ultime notizie

Undicesima edizione del Premio Valentina Giovagnini

Pozzo della Chiana, Arezzo 14-15 Settembre 2019 Premio Valentina Giovagnini 2019  Per quanto ci si impegni a scrivere qualcosa a proposito del Premio Valentina Giovagnini, va subito detto che è un ...

  • Claudio Fasoli N.Y. 4et - Selfie

    di: Alberto Bazzurro

    Registrato a New York (Brooklyn, per l’esattezza) nel giugno 2017, questo nuovo lavoro di Claudio Fasoli, realizzato con ritmica del posto ma certo fuor da ogni logica da blowin’ session (non sarebbe da lui, che di fatto compone, struttura, anche quando improvvisa), conferma la felice stagione creativa che, all ...

    Leggi tutto »

  • di: Alberto Bazzurro

    La venticinquenne violinista biellese Anais Drago è senz’ombra di dubbio uno dei nomi più interessanti emersi in questi ultimi tempi nel panorama jazzistico nazionale. Ascoltata una prima volta all’ultimo Euro Jazz Festival di Ivrea nel gruppo UnoMundo, impegnato nella rivisitazione di colonne sonore, e poi in solo al vernissage ...  Leggi tutto »

  • di: Alberto Bazzurro

    Bandakadabra è una banda a tutti gli effetti, però non nell’accezione più propriamente e tradizionalmente nostra, nel senso di italiana, o se vogliamo europea, cioè di fanfara, bensì in quella, decisamente più americana, di street band, come si è per esempio constatato un paio d’anni fa allorché fu arruolata per ...  Leggi tutto »

  • di: Alberto Bazzurro

    Visto che di Paolo Fresu, anche al di fuori del circuito jazzistico, per fortuna non ce n’è granché bisogno, spendiamo solo due parole sul suo partner in questo prezioso album in duo, l’ennesimo per il trombettista sardo. Dunque: Lars Danielsson è un bassista (in alcuni casi, come qui, anche violoncellista ...  Leggi tutto »

  • di: Alberto Bazzurro

    Dopo il bellissimo “Correnteza”, di analogo taglio e tenore, ecco un nuovo album che riunisce la voce di Cristina Renzetti, bolognese umbro-abruzzese, il clarinetto di Gabriele Mirabassi, lui tutto umbro (perugino), e la chitarra (rigorosamente acustica, anzi classica) di Roberto Taufic, hondureño di madre palestinese e giramondo italo-brasiliano. Se ...  Leggi tutto »

  • di: Alberto Bazzurro

    La Banda Osiris, come ben sappiamo, è un quartetto: suonano, cantano, danzano e un sacco di altre cose, spesso molto spassose, e lo fanno tra di loro. Dopo trentotto anni di onorata carriera, tuttavia, i nostri amici hanno deciso di esser banda nel vero senso della parola. E' così è nato Funfara ...  Leggi tutto »

  • di: Alberto Bazzurro

    In concomitanza con la Giornata Mondiale del Rifugiato 2018, è uscito questo singolare doppio cd che raccoglie un’autentica messe di artisti (in totale centotrenta) della parola in musica, o semplicemente della parola e/o della musica, provenienti dalle latitudini più disparate. Il termine “yayla”, in turco, significa “transumanza”, per cui ...  Leggi tutto »

  • di: Alberto Bazzurro

    Torna in pista Banditaliana, l’ensemble cui, dopo e accanto a svariati altri, più è legato da un po’ di anni in qua il nome di Riccardo Tesi. Il gruppo, in realtà, è assolutamente “a capitale collettivo”, come non mancano di dimostrare per esempio i credits accanto ai vari pezzi: al di ...  Leggi tutto »

  • di: Alberto Bazzurro

    Magnifico era il titolo dell’album che nel 2007 rivelò al mondo cantautoriale un bolognese all’epoca ormai quasi quarantenne (è nato nel ’68) di cui costituiva l’opera prima (nel 2005 c’era stato Scivola via, però a nome collettivo Resto Mancha), portandolo addirittura alla ribalta del Premio Tenco. Sembrava ...  Leggi tutto »

  • di: Alberto Bazzurro

    Canzoni spesso notturne (come ambientazione), magari chiuse fra le pareti di un hotel (rigorosamente non fumatori), compongono questo nuovo capitolo (l’ottavo) della saga discografica di Zibba. Che ci prova ancora una volta, verrebbe da dire con rinnovata convinzione: a uscire da un ghetto (ammesso che tale sia, e noi ...  Leggi tutto »

  • di: Alberto Bazzurro

    L’ensemble Burnogualà, ventidue voci di cui dodici femminili e dieci maschili, si raccoglie da alcuni anni attorno a Maria Pia De Vito, ormai da tempo la più influente voce femminile italiana a cavallo fra jazz e musica popolare (con spruzzate “contemporanee”). Quanto confluisce in questo singolare album è il frutto ...  Leggi tutto »