ultime notizie

“Whisky Facile”: il disco di Carotone ...

Il 23 novembre ricorrevano i 100 anni dalla nascita di Ferdinando ‘Fred’ Buscaglione, un grande della storia della canzone d’autore italiana, uno tra i primi a schernire e giocare ...

  • Sacri Cuori - Delone

    di: Silvio Bernardi

    "È proprio vero che adesso va di moda nuovamente questo sound all'italiana, la musica italiana" dice l'intro della canzone La marabina. E basterebbe questa frase sorniona, scandita quasi con ironia, dalla languida pronuncia di Carla Lippis, per raccontare un disco strepitoso come Delone. Un lavoro in cui le radici ...

    Leggi tutto »

  • di: Silvio Bernardi

    In campo electro l'Italia sta ormai sfornando una serie di novità interessantissime e perfettamente in grado di giocarsela col panorama internazionale. Tra le tante proposte di qualità dell'anno che si avvia alla conclusione, spicca quella di Matilde Davoli, pugliese di origine ma inglesissima ormai, anche nelle sonorità, che ...  Leggi tutto »

  • di: Silvio Bernardi

    Riparte dagli anni Ottanta il nuovo album degli A Toys Orchestra. Quegli anni Ottanta che in certi ambienti sono sempre vissuti come uno spauracchio, del tipo: la peggior musica mai prodotta, dimenticando le tante e interessantissime correnti sotterranee che hanno attraversato il decennio. Ad ogni modo, gli anni Ottanta la ...  Leggi tutto »

  • di: Silvio Bernardi

    Un esordio da solista scarno, livido, tormentato, quello di Neil, ex-leader degli Hope Leaves, che si fa accompagnare in questo disco essenzialmente dalla sua chitarra, anche se il contributo di vari collaboratori (Maximilian Modolo ai synth e drum machine, Diego Todesco che ha arrangiato gli archi, e i batteristi Stefano ...  Leggi tutto »

  • di: Silvio Bernardi

     Se gli anni Ottanta sono il luogo del delitto, con questa compilation i protagonisti vi ritornano a bomba, e tutti insieme. Ma scordatevi gli Eighties tutti capelli cotonati e paillettes, qui si parla di tutto il sottobosco underground italiano che tra il 1985 e il 1989 (e oltre) si è ispirato ...  Leggi tutto »

  • di: Silvio Bernardi

    Questi ragazzi dal vivo sono un vero spettacolo. Di solito si termina così la recensione, invece qui lo mettiamo come premessa, perchè i Movie Star Junkies, che girano abitualmente anche fuori dall’Italia, sono una band che in concerto non si ferma di fronte a nulla, saltando e percuotendo qualsiasi ...  Leggi tutto »

  • di: Silvio Bernardi

    Non un concept, solo nove pezzi, nove segnali, nove sentieri, nel quinto album dei Ronin. Si parte con l’intricata opener Spade, che con le sue ammalianti fatture di chitarre ci conduce a una coda più sostenuta, al trotto; poi Benevento, ovvero il tex-mex sbarca in Campania. Tanti temi uno ...  Leggi tutto »

  • di: Silvio Bernardi

    Prendi un vocione stentoreo, un po’ Eddie Vedder un po’ Matt Berninger, mettici quelle chitarrine dei Go-Betweens che a suo tempo avremmo definito indie-folk se non fosse che quella parola non esisteva ancora, infilaci qualche apertura al college rock e agli ultimi Husker-Du: questa è, approssimativamente, un’indicazione del sound dei ...  Leggi tutto »

  • di: Silvio Bernardi

    Sette anni di assenza discografica per una delle band che ha scritto la storia del rock underground in Italia, i Sick Rose. Ci troviamo infatti per le mani No need for speed, sesto album della formazione torinese, nata nel 1983 in piena era “garage revival” e già sul palco al ...  Leggi tutto »

  • di: Silvio Bernardi

    Si può rimproverare tutto ai fuoriusciti dai reality show, ma non che non siano malleabili. Quando indirizzati bene possono diventare funzionali a una riscoperta “consapevole” della musica di genere; anche a livello mainstream. Prendete Non ti scordar mai di me di Giusy Ferreri: per quanto sottile fosse il confine col ...  Leggi tutto »

  • di: Silvio Bernardi

    Avvertenza: questo è un disco da ascoltare a volume alto, in cd o vinile. Le medie frequenze dell’mp3 mal si adattano all’uppercut sonoro dei Peawees, uno dei gruppi punk’n’roll più amati dello Stivale. Leave It Behind non è solo una conferma, ma un grande passo in avanti: la ...  Leggi tutto »