ultime notizie

Undicesima edizione del Premio Valentina Giovagnini

Pozzo della Chiana, Arezzo 14-15 Settembre 2019 Premio Valentina Giovagnini 2019  Per quanto ci si impegni a scrivere qualcosa a proposito del Premio Valentina Giovagnini, va subito detto che è un ...

  • Tam - Cosmoillogico

    di: Max Casali

    L'etichetta gardesana Vrec non finisce mai di stupire, estraendo dal cilindro il cantautore "illogico" Tam (Tommaso), veterano artista del mainstream, attivissimo da numerosi anni con un'apprezzata Beatles-tribute-band e già con tre lavori solisti in carnet. La quarta prova esce su vinile rosso e si intitola Cosmoillogico, specchio fedele ...

    Leggi tutto »

  • di: Max Casali

    A citare  2001 si pensa subito all’Odissea nello Spazio, ma è anche l’anno di formazione dei salernitani Levia Gravia che, oggigiorno, elidono la seconda parte del nome per semplicità di sintesi e giungono a pubblicare l’e.p. L’altro capo: una cinquina di canzoni che attingono dalla florida ...  Leggi tutto »

  • di: Max Casali

    Quando la musica è rappresentativa di eleganza ed il distillato testuale conferisce aspetti signorili, l’ascolto si trasforma in rapimento sensoriale, con anelante desiderio di fughe dal tempo presente. E’ la forza dei Giumara and the Pinknoise che, tramite nove fascinazioni di Senza rumore, tra alt-pop, cantautorato e indie, ci danno ...  Leggi tutto »

  • di: Max Casali

    Nella musica c’è chi non va oltre i propri emisferi compositivi e chi, come Roberto Michelangelo Giordi, non si limita ad una scrittura lineare, ma dedica il suo tempo per continue escursioni di ricerca che oltrepassino la propria concezione elaborativa, arricchendo i contenuti con nuove concezioni stilistiche. Ebbene, alla quarta ...  Leggi tutto »

  • di: Max Casali

    Anno 2014: sotto l’ombra della Madunina cominciano le scorribande del Ladro, duo milanese (Ste e Grace) che agisce nei scenari dell’underground con incursioni alt-rock e spruzzate noise. Al primo assalto di un lustro fa (Ladro-Extended play),  iniziano a riempire il sacco con quattro pezzi, mescolando l’idioma nazionale ...  Leggi tutto »

  • di: Max Casali

    Diverte, sperimenta e convince Une italienne à Paris, allestimento sonoro bilingue ideato dalla romagnola (ora, di casa a Parigi) Sara Cicognani, qui in veste di La Confrerie De Vic.  Con un simile album, pieno d'inventiva, l'artista scalza decisamente le impostazioni cantautorali classiche per volturarle con rinnovata fragranza, in cui ...  Leggi tutto »

  • di: Max Casali

    Quest'anno ricorre il primo lustro di vita per gli Hunternaut, quartetto bresciano che, da cinque anni a questa parte, mira a consolidare un sound viscerale ed introspettivo, calando l'asso di un post-grunge con vista Seattle, incorniciandolo con spirito attualizzante. Dopo l'e.p. Inside me datato 2015 , arriva ...  Leggi tutto »

  • di: Max Casali

    Non succede spesso, ma quando accade t'accorgi che la musica ha la magica facoltà di far recuperare atmosfere e generi vintage con fascino anacronistico, anche a coloro che quelle epoche le han respirate solo attraverso testimonianze e/o ascolto di dischi trovati in casa, acquistati da genitori ultra "anta ...  Leggi tutto »

  • di: Max Casali

    L'omonimo disco di  Talija nasce dall'esigenza di rimettere ordine nella propria vita, costellata di inciampi e perenni lotte interiori, volte a tentare d'inquadrare i risvolti esistenziali che, spesso, fuggono dalla comprensione a breve termine. Il suggestivo quadro in copertina effigia una donna in solitaria in riva al ...  Leggi tutto »

  • di: Max Casali

    Sembrerà strano, ma quando i componenti di una band hanno derivazioni musicali differenti, la giusta quadra scaturisce, sovente, proprio da questo fattore, in quanto la diversità crea ricchezza. Ai modenesi Ego59 l'amalgama è riuscito, complice anche la forte esigenza di scrivere i dieci inediti del debut-album Chi sei: un disco ...  Leggi tutto »

  • di: Max Casali

    Si svincola da un certo cantautorato tradizionale, per rilucidarlo con spiccati sapori retrò. Andi e le banane non è altro che l'alter-ego di Ezio Castellano, fantasioso artista siciliano che con I diari della stampella ci catapulta verso sonorità non più tanto battute ma che, nel momento in cui si ripresentano ...  Leggi tutto »