ultime notizie

Alice: il suo Viaggio in Italia ...

La cantautrice terrà a ottobre una serie di concerti in terra tedesca Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE MicrosoftInternetExplorer4 /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size ...

Tribù Vocale Patchworld

Frammenti del mondo

Coloratissima a guardarla e a sentirla questa strana tribù di cantanti e musicanti che orgogliosamente – unica in Europa – percuote canne di fosso. Oltre a sonagli, campanelli orientali, tamburi sciamanici, bastoni e un’infinità di altri “produttori” di timbri fra percussioni e flauti e voci, in un festoso caleidoscopio dalle combinazioni infinite. In tempi di contaminazioni delle più svariate, di creazioni troppo spesso non proprio – diciamo così – filologicamente rispettose delle citazioni musicali utilizzate che convivono un po’ alla rinfusa, questi (circa) venti ragazzi ci restituiscono quanto più fedelmente possibile i suoni e i ritmi che segnano i gesti della quotidianità in luoghi tra loro immensamente distanti, dal Sudafrica alla Cina, dall’Europa all’Australia. Accomunati però, relativamente alle loro tradizioni musicali, sotto una delle definizioni più complesse e dibattute del mondo dei suoni quale è quella di “musica etnica”. Ecco dunque la preziosità di questo grande lavoro di ricerca della Tribù Vocale Patchworld, un bel nome che sintetizza efficacemente quanto contenuto nelle ventidue tracce di Frammenti del mondo. Quasi tutti sono canti tradizionali e dunque, salvo rare eccezioni, anonimi; tutti sono curati da Sabina Manetti, ideatrice e anima del progetto. E “anima” è davvero la parola chiave, il filo che unisce questi canti, racconti concreti di vite vissute tra spiritualità e guerre, ninne nanne e fiabe, fatica del lavoro e danze di festa. Un bel tuffo nelle radici della musica, in tutta la loro profondità.

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Tribù Vocale Patchworld
  • Anno: 2007
  • Durata: 65:45
  • Etichetta: Materiali Sonori

Elenco delle tracce

01. Golide
02. Chant du Bugar
03. Dos de febrero
04. Canti Maori
05. Oristi Pallavi
06. Taranta
07. Canto Ladakistano
08. Canto Ainu-Aka
09. Mamasarà
10. Tastornie
11. Canto di bambinette
12. Ainè howe
13. ’Mmolai
14. Rumelaj
15. Canto del gelsomino
16. Canto del Madagascar
17. Canto di vittoria
18. Mahk jchi
19. Kalyo
20. Ibi kelena
21. Thula
22. Obrumaku-Gahu

Brani migliori

  1. Tastornie
  2. Canto del Madagascar
  3. Obrumaku-Gahu

Musicisti

Mario Manetti, Vito Pappalardo, Roberto Intagliata: bassi
Dario Poggetti, Antonio Stecca, Paolo Guerra, Ruggero Cilli
: tenori
Elisa Mangia, Elisa Cheli, Laura Berrighi, Anna Maria Grisaffi
: contralti
Lara Giovani, Valentina Bareggi, Lorenza Masera
: Mezzosoprani
Linda Bindi, Chiara Gori, Yan Zhu, Scilla Fulceri, Sibilla Cecchi, Rita Gratteri, Alice Pietrapertosa
: soprani
Mario Manetti
: percussioni – ritmiche
Vito Pappalardo
: flauti
Sabina Manetti
: direttrice