ultime notizie

ChitArsNova 2019 torna con tre appuntamenti

Il progetto ‘ChitArs’ nasce in seguito ad una mostra di liuteria con prova pubblica degli strumenti nel settembre 2012 a Nova Milanese, nell’ambito del ‘Festival Novart’. A dare il ...

  • Mauro Ottolini - Sea Shell – Musica per conchiglie

    di: Alberto Bazzurro

    “Sea Shell – ci racconta Mauro Ottolini – mescola i suoni naturali del mare, del vento, delle cicale, delle pietre sonanti di Pinuccio Sciola, le lattine raccolte abbandonate sulla spiaggia, i giocattoli sonori, gli strumenti aborigeni e quelli artigianali sardi in armonia perfetta con le percussioni, le voci delle balene o il ...

    Leggi tutto »

  • di: Alberto Bazzurro

    Alle fonti della musica vocale di matrice liturgico-religiosa: questo l’input che si è dato Enrico Intra per questo suo nuovo, ambizioso progetto discografico. Del resto l’ambizione – nell’accezione migliore del termine – non è mai mancata al pianista e compositore milanese, di cui ricordiamo quanto meno, come momento germinale (anche di ...  Leggi tutto »

  • di: Alberto Bazzurro

    A poco meno di tre anni dacché ci ha lasciati (30 marzo 2016), Gianmaria Testa torna d’attualità con un sorprendente album di inediti, intitolato quanto mai opportunamente Prezioso. Vi trovano posto undici brani di varia provenienza, aperti da quella che è forse la gemma più pregiata del lotto, Povero tempo ...  Leggi tutto »

  • di: Alberto Bazzurro

    Cinquantasette anni il prossimo 6 marzo, reatino, Raffaello Simeoni è una delle figure portanti del recupero folklorico dell’Italia centrale, proprio nella sua essenza primaria, che è rielaborazione ma anche – se non soprattutto – composizione ex-novo su dati presupposti estetici (un altro che ci viene in mente di primo acchito è Ambrogio Sparagna). Partito ...  Leggi tutto »

  • di: Alberto Bazzurro

    A trentun anni dall’album d’esordio, “AI”, che fu Targa Tenco come miglior opera prima 1987, Marco Ongaro va in doppia cifra. Il fantasma baciatore è infatti il suo decimo lavoro, che in trentun anni vuol dire una produzione calibrata e meditata (anche perché il veronese, nel frattempo, si è occupato ...  Leggi tutto »

  • di: Alberto Bazzurro

    Con un titolo che ci viene da definire alla Tom Waits, Roberto Negro firma il suo primo album in solo. Strana storia quella del pianista, nato a Torino nel 1981 ma cresciuto a Kinshasa, per trasferirsi poi in Francia, e specificatamente a Parigi da una decina d’anni a questa ...  Leggi tutto »

  • di: Alberto Bazzurro

    Registrato a New York (Brooklyn, per l’esattezza) nel giugno 2017, questo nuovo lavoro di Claudio Fasoli, realizzato con ritmica del posto ma certo fuor da ogni logica da blowin’ session (non sarebbe da lui, che di fatto compone, struttura, anche quando improvvisa), conferma la felice stagione creativa che, all ...  Leggi tutto »

  • di: Alberto Bazzurro

    La venticinquenne violinista biellese Anais Drago è senz’ombra di dubbio uno dei nomi più interessanti emersi in questi ultimi tempi nel panorama jazzistico nazionale. Ascoltata una prima volta all’ultimo Euro Jazz Festival di Ivrea nel gruppo UnoMundo, impegnato nella rivisitazione di colonne sonore, e poi in solo al vernissage ...  Leggi tutto »

  • di: Alberto Bazzurro

    Bandakadabra è una banda a tutti gli effetti, però non nell’accezione più propriamente e tradizionalmente nostra, nel senso di italiana, o se vogliamo europea, cioè di fanfara, bensì in quella, decisamente più americana, di street band, come si è per esempio constatato un paio d’anni fa allorché fu arruolata per ...  Leggi tutto »

  • di: Alberto Bazzurro

    Visto che di Paolo Fresu, anche al di fuori del circuito jazzistico, per fortuna non ce n’è granché bisogno, spendiamo solo due parole sul suo partner in questo prezioso album in duo, l’ennesimo per il trombettista sardo. Dunque: Lars Danielsson è un bassista (in alcuni casi, come qui, anche violoncellista ...  Leggi tutto »

  • di: Alberto Bazzurro

    Dopo il bellissimo “Correnteza”, di analogo taglio e tenore, ecco un nuovo album che riunisce la voce di Cristina Renzetti, bolognese umbro-abruzzese, il clarinetto di Gabriele Mirabassi, lui tutto umbro (perugino), e la chitarra (rigorosamente acustica, anzi classica) di Roberto Taufic, hondureño di madre palestinese e giramondo italo-brasiliano. Se ...  Leggi tutto »