterina); e ancora la splendida passione al femminile All'aire all'aire, l'invettiva toscana contro la guerra E anche il mi' marito, la forza di Combattete lavoratori che rievoca al lotta delle mondine per le otto ore di lavoro, la drammatica Tutti mi dicon Maremma, riportata ancora dalla Bueno (che è stata ripresa più recentemente da Nada Malanima in una strepitosa interpretazione), il coraggio de La Lega, ché "Sebben che siamo donne paura non abbiamo".

La donna, del resto, è stata sempre l'anima, il cuore pulsante, la passione trainante del racconto cantato dell'agire umano. Come detta la Natura, che è Madre, il ruolo generativo e creativo della donna fa sentire tutta la sua forza nella forma più istintiva della canzone.

Il canto Ama chi ti Ama, esortazione accorata e urgente oggi più che mai, nella quotidianità della violenza perpetrata contro le donne da parte di uomini, spesso i loro compagni che ne esigono la proprietà come di un oggetto qualunque, non per caso è stato scelto per dare il titolo al doppio Cd, e quel piglio rivendicativo di libertà e autonomia è ben rappresentato dall'illustrazione di copertina, firmata da Lorena Canottiere: una ragazza sorridente con mani e braccia spalancate, immersa nel verde della natura, che a chi scrive ricorda il gesto rivoluzionario di Domenico Modugno sul palco dell'Ariston nel 1958. Cambia solo il colore, qui verde, lì blu. Perché finché la libertà non sarà riconosciuta come diritto inviolabile e sacro di ogni essere umano, ogni atto volto all'affermazione di tale diritto resterà quanto di più rivoluzionario si possa concepire.

 

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica:
  • Anno: 2018
  • Etichetta: Ala Bianca

Elenco delle tracce

CD1

01. E cinquecento catenelle d’oro - Caterina Bueno
02. C’erano tri surelli - Rosa Balistreri
03. Afedia- Giulia di Fornovo - Marini
04. Portava il cappellino svolazzante - Mondine di Trino Vercellese
05. O Pinota dla bela Pinota (convegno notturno) - Teresa Viarengo
06. Mamma mamma mi sento un gran male - Caterina Bueno
07. Si lui la vole(Tradizionale - Giovanna Marini
08. E ti Rosina - Ronchini
09. La Mea - Caterina Bueno 
10. Quando sento il primo fischio - Palma Facchetti
11. Addio morettin ti lascio - Giovanna Daffini 
12. Quand’ gh’avevi sedes ann - Milly 
13. Bella fijola (canto prima delle nozze) - Giovanna Marini
14. Son maritata giovane - Gabriella Merlo 
15. L’era alegra tutt i dì – Milly
16. Ninna nanna - Caterina Bueno
17. Nana Bo-bo - Luisa Ronchini
18. Picciriddi unni iti - Rosa Balistreri
19. Andem, andem, Vergin Maria Vergin Maria - Sandra Mantovani 
20. All’arie all’arie - Giovanna Marini 
21. Voglio cantare e se non canto moro - Anonimo

CD2
01. E anche il mi marito - Sandra Boninelli
02. La ninna nanna della guerra - Maria Monti
03. Mio amor l’è ‘ndà ala guera - Sorelle Bettinelli (Natalina, Franca e Luigina)
04. Tutti mi dicono Maremma - Caterina Bueno 
05. O Caterì (la ballerina) - Italia Ranaldi
06. Ma che razza de città - Sara Modigliani
07. Ama chi ti ama - Giovanna Daffini
08. Mamma mia son stufa - Sandra Mantovani
09. Amore mio non piangere - Giovanna Daffini
10. Signore cape fammele nu favore - Giovanna Marini e Maria Teresa Bulciolu
11. Povere filandere - Palma Facchetti
12. Cinturini - Lucilla Galeazzi 
13. O care mamme - Giovanna Daffini
14. Combattete lavoratori - Mondine di Trino Vercellese
15. D’un tratto gridò - Margot 
16. Piccola donna - Luisa Ronchini
17. Evviva la Maria Goia - Maddalena Amadei
18. Ulrike Meinhof - Giovanna Marini
19. Noi vogliamo l’eguaglianza - Mondine della Cooperativa dei Cappuccini di Vercelli
20. La Lega - Sandra Mantovani e Giovanna Daffini 
21. Ignoranti senza scuole - Mondine di Trino Vercellese
22. Ignoranti senza scuole - Dad gad

 

Brani migliori