ultime notizie

Esce oggi "Mamma!", il nuovo brano ...

Esce oggi Mamma!, il nuovo singolo di Giulia Mei, talentuosa cantautrice siciliana, che nonostante la giovane età è già un nome conosciuto e vanta un percorso artistico di tutto rispetto. Fresca ...

Petramante

E’ per mangiarti meglio

Questo disco d’esordio dei Petramante mi ha incuriosito sin dalla copertina che mostra una bocca femminile intenta a addentare una mela, immagine che mi ricorda sia la figura di Biancaneve sia quella di Eva, comunque entrambe figure femminili vittime dell’inganno, anche lo stesso titolo mi ricorda una fiaba, quella di Cappuccetto Rosso in cui è il lupo travestito da nonna a rispondere alla piccola Cappuccetto Rosso «E’ per mangiarti meglio» svelando così finalmente il tranello tesole per mangiarsela.

In effetti, se ci addentriamo con attenzione nel mondo musicale rappresentato in questo disco, ci si rende conto di essere dinanzi ad una sorta di concept-album che ha come tema dominante l’amore, un amore che, però è spesso sopraffatto da inganni e da trascuratezze. Spesso nei testi è utilizzato il discorso diretto «E guardami il viso, guardami le mani, guardami la schiena… / e toccami il viso, toccami le mani, toccami la schiena» canta, infatti, Francesca Dragoni in L’arnia oppure «tu conservami e sopravvivimi / tu trattienimi qui nella tua stanza» nella dolce Io sono una briciola o ancora «Implodo per non farti torto, per non farti male, che se fossi una granata esploderei» nella remissiva Implodo. Non mancano anche tragiche intuizioni letterarie molto originali come «Tu sei geniale / io sono genitale / premeditare fumare in bagno e bere godere» della triste e desolata E’ ferragosto o «Volentieri lascerei il mio mestruo nel sedile della tua Porsche / mentre gentile mi fai accomodare» con la vuota esistenza narrata in La prepotenza. Due appunti negativi però voglio farli: il libretto riporta i testi utilizzando una grafica davvero illeggibile e gli arrangiamenti musicali di primo acchito rendono un po’ piatto l’ascolto, direi che una voce intensa e non banale come quella di Francesca Dragoni (autrice di testi e musiche) meriterebbe maggior risalto.

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Anno: 2009
  • Durata: 37:37
  • Etichetta: MarteLabel/Xbeat – Goodfellas

Elenco delle tracce

01. Atterro

02. Potessi

03. Io sono una briciola

04. L’arnia

05. Vortici concentrici

06. Implodo

07. La prepotenza

08. Ferragosto (tuttalpiù muoio)

09. Chissà chi

10. La finestra

Brani migliori

  1. Atterro
  2. Io sono una briciola
  3. Implodo

Musicisti

Francesca Dragoni: voce e chitarra Simone Stopponi: voce e chitarra Maurizio Freddano: basso  Alessandro Graziani: batteria   Luca Pellegrini: hammond e additional programming Dario Pellegrini: chitarre (6, 9) Fabio Properzi: theremin Pierpaolo Cincinelli: tromba Cesare Chiodo: basso (3)