ultime notizie

Nuovo singolo de La Scelta, un ...

  Dopo due anni d’attesa dal loro ultimo lavoro, lo splendido Colore Alieno, ritorna il gruppo La Scelta, una delle formazioni più interessanti del nostro panorama musicale. Le aspettative erano ...

Andrea Innesto

Diary of a kid

E’ impossibile menzionare Andrea “Cucchia” Innesto e non associare, in automatico, il suo nome a Vasco Rossi, che dal 1985 accompagna su cd ed in concerto. Il curriculum di Andrea Innesto, sassofonista e vocalist emiliano, è però molto più ampio e può annoverare collaborazioni con artisti come Steve Rogers Band, Loredana Berté, Ornella Vanoni, Patty Pravo e Gianni Morandi.

Diary of a kid (diario di un bambino), il suo recente cd solista, è composto da dieci brani, otto dei quali inediti e due cover, Drive my car dei Beatles e Winelight di Grover Washington Jr. Andrea avrebbe potuto tranquillamente sfruttare la sua fama, legata ad un certo stereotipo musicale, e produrre un lavoro che ne ricalcasse lo stile. La sua scelta è invece stata coraggiosa ed interessante e lo ha portato ad elaborare una sorta di tributo al linguaggio musicale che lo ha formato. Spazio quindi a funk, latin, jazz, musica afro con sfumature di blues e r&b, portate in dote da un mito dell’hammond e del piano come Pippo Guarnera, prezioso collaboratore di Andrea in tutte le tracce dell’album.

Attorniato da un nucleo di musicisti fenomenali, tra i quali è impossibile non citare Matt Laug alla batteria, Claudio “Gallo” Golinelli al basso e il chitarrista californiano Stef Burns, suoi compagni anche nella band di Vasco, Innesto riesce a trasmettere l’entusiasmo e il divertimento che ha sicuramente accompagnato le registrazioni. Diary of a kid si ascolta con piacere, brano dopo brano, e malgrado contenga generi differenti, risulta compatto. Allo stesso modo in cui questi generi lo hanno influenzato da giovane, la speranza è che qualche giovane attuale, grazie a questo progetto, possa incuriosirsi e scoprire orizzonti musicali sino ad ora a lui sconosciuti.

Foto di Dario Salzano e Nino Saetti

 

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Andrea Innesto, Andrea Lujendo Ventrucci
  • Anno: 2015
  • Durata: 40:00
  • Etichetta: Ultratempo/Self

Elenco delle tracce

01. Transition
02. Tu Eres Yo
03. Be The Body Booh
04. Drive My Car
05. Get Funky With The Beat
06. Winelight
07. I Want To Say Good Bye
08. E’ La Melodia Che Porta Alì
09. Rebirth
10. Traditional Kid

 

 

Brani migliori

  1. Be The Body Booh
  2. Winelight
  3. I Want To Say Good Bye

Musicisti

Andrea Innesto: sax, voce  -  Pippo Guarnera: hammond, piano  -  Matt Laug: batteria  -  Claudio “Gallo” Golinelli: basso  -  Christian Cicci Bagnoli: chitarra  -  Stef Burns: chitarra  -  Daniel Martinez Labana: chitarra  -  Ariane Salimata Diakite: voce