ultime notizie

Alice: il suo Viaggio in Italia ...

La cantautrice terrà a ottobre una serie di concerti in terra tedesca Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE MicrosoftInternetExplorer4 /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size ...

Ka Mate Ka Ora

Entertainment in slow motion

La musica diventa film, le chitarre fanno da regia. La dinamicità ritmica non ha posto all'interno dell'ultimo album dei Ka Mate Ka Ora, se per dinamicità si vuole intendere un corpo sonoro rockeggiante e di facile presa per un pubblico (mal)educato.

La co-produzione artistica è affidata a Samuel Katarro, con l'aggiunta di musicisti come lo stesso Katarro, Marco Campitelli, Wassilij Kropotkin e il suo violino, Mirko Maddaleno e Serena Altavilla dei Baby Blue e Elettra Capecchi.

Persiste un indissolubile fil rouge nel novello prodotto del trio pistoiese, caratterizzato da una dimensione onirica sospesa tra riflessività cosmica e sensibilità extracorporee. Una pellicola in bilico tra filosofia zen e sonorità a tratti psichedeliche, che lascia spazio alla riflessione interiore trattata con garbo, distensione e coerenza.

La vera forza del disco si manifesta nella staticità armonico-ritmica che viene perseguita nella maggior parte dei pezzi, rallentando l'apparato sonoro con il coraggio di saperlo fare. L'irrequietezza della contemporaneità viene adottata come antitesi per indagare al contrario sull'importanza e assoluta unicità del commento in slow motion, preso in prestito dai grandi film con risultati davvero sorprendenti e di assoluto interesse.

Un ritmo lento, soffiato, sicuro e al contempo rassicurante si trasforma intelligentemente nel loro manifesto intellettuale, da riversare in musica con poche note e ancor meno parole. Apprezzabile a tal riguardo la penultima traccia che chiude l'album (The Lowering Sun Reddens The Body Of A Hanged Man), sicuramente la più lirica e sensibile tra quelle presenti nel secondo disco made in Tuscany.

I titoli di coda resi canzone (As A Night Without Moon), come nella tradizione dei più grandi film d'autore, mettono il punto ad un disco di tutto rispetto, portando a compimento una climax ascendente che fa calare il sipario su questo film-album, con la voglia di tornare a vederlo.

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Ka Mate Ka Ora & Samuel Katarro
  • Anno: 2010
  • Durata: 46:08
  • Etichetta: Deambula Records

Elenco delle tracce

01. Vincent

02. My psychedelic teacher

03. Pig'n sheep in a toothless dream

04. Morning regret

05. Back home

06. Comes with the fall

07. Just an explanation

08. Suga

09. The lowering sun reddens the body of a hanged man

10. As a night without moon

Brani migliori

  1. The Lowering Sun Reddens The Body Of A Hanged Man
  2. As A Night Without Moon

Musicisti

Stefano Venturini: chitarra e voce Carlo Venturini: basso Alberto Bini: batteria Samuel Katarro: chitarra e voce Marco Campitelli: synth e organo   Wassilij Kropotkin: violino Serena Alfavilla: voce Mirko Maddaleno: chitarra Elettra Capecchi: pianoforte