ultime notizie

Patrizia Cirulli interpreta Achille Lauro

Patrizia Cirulli, cantautrice milanese, rilegge e reinterpreta C'est la vie di Achille Lauro.   di Paola Piacitelli                                                               VEDI IL VIDEO Il singolo, accompagnato dal videoclip ufficiale, è distribuito dall’etichetta La ...

Geddo

Fratelli

Con il nuovo album di Geddo ho fatto quello che mi ha sempre affascinato fare nell’ascoltare musica: prendere tra le mani il libretto e ascoltando le tredici canzoni scrutare in ogni suo particolare. Leggendo quali sono stati i musicisti che lo hanno aiutato a cucire l’abito giusto a queste nuove storie, la prima domanda che mi è nata spontanea (per dirla alla Lubrano) è stata perché nella copertina troviamo Geddo che va incontro… a Geddo.

Conosco questo cantautore ligure da qualche anno e ogni volta che mi capita di citarlo, di raccontarlo a qualche nuovo amico o semplicemente di ascoltare qualcosa di suo, mi viene subito in mente Cammina cammina. Sono consapevole che un brano solo non può racchiudere un artista, ma ecco che mentre inizio a scrivere di Fratelli, il suo nuovo disco, quel brano non mi esce dalla testa. Se Cammina cammina era il capolavoro, una di quelle canzoni che ti fa indossare gli occhiali scuri per nascondere gli occhi lucidi, Su la testa, brano di apertura, è la prosecuzione naturale del viaggio nella musica che Davide ci racconta nei suoi dischi e soprattutto nei live, capace com’è di attorniarsi di compagni di avventura come Folco Orselli, Federico Sirianni e Alberto Visconti, tutti e tre presenti nella traccia (nella foto tutti e quattro insieme).

Proseguo nell’ascolto e mi sembra di navigare sul mare, cullandomi tra le diverse sfaccettature delle canzoni, onde che passano da atmosfere più rockeggianti a ballate dal sapore più cantautorale, tra le energiche follie di Come un pazzo e la canzone dei rimpianti (Resta) di chi vive sognando per poi ritrovarsi vecchio, con i rimorsi di una vita non vissuta fino in fondo. E poi ci sono le canzoni come A colpi di karate, che per entrarci in sintonia devi ascoltarla più attentamente, brano in cui Geddo ti prende quasi per mano e riesce a farti immedesimare con il protagonista (“E mi mise a mio agio. E mi disse stasera è la sera che faccio domani se vieni anche tu nel mio nuovo programma di non fare programmi mai più”). L’album si chiude con una piccola perla, Amore tra parentesi, canzone che racconta dell’amore in geroglifici, quelli degli anni 2000 in cui le musiche contribuiscono ad elevare l’emotività crescente che Geddo ci ha abituato a vivere da qualche anno.

E a proposito di Su la testa, il brano di apertura, questo è anche il titolo di un festival di cui è direttore artistico. Nato parecchi fa da un gruppo di volontari dell’Associazione Culturale Zoo, è un festival tenace, così come lo è il carattere dei liguri, che tra la fine di novembre e gli inizi di dicembre riesce a convogliare nel comune di Albenga artisti di spessore legati alla canzone d’autore così come giovani autori che trovano in ‘Su la testa!’ un luogo di condivisione e di crescita artistica. Insomma, Geddo fa parte di una nuova realtà ligure che sta via via consolidandosi, conquistando credibilità e visibilità sia attraverso le canzoni, i live, ma anche da iniziative come questa. Bellezza e impegno che fanno di Geddo uno degli “agitatori culturali” più rappresentativi.

Non credo di aver trovato la risposta giusta alla domanda iniziale e cioè perché nella copertina Davide Geddo va incontro a sé stesso, ma sono certo che con questo disco molta gente si avvicinerà ancor di più a Geddo. Anche perchè, come lui stesso ama dire spesso, "Fratelli sono le persone che si riconoscono da una stessa parte". 

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Davide Geddo  
  • Anno: 2020
  • Durata: 55:02
  • Etichetta: Autoprodotto

Elenco delle tracce

01. Su la testa (ft.Folco Orselli, Federico Sirianni, Alberto Visconti)

02. Parlandone da vivo

03. Differenze

04. Come un pazzo

05. Fino all’alba

06. Resta

07. A colpi di karate

08. La guerra tra poveri

09. Condominio terzo piano scala B (ft. Roberta Carrieri)

10. Perdersi

11. Anna vorrei

12. La tua finestra

13. Amore tra parentesi

Brani migliori

  1. Su la testa
  2. A colpi di karate
  3. Condominio terzo piano scala B

Musicisti

Davide Geddo (chitarra acustica e voce)  -  Matteo Ferrando (batteria)  -  Dario La Forgia (basso)  -  Mauro Vero (chitarre) Ospiti: Fabio Biale, Paolo Bonfanti, Roberta Carrieri, Sergio Cocchi, Lorena De Nardi, Nico Ghilino, Folco Orselli, Michele Savino, Federico Sirianni, Rossano Villa, Alberto Visconti.