ultime notizie

Giulio Casale: “Inexorable”, nuovo disco in ...

Conferenza stampa di presentazione "Inexorable", 4 dicembre, Circolo Culturale La Corte dei Miracoli – Milano. di Giuseppe Verrini Inesorabile Casale. Ancora, più forte di prima, torna la voglia di raccontare di ...

Hugolini

Hugolini

Dopo dieci anni di attività nelle file dei Martinicca Boison, e quattro album pubblicati, Lorenzo Ugolini ha inciso il suo primo omonimo cd in veste solista utilizzando lo pseudonimo Hugolini. Esordio in grande stile, visto che la produzione artistica è stata curata da Enrico “Erriquez”Greppi dei Bandabardò che, forte della sua esperienza, in primo luogo come musicista, riesce a fornire un apporto notevole, senza mai snaturare “l’essenza” dell’artista con cui collabora, ma riuscendo al contrario a metterne in risalto le varie peculiarità.

Il cd è composto da dieci tracce, ben nove delle quali originali ed una cover, la non certo usuale Acquarello, di Toquinho e Vinícius de Moraes, datata 1984, e portata al successo dallo stesso Toquinho. Hugolini si dimostra un cantautore atipico ed intraprende per questo esordio solista un percorso differente dal suo passato con i Martinicca Boison, più vicini a sonorità folk pur se contaminate con il pop. La nuova via imboccata è un’interessante e piacevole miscela tra pop e musica elettronica resa più variegata dall’inserimento di ritmi e sonorità tipiche della musica brasiliana e caraibica. A conferma di ciò è fondamentale far presente l’uso di strumenti acustici, come fisarmonica, ukulele, chitarre e melodica, affiancati a batterie elettroniche, sintetizzatori ma anche vecchie tastiere Casio vintage. Per meglio calarsi in queste atmosfere, Hugolini, oltre ad altri validi musicisti, ha assoldato per le registrazioni Alberto Becucci (fisarmonica), Timoteo Grignani (zabumba, pandeiro), Nicolas Farruggia (voce, chitarra, cavaquinho) e Niccolò Pacin (triangolo), ossia i Forrò Miòr al completo, gruppo specializzato in musica di derivazione folk brasiliana. Hugolini è partito con il piede giusto, saranno ora i concerti dal vivo il vero banco di prova per testare questa sua nuova linea stilistica confrontandosi con il pubblico.

 

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Enrico “Erriquez”Greppi
  • Anno: 2017
  • Durata: 35:53
  • Etichetta: BMG Rights Management

Elenco delle tracce

01. Semaforo
02. Leggerezza
03. La java del pavone
04. La (sua) rivoluzione
05. Damasco
06. Musa
07. Non andiamo d'Accordo
08. Alberi sprecati
09. Ritornelli d'Amore
10. Acquarello

Brani migliori

  1. Semaforo
  2. Ritornelli d'Amore
  3. Acquarello

Musicisti

Hugolini: piano, ukulele, clavietta, synth, programming Ghiaccioli e Branzini – programming  -  Frank Cusumano:– basso, ukulele, chitarra, synth, cori  -  Orchestrale Mariani: batteria, synth, cori  -  Leo Magnolfi: fischio  -  Alberto Becucci (Forrò Mior): fisarmonica  -  Timoteo Grignani (Forrò Mior): zabumba, pandeiro  -  Nicolas Farruggia (Forrò Mior): voce, chitarra, cavaquinho  -  Niccolò Pacin (Forrò Mior): triangolo  -  Valerio Mazzoni (Piaceri Proletari): tomba, flicorno  -  Valentina Corsi: cori  -  Maddalena Ugolini: cori  -  Maka Metreveli: cori  -  Lucia Sargenti: cori