ultime notizie

Venerdì 1 Marzo a Buccinasco la ...

Ce l’avevo quasi fatta, l’ultimo lavoro discografico degli Alti & Bassi (clicca qui per la recensione) esce ufficialmente nei negozi e sulle piattaforme digitali il 22 febbraio, dopo un ...

  • Alessandra Fontana - Semplicemente

    di: Max Casali

    Non è  detto che le canzoni siano scritte, sempre,  per colpire l'interesse degli altri. In certi casi, la composizione esula dalla malizia strategica ed è mirata a suscitare benessere al suo autore e  ad apportare, magari, un conforto momentaneo per ricaricare l'umore e riprendere il cammino ancor più consapevole del ...

    Leggi tutto »

  • di: Max Casali

    Quella dei padovani Acajou è una storia particolare, che parte dal lontano 1993. Pionieri italici dello stoner, un lustro dopo concretizzano l'attività editando il debut-ep Hidden from all eyes e due anni dopo rilasciando il primo full-lenght Latin lover. Negli anni seguenti continua la scrittura con un tris di ep ...  Leggi tutto »

  • di: Max Casali

    Agli albori del 1993 cominciava ad affacciarsi il grunge che destabilizzò il rock tradizionale, contagiando schiere di bands in attività ed altre che ne fomentavano la nascita. I Malatja dei campani Paolo Sessa e Camillo Mascolo, si formarono grazie ad un incrocio artistico e, dopo un quarto di secolo, sono ...  Leggi tutto »

  • di: Max Casali

    Per chi lamenta che ultimamente non gira bella musica, probabile che le ipotesi siano due: o non ne ascolta abbastanza o troppo spesso si è pigri e indolenti, poco ricettivi alle novità. Allora, in ognuno dei due casi, sarà bene annotarvi Madrugada, album dei rodigini Romea per cambiare idea. Questi sono ...  Leggi tutto »

  • di: Max Casali

    Quando si ha l'opportunità di militare in varie bands  suonando stili diversi si finisce per maturare, inevitabilmente, la pulsione di indirizzarsi su progetti solisti, ma solo se l'esperienza sia stata acquisita con vigile sensibilità e profondità d'intenti. Con Le prigioni della mente il cantautore campano Luca Ruzza ...  Leggi tutto »

  • di: Max Casali

    Leon (Simone Perron) è un cantautore  valdostano schietto e sincero, che apporta alla sua musica quel sapore genuino subito riconoscibile e riconducibile a quella schiera cantautorale per nulla ermetica, quella che preferisce proporre una messaggistica diretta e ialina. Via da qui è il terzo album, edito dalla Vrec  (le prime 100 copie ...  Leggi tutto »

  • di: Max Casali

    Terzo incendio di lunga fiamma per Johnny Dal Basso, ieratico one-man-band campano che, con Cannonball riafferma il suo rapporto carnale, viscerale con la musica in una sorta di autoerotismo artistico. Stavolta,  il lancio delle 11 molotov dell'album sono più incandescenti che mai, provocando deflagrazioni alla "Si salvi chi pu ...  Leggi tutto »

  • di: Max Casali

    E' frutto di una lunga gestazione triennale e di palese prolificità il debut-album di Elya (Zambolin) contenente 13 pezzi e chissà quanti altri scartati per arrivare alla tracklist definitiva. Originario di Monselice, con questo disco non si mura (come la sua città) arroccandosi in stesure criptiche, per stimolare "sintomatico mistero ...  Leggi tutto »

  • di: Max Casali

    La riscoperta del prossimo, la rivalorizzazione del vicino, del partner, come tendenza salvifica sono il fulcro tematico di Cosa è reale, secondo album di Francesco Rigoni che, rispetto al precedente Continua a mangiare troppo , è guarnito con più orchestrazione e maggiore ritmica, consentendo all'artista (di stanza a Torino) di far trasparire ...  Leggi tutto »

  • di: Max Casali

    Marco Torriani è un artista-musicista attivo da svariati anni nel circuito dell'indie e nell'orbita di Bugo. Ora rilascia il primo album solista cimentandosi con l'inglese, scegliendo come identificativo d'arte Toria. Naked in a dress annovera dieci atti di fitto intimismo e preziosa ricerca interiore, tesa a denudare ...  Leggi tutto »

  • di: Max Casali

    C'è sempre un pizzico di rammarico nel constatare come certe band siano ancora circoscritte nel panorama underground nonostante dimostrino un'eccellente caratura talentuosa.  Prendiamo ad esempio i trentini Electric Circus, collettivo che fa a meno delle parole per elargire campionari strumentali in grande stile, con partiture ricche di striature stilistiche ...  Leggi tutto »