ultime notizie

De André e Il concerto ritrovato

                  Dopo il grande successo del 17, 18 e 19 febbraio, mercoledì 11 marzo verrà replicato, solo per un giorno, in tutti i cinema. Dopo aver visto il film ‘Il concerto ...

  • Stefano Bollani - Stone in the water

    di: Alberto Bazzurro

    Un materiale tematico apparentemente eterogeneo, con quattro pagine di Bollani, due del bassista Jesper Bodilsen (Orvieto e Edith), altrettante brasiliane (Dom de iludir di Caetano Veloso e Brigas nunca mais di Tom Jobim) e una classica, Improvisation 13 en la mineur di Poulenc, dà quasi miracolosamente luogo a un album ...

    Leggi tutto »

  • di: Alberto Bazzurro

    Pugliese dell’entroterra garganico (San Severo) e romano d’adozione, Luca De Nuzzo firma con questo Jòmene e jòmene (uomini e uomini) il secondo lavoro a proprio nome. Gli fanno da cornice musicisti sopraffini, magistralmente valorizzati dagli arrangiamenti di Federico Ferrandina, sempre preziosi ed evocativi, specie sul piano timbrico (in ...  Leggi tutto »

  • di: Alberto Bazzurro

    Borderline, cioè sul crinale. O magari su tanti crinali: quello geografico, un Friuli brado conficcato fra Austria e Slovenia, il cui dialetto, altrettanto brado, riempie questo singolarissimo, notevole album, alternandovisi con svariate altre parlate, fra cui inglese e italiano (ma nei titoli non mancano neppure gli ideogrammi…); quello linguistico, conseguentemente ...  Leggi tutto »

  • di: Alberto Bazzurro

    Non si può negare che questo album riveli da subito un impatto tutto particolare, fortemente caratterizzato. “Ti aspetterò fino alle quattro”, ripete martellante l’incipit di Cenere al vento; e poi l’attesa prosegue: le otto, le dieci… E ancora, in Ho visto, il tormentone è “ho visto un fenicottero ...  Leggi tutto »

  • di: Alberto Bazzurro

    Il nome di Gerardo Balestrieri non dovrebbe trovare spiazzato chi si occupa con attenzione di cantautorato. Il trentottenne giramondo (è nato a Remscheid, in Germania, ma poi si è spostato non poco) è stato infatti già tre volte al Premio Tenco, dove in particolare, nel 2007, il suo “I nasi ...  Leggi tutto »

  • di: Alberto Bazzurro

    Pur in un mondo variamente popolato come quello della canzone d’autore, debuttare a cinquantasei anni mantiene un che di sorprendente. Il genovese Franco Boggero, di professione storico dell’arte, lo fa, e con questo Lo so che non c'entra niente, inciso dal vivo nell’agosto 2008, sfiora addirittura ...  Leggi tutto »

  • di: Alberto Bazzurro

    Pressoché omonimo del film di Davide Ferrario “Tutta colpa di Giuda” (fra gli interpreti anche Luciana Littizzetto), titolo a sua volta identico al brano d’apertura e che attraversa appunto il soundtrack della pellicola, questo album rivela i contorni di una proposta già sufficientemente matura e definita, pur trattandosi in ...  Leggi tutto »

  • di: Alberto Bazzurro

    Opera prima del calabrese Carmine Torchia, trentadue anni e una laurea in architettura in bacheca, Mi pagano per guardare il cielo, sul mercato già da alcuni mesi, evidenzia una proposta a suo modo insolita: una vocalità esile, neanche troppo da cantante, abbinata a una scrittura (musica e testi, questi ultimi ...  Leggi tutto »

  • di: Alberto Bazzurro

    Vincenzo Pomar, cinquantaquattro anni compiuti da poco, palermitano, un decennio vissuto a Parigi, si unisce qui al quartetto jazz (al settantacinque per cento argentino: la stessa incisione si è svolta a Buenos Aires) del pianista Maurizio Curcio, coautore delle musiche, nonché responsabile degli arrangiamenti, di questi brani, ad eccezione di ...  Leggi tutto »

  • di: Alberto Bazzurro

    Dopo sette anni di silenzio discografico, Bobo Rondelli torna sul mercato col terzo album a suo nome (a cui vanno aggiunti quelli con gli Ottavo Padiglione). Rondelli è di Livorno, dove non pochi lo considerano un “geniaccio”, e si augurano vivamente che una notorietà tuttora piuttosto di nicchia non ne ...  Leggi tutto »

  • di: Alberto Bazzurro

    Se non avete idea di come si possano far “cantare” le percussioni (ambito in cui rientrano peraltro anche strumenti largamente melodici come vibrafono, marimba e steel drums) e non conoscete ancora Odwalla procuratevi questo disco. Il gruppo piemontese diretto da Massimo Barbiero, attraverso avvicendamenti che non ne hanno comunque intaccato ...  Leggi tutto »