ultime notizie

Orzobimbo, nuovo brano per Enrico Fridlevski

Enrico Fridlevski, già frontman del gruppo toscano Vick Frida, torna alla musica cantata con un brano in uscita domani 25 aprile, dal titolo fortemente evocativo: Orzobimbo. Evocativo, per noi nati ...

Duo Bottasso e Simone Sims Longo

Biserta e altre storie

A distanza di tre anni dal precedente album Crescendo, che aveva imposto il Duo Bottasso all’attenzione di tutti gli appassionati di folk music, giunge ora questo nuovo lavoro, Biserta e altre storie, che ha come struttura portante alcuni brani realizzati per il docu-film Biserta. Storia a spirale. (Cosenude Media Projects, 2018), un film che indirizza lo sguardo sulla Tunisia contemporanea. Per questo disco il Duo Bottasso si è avvalso della collaborazione paritetica di Simone Sims Longo, musicista elettronico, il cui nome appare a fianco di quello del Duo Bottasso come intestatario del disco. Parlare di folk music in questo caso significa da un lato affermare le radici e il cuore del Duo Bottasso ma d’altro canto, come dimostra del resto la presenza di Simone Longo, significa anche lanciare un ponte oltre il puro orizzonte di questo genere musicale, che conferma la sua tendenza a rinnovarsi senza perdere di vista la tradizione.

Ad aprire il brano la splendida Maitia, condotta con delicatezza dal suono dell’organetto, che a un certo punto fa spazio ad una splendida tromba che apre il raggio sonoro. Un suono che per tutto il disco resta quasi sospeso, come fosse un quadro di Chagall, avvolto da un feeling nostalgico che sa di nebbia, di campi, di fossati sperduti nella bruma. Un album dal sapore vagamente autunnale, come recitano un paio di brani, Autumn I e Autumn II, ai quali partecipa Reza Mirjalali con il tar, strumento della tradizione persiana simile al liuto. L’atmosfera del disco è onirica, l’incrocio cangiante tra suoni della tradizione, rumori, elettronica, voci determina un risultato delicato e lieve, vivacizzato dei deliziosi e precisi interventi della tromba e del flicorno, a cura di Nicolò Bottasso. Uno spaccato di questo “artigianato musicale” lo troviamo in Spirali II. Nel brano Fragen (chiedere, in tedesco), registrato dal vivo, assistiamo ad un ulteriore sviluppo del concetto di folk music, grazie alla presenza del coro dei bambini del Theater Chemnitz, diretto da Pietro Numico, che attribuisce al brano uno status mitteleuropeo e spinge alla visione del docu-film Biserta e altre storie per una maggior comprensione del testo. La canzone è infatti caratterizzata dalle domande del coro dei bambini ("Io chiedo, tu chiedi, ti chiedo, mi chiedo, ti chiedi") alle quali rispondono – nel film - alcuni protagonisti: Samara, che sogna di scappare dalla Tunisia per diventare una grande boxeur; i salafiti che urlano incitando all'odio ed alla violenza contro i propri simili; Mohamed, accorato, che ricorda le conseguenze dello scoppio della guerra di Biserta. Un disco quasi totalmente strumentale ma che ha la capacità di assumere una valenza sociale e forse anche politica.

Biserta e altre storie, come chiedono appunto le voci bianche dei bambini, invita a farsi delle domande, ad ascoltare, ad approfondire, a verificare i processi prima di dare delle risposte superficiali e sommarie. Emblematica a questo proposito la frase che appare all’interno del cd, supporto fisico che funziona ancora molto bene per la musica da “ascolto” come questa: “con la politica che divide, la fede che lacera, l'arte che rimargina le ferite e risveglia la libertà ed i sogni di giovani e bambini”. L’arte quindi come espressione universale e la musica come medium che può unire i popoli. È questo, senza molte parole, il significato ultimo di un disco denso di bellezza, meritevole di diversi ascolti che rivelano ad ogni passaggio, tra le pieghe dei suoni, sempre qualcosa di nuovo da scoprire.

Foto di Dario Dusio

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Duo Bottasso
  • Anno: 2018
  • Durata: 46:18
  • Etichetta: Visage Music

Elenco delle tracce

01. Maitia (traditional, arr. Duo Bottasso)
02. Autumn I (R. Mirjalali)
03. Spirali I (Duo Bottasso e Simone Sims Longo)
04. Fragen – live (S. Bottasso)
05. Samarazurka (S. Bottasso)
06. Spirali II (Duo Bottasso, S.S.Longo)
07. Autumn II (R. Mirjalali)
08. Frères (Duo Bottasso, S.S.Longo)
09. Majestic (N. Bottasso)
10. Attente (Duo Bottasso e S.S.Longo)
11. Maitia – live (traditional, arr. Duo Bottasso)

Brani migliori

  1. Maitia
  2. Fragen – live
  3. Samarazurka

Musicisti

Nicolò Bottasso: violino, tromba, flicorno, live electron ics - Simone Bottasso: organetto, live electron ics - Simone Sims Longo: live electronics, sound design
Ospiti: Reza Mirjalali: tar - Kinder-und Jugendchor der Theater Chemnitz: coro di voci bianche - Pietro Numico: direttore