ultime notizie

Rino Zurzolo, un contrabbasso per amico

La prematura scomparsa di Rino Zurzolo è una perdita umana e artistica che lascia un segno profondo nel nostro paese. Di tutta l’esperienza del sound napoletano creato sotto l’egida ...

Chameleon's Garden

I Am A Leaf

[…] Il giardino del camaleonte...un luogo dove posso riversare tutta l'ispirazione proveniente dalle sonorità del folk unite alle libertà espressive del pop […].

Dietro la foglia (Leaf) si “nasconde” il songwriter torinese Alberto Patriarca, in arte Chameleon's Garden, che di ritorno dall’Australia, dove ha girato facendo il busker, ha deciso di rendere concreto questo suo progetto pop/folk fondendo, con buon gusto, sonorità tipicamente irlandesi e americane con un pop di matrice tipicamente contemporanea. A inizio 2016 ha rilasciato sul mercato discografico il suo primo singolo Rover, pezzo in gran parte strumentale, che rappresenta il tipico sound (antico e in antitesi con la consapevolezza del presente) proposto in quello che sarà poi il suo disco d’esordio, per l'appunto, I Am A Leaf.

Prima di addentrarci un po’ più in profondità nel disco lasciamo all’artista stesso il compito di descrivere l’album e di spiegarne il significato: […] Penso che ognuno di noi sia un po' come una foglia: provvedendo a se stessa la foglia provvede ad un sistema più grande e più complesso a partire dal singolo albero per il quale cattura la luce, fino al mondo intero per il quale produce ossigeno. Nel produrre questo album ho espresso ciò che avevo bisogno di esprimere ed al contempo provvederò al fabbisogno emozionale di chiunque ascolterà il mio disco […]

L’album, registrato presso gli Paf Lab Recording Studio di Milano con Flavio Bargna come produttore, si compone di undici brani in cui la voce e la chitarra del songwriter torinese sono ottimamente accompagnate dai sodali compagni di questo viaggio. Un esempio è il “prezioso” violino di Tommaso Napoli che sapientemente arricchisce le composizioni come nel caso delle “celtiche” Birth e Abred. Ascoltando invece i brani Byron bay e Like a rover e i richiami portano piacevolmente al cantautore irlandese Glen Hansard; all’interno dell’album c’è spazio anche per un po’ di ritmo con la rockeggiante World one. In conclusione ci troviamo davanti ad un disco ben strutturato, ben suonato e piacevole all’ascolto.

 

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Flavio Bargna
  • Anno: 2016
  • Durata: 47:58
  • Etichetta: PAF Lab Music Production

Elenco delle tracce

01. Birth
02. Abred
03. Byron bay
04. Cliff calm
05. The chameleon
06. Giulia
07. Like a rover
08. Like
09. Nerd 2.0
10. World one
11. Wave

Brani migliori

  1. Birth
  2. Byron bay
  3. Like a rover

Musicisti

Alberto Patriarca: chitarra, voce, tastiere, basso - Nicola Gullotto: basso - Sandro Cozzolino: batteria - Marco Cursi: tastiere - Tommaso Napoli: violino