ultime notizie

Insegnare ai giovani e cantare la ...

Giovedì 18 Ottobre alle 19,30, nel Food store ‘Questione di Gusto’ in Via Pusterla 45 a Brescia (tel. 030/337788) verrà presentato il nuovo disco di Roberto Guarneri, “Storie ...

Letti Sfatti

…e se il mondo somigliasse a Piero Ciampi…

I Letti Sfatti rappresentano, in musica, una delle poche “cinture culturali” che stoicamente cingono e reggono il ventre molle di Napoli, una città dal passato glorioso, sovraccarica di un presente pesantissimo che sta inesorabilmente uccidendo il suo futuro, ma sono realtà come questa che, parafrasando un loro testo, stanno dietro la nuca della città e, nell’opporsi alla spietata resistenza al cambiamento, ridonano speranza al futuro.

L’impegno sociale dettato dall’amore verso la loro città (e come ogni amore folle è anche carico dei sentimenti opposti), si esplica da quasi quindici anni attraverso musica e letteratura che la band, condotta sapientemente da Jennà Romano, ci ha dispensato con parsimonia per concentrarsi sulla qualità ed i cui più recenti vertici artistici sono stati lo splendido Come i fiori tra i marciapiedi e l’asfalto (2009), forse il loro disco più rappresentativo, e il libro+DVD, Questa Città (2011), un lavoro di seminale bellezza con scritti dello stesso Romano, Erri De Luca e Patrizio Trampetti che ci racconta Napoli come pochi hanno saputo fare.

Venendo a questo nuovo album si deve premettere che per Letti Sfatti il rapporto con Piero Ciampi parte da lontano, avendo essi vinto il Premio omonimo nel ‘99 con Vorrei vedere il Papa e La Giungla ed aver partecipato alla compilation omaggio all’artista livornese Con tutte le carte in regola (2009). Ora la collaborazione con Premio Ciampi Città di Livorno produce questo …e se il mondo somigliasse a Piero Ciampi … che contiene nove pezzi di cui quattro cover di importanti e spesso interpretati brani di Piero che per l’occasione aggiungono arrangiamenti freschi, a tratti vigorosi e un cantato che piace sin dal primo ascolto. I pezzi ripresi sono: Il vino (cantata in napoletano) che viene utilizzato anche nel DVD per un video esilarante, tutto da godere, Tu no, altro cavallo di battaglia con cui si sono misurati numerosi artisti di ieri e di oggi (coda strumentale strepitosa), l’autobiografica Ha Tutte le carte in regola e l’intensa e drammatica In un palazzo di giustizia, resa in questo disco in modo mirabile dalla band napoletana.

Ma la vera sorpresa, che a parere di chi scrive convince definitivamente e sancisce che loro sono la migliore rock band d’autore in Italia, sono le canzoni originali composte da Gennaro che si intersecano e si mischiano con le originali del poeta di Livorno senza minimamente esserne sovrastate, anzi ... È il caso di Quello che ho di te, meravigliosa canzone di abbandono, che potrebbe essere stata scritta da Ciampi stesso, dotata di una progressione ritmica e melodica drammatica e avvincente, con gli eccellenti tamburi di Mirko Del Gaudio, dotato di un drumming eclettico e fantasioso che caratterizza, con il basso di Roberto Marangio, una sezione ritmica strepitosa. La Troia, altro pezzo che sottolinea la bravura di Gennaro nella scrittura e negli arrangiamenti (bellissimi i solo di tromba e trombone), una metafora sarcastica a tratti crudele sull’Italia e su chi l’abusa ma che una volta di più dimostra l’amore della band napoletana per le proprie origini. Degne di nota pure le malinconiche Maria e Una vita corta. Nel DVD intitolato Minerali sconosciuti, nato da un’idea di Letti Sfatti con la regia di Carmine Giordano,  oltre al citato videoclip de Il Vino, ci viene proposto un corto che colleziona una serie d’interviste a storici della musica, musicisti e studiosi che ci aiutano a tracciare la figura e la poetica di Ciampi, indubbiamente uno dei più grandi cantautori del secolo scorso, mai troppo ricordato.

Un disco semplicemente folgorante, per chi ama la canzone con la C maiuscola.

 

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Letti Sfatti: produzione e arrangiamenti Da un’idea di Letti Sfatti con la collaborazione del Premio Ciampi città di Livorno

  • Anno: 2012
  • Durata: 42:22
  • Etichetta: Laboratori di Provincia

Elenco delle tracce

01. Maria

02. Il vino

03. Quello che ho di te

04. Ha tutte le carte in regola

05. La troia

06. In un palazzo di giustizia

07. La fiamma di una candela

08. Tu no

09. Una vita corta

-------------------------------

DVD: videoclip Il Vino di Gianni Luciano e corto da un’idea di Letti Sfatti. Regia e montaggio di Carmine Giordano con interventi di Luigi Cramiello, Franco Carratori, Antonio Del Gaudio, Franco Del prete, Rosalba Di Girolamo, Vincenzo Di Pardo, Alan Frenkiel, Peppe Lanzetta, Patrizio Trampetti, Letti Sfatti

 


 

 

Brani migliori

  1. Quello che ho di te
  2. La fiamma di una candela
  3. In un palazzo di giustizia

Musicisti

Jennà Romano: voce, chitarre, bouzouky, sintetizzatori analogici  -  Roberto Marangio: contrabbasso, basso, glokenspiel  -  Mirko Del Gaudio: batteria, tamburi a cornice e percussioni  -  Romolo Morandini: tromba in 5, 7  -  Domenico Brasiello: trombone in 2, 5  -  Sartore: intro piano in 5