ultime notizie

Massimo Priviero festeggia i 30 anni ...

Massimo Priviero festeggia i 30 anni di carriera con un Concerto-Evento che si terrà il 24 novembre 2018 al Teatro Dell’Arte a Milano. Potevamo farne una semplice segnalazione, ma ...

Zizzania

Eclissi

Giunti alla seconda tappa, i siciliani Zizzania consegnano al mercato un album più che interessante, per l'ampia raggiera d'influenze che riesce a far ruotare Eclissi. La seconda prova è notoriamente quella con un maggior carico di responsabilità, in quanto si cercano di confermare le buone premesse che di solito caratterizzano l'esordio: nel loro caso, Alchimia del 2016, uscito in modalità "do it yourself". Stavolta,dietro alla produzione artistica, presenzia Fabrizio Simoncioni (già nell'orbita di Negrita, Litfiba, Liga) che ha sapientemente equilibrato gli impatti grintosi e tratte placide con un amalgama ben riuscito.

All'inizio versano Sei gocce di veleno, distillate senza inibizioni di sorta, per cospargere la partenza dell'album con acrimonia e compatte asperità. La title-track ingloba gustosi dosaggi di riff melodici e dettagli facili da ricordare, assumendo  la candidatura a traccia su cui puntare prossimamente. Un arpeggio in stile grunge introduce il singolo Perdere le tracce per poi calarsi in aspetti crudi ed efferati, con ridondanza coriacea ed armonica. Invece, Oblio ammicca ai Mistonocivo, ma personalizza la sua identità con inserti di rock spedito e va dritto col paraocchi, mentre Forma e sostanza riveste tessuto roccioso e, a tratti nervoso, che strappa applausi per l'indubbia energia profusa. Magari nella tracklist si notano un po' troppi slanci recitativi nel canto di Umberto Coco, che tolgono parte dell'apprezzabile spontaneità dell'insieme, però si capisce l'impegno del singer di voler dare coerenza al genere trattato: siamo fiduciosi che si saprà correggere, senz'altro, next time.  A seguire, con Causa Effetto il combo di Sciacca cala la carta vincente del pop-rock, issato con assoli d'elettrica e facile presa d'ascolto e, soprattutto, mai in Malafede, in cui risultano tremendamente schietti poiché l'impatto sonoro non è elargito con malizia ma con vigorosi intenti spontanei, aperti ad ogni soluzione stilistica. Per chiuderla al meglio, con Fortuna organizzano una ballad ariosa, affinché imprima a tutti un "au revoir" che si ricordi, con un messaggio propiziatorio che stimoli la dea bendata. 

Comunque vada, la Eclissi non oscurerà il cielo dei  Zizzania: formidabile quintetto che irradia bagliori promettenti, i quali serviranno a ridar luce a possibili ombre e cali di tensione, che caratterizzano il tramonto di svariate bands.  Finché umiltà e spirito evolutivo regneranno in casa Zizzania, ci sarà modo di divertirsi ancora per molto.

Foto da pagina ufficiale FB

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Anno: 2018
  • Durata: 34:53
  • Etichetta: Vrec Records

Elenco delle tracce

01. Sei gocce di veleno
02. Eclissi
03. Perdere le tracce
04. Oblio
05. Forma e sostanza
06. Mentre dormi
07. Causa effetto
08. Malafede
09. Mondo quadrato
10. Fortuna

Brani migliori

  1. Causa effetto
  2. Eclissi
  3. Forma e sostanza

Musicisti

Umberto Coco: voce  -  Gigi Gallo: chitarre   -  Saverio Liberto: chitarre  -  Alessandro Smecca: basso  -  Gery Palazzotto: batteria