ultime notizie

Lusenstock. Ripartire dall’Arte

Alpe Lusentino, Domodossola - 21 agosto 2021 /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-qformat:yes; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5 ...

Matteo Giudici Trio

Improving

Difficile ascoltare in questi tempi quantitativi più che qualitativi, frettolosi più che riflessivi, un disco come questo. Prima opera da solista del chitarrista Matteo Giudici, Improving riesce a risvegliare, anche al primo ascolto, qualcosa che in questi ultimi anni sembra essersi atrofizzato: la sorpresa dell’emozione. Eleganza, nobiltà di scrittura e di esecuzione, gusto; qualcosa che solleva dalla pesantezza della nostra natura corporea. Ci ritrovi le zone di ombra e luce a cui spesso non dai nome e questo conforta.  Recupera un tempo dilatato che non è più il nostro. Nessun ammiccamento al virtuosismo. Cura maniacale per ogni dettaglio.

Si apre una porta e per più di un’ora, viaggiando sui binari del cielo, ti dimentichi del qui e dell’ora. Al fianco di Matteo Giudici due musicisti esemplari che hanno arricchito questo progetto di grazia e attenzione: Roberto Olzer e Nicola Stranieri. Il libretto riporta con generosità genesi e significato profondo di ogni brano. Una formazione con la quale ho anche la fortuna di suonare da anni e riesce ad entrare in ogni progetto con il rispetto più totale della musica.

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Matteo Giudici
  • Anno: 2021
  • Durata: 54:38
  • Etichetta: Autoprodotto

Elenco delle tracce

01. Le nozze mistiche
02. Novembre

03. S’ode ancora il mare

04. Improving

05. Firebird – Lullaby

06. Zvjat - A colours suite (The light’s trip)

07. Zvjat - A colours suite (Evening Fall)

08. Zvjat - A colours suite (Colors invasion)

09. Zvjat – A colours suite (Rainbow)

 

Brani migliori

Musicisti

Matteo Giudici: chitarre ed elettronica – Roberto Olzer: pianoforte e tastiere – Nicola Stranieri: batteria