ultime notizie

‘Emozioni. Viaggio tra le canzoni di ...

Quest'anno sono vent'anni che non c'è più. Venti che in alcuni giorni sembrano mille ed in altri, quando i suoi dischi girano e strusciano sotto la puntina, sembrano ...

Eua

Eua Eua et Voilà!

Finalmente dopo la pubblicazione di una raccolta di poesie del cantante, Attilio Poletti, è uscito anche il primo lavoro dei sarcastici Eua. Con uno stile ben delineato, a tratti demenziale e a tratti malinconico, gli Eua sono da considerarsi i pionieri del folk-punk-swing. L’album presenta quattordici tracce legate tra loro da un intreccio di cori, accordi elettro-acustici e testi molto accattivanti. La canzone di apertura, Prima e Dopo i Pasti, è una piccola chicca d’ironia che stimola a continuare l’ascolto. Con Mestre Marghera Borgo Panigale, la band si fa portavoce di tutti i vacanzieri bloccati nel traffico. Il ritmo spensierato ricorda le gag dei primi film comici del cinema americano. Addio postumo sul fiume, terza traccia, è una canzone dal testo nostalgico che riporta alla mente l’immagine dei tre musicisti che inframmezzano con le loro canzoni le scene del film cult “Tutti Pazzi per Mary”, associazione forse involontaria da parte del gruppo ma alla fine valore aggiunto all’opera. Tempi duri per i maiali con la quarta, irresistibile traccia, Speck, breve song di facile e radiofonico ascolto. Il ritmo gogliardico continua anche nelle canzoni che seguono per poi esplodere con la Canzone Minimalista, una delle migliori dell’album. Tra le più riuscite anche la pungente Compagni di Gabbia. Con gli ultimi cinque episodi da Il Lago dove si specchia la Luna, Ossi in mezzo al Prato fino a concludere con l’Amica gli Eua danno una virata verso un’atmosfera più malinconica, struggente quasi dolorosa. Un dignitoso epilogo per un bell’album d’esordio tutto che si lascia ascoltare e apprezzare senza arroganti pretese.

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Attilio Poletti, Max Bertoli, Ribamar & Luca Milazzo
  • Anno: 2008
  • Durata: 35:34
  • Etichetta: Euamusic

Elenco delle tracce

01. Prima e dopo i Pasti
02. Mestre Marghera Borgo Panigale
03. Addio Postumo sul fiume
04. Speck
05. Canzone delle Rime banali
06. Barbara
07. Vicolo losco
08. Canzone minimalista
09. Il Lago dove si specchia la luna
10. Compagni di Gabbia
11. Antonella
12. Ossi in mezzo a un prato
13. Pian Piano la Vita procede
14. Amica

Brani migliori

  1. Compagni di Gabbia
  2. Canzone minimalista
  3. Barbara

Musicisti

Attilio “Corsaro” Poletti: voce, chitarra acustica
Max Bertoli: cori, chitarra rumorosa, sultano, chitarra acustica, cobra basso
Ribamar: cori, pianoforte, tastiere, basso, percussioni, rumori, gutturalità