ultime notizie

La classe di Jonathan Wilson nella ...

Cominciamo dicendo che il Festival ha avuto un fortunatissimo battesimo anche quest’anno: alla giornata di inaugurazione, infatti, sono intervenute circa 2.500 persone, complice un tiepido clima primaverile. Giornata ...

The Ex KGB

I Putin

Durata totale dell’album, ventuno minuti circa, numero delle tracce: nove; l’attitudine punk è confermata, se non altro dal rapporto fra la lunghezza di I Putin ed il numero delle sue tracce.

Dopodichè il lavoro dei The Ex KGB ha contenuti di ben altro spessore; diretto è diretto, privo di fronzoli, ma un attento ascolto non può non far balzare all’orecchio che: la sezione ritmica si esprime con una serie di riff intriganti ed intricati, e non potrebbe essere altrimenti se si mescolano il drumming eclettico di Alberto Stocco con il basso, ma soprattutto lo Stick di Emanuele Cirani, strumento dalla potenzialità incredibili, nato negli anni ’70 in ambito prog, (Tony Levin ne è, a tutt’oggi, l’interprete più famoso, ma non certo l’unico…), capace di integrarsi perfettamente in una situazione sicuramente più essenziale e meno virtuosistica, contribuendo a caratterizzare il sound del gruppo in modo importante.

A tutto ciò vanno aggiunte la chitarra, asciutta ed aggressiva, e la voce sofferta e grintosa di Mike 3rd, vero e proprio trade mark del progetto.

Gruppo sicuramente dall’impostazione live, situazione in cui possono trovare lo spazio necessario per far “esplodere” la loro energia, che nell’ambito di un cd in studio probabilmente può risultare, anche se solo leggermente, sacrificata, se non altro per questioni di “volume”.

Le influenze, si diceva, ne fanno una band di un certo spessore: il punk, certo, forse più correttamente il post punk, perché certe soluzioni “facili” sono ormai alle spalle, ma anche i King Crimson degli anni ’90; A new way potrebbe uscire dritta dritta dai solchi di Thrak, ritmica imperiosa e cantato che, decisamente, si rifà all’approccio di Adrian Belew.

Inoltre, anche se in modo meno appariscente, troviamo più di qualche richiamo alla new wave, quella più aggressiva di Super gas, o di Dangerous toys, ma anche quella più “tecnica”, alla Talking Heads, di I’m moving.

Un esordio decisamente di alto profilo, per un power trio che, nel futuro prossimo, promette davvero di offrire più di una sorpresa, non fosse altro che per il fatto di essersi lasciate aperte numerose opzioni, di genere, di suoni, di attitudine. 

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Ronan Chris Murphy
  • Anno: 2010
  • Durata: 21:07
  • Etichetta: Prosdocimi Records

Elenco delle tracce

01. Ex KGB

02. It never stops

03. Dangerous toys

04. Pussy Galore

05. Do you want to know

06. A new way

07. Super gas

08. I’m moving

09. Ex KGB

Brani migliori

  1. It never stops
  2. A new way
  3. Super gas

Musicisti

Alberto Stocco: batteria, percussioni, voce Emanuele Cirani: Chapman Stick, basso, voce Mike 3rd: chitarre, voce