ultime notizie

Nuovo singolo de La Scelta, un ...

  Dopo due anni d’attesa dal loro ultimo lavoro, lo splendido Colore Alieno, ritorna il gruppo La Scelta, una delle formazioni più interessanti del nostro panorama musicale. Le aspettative erano ...

Massimiliano Larocca

La breve estate

Massimiliano Larocca da tempo si dà da fare con grande energia per promuovere la sua musica e quella di altri. Uno sforzo lodevole, fatto di lavoro sul campo, di viaggi, di studio. Ovvio che un’operatività del genere da parte di un musicista si riversi poi su disco, come il recente La breve estate. Non mancano i momenti che suscitano emozione: nell’album precedente “L’etica del viandante” ne era un esempio. Stavolta è la seconda traccia, Terra di abbondanza, a essere il brano perfetto. Perché inizia con la voce senza accompagnamento (e senza una sbavatura), continua con una bella ispirazione melodica e infine si chiude con una parte elettrica e strumentale di scuola americana (Neil Young su tutti). Ben costruita anche l’iniziale Un’altra città, strutturata in tempo di valzer, tempo anche di Maria delle montagne che ha un eccellente prologo di chitarra acustica di Andrew Hardin, o La Petite Promenade du Poète in stile manouche su testo di Dino Campana.
Va però detto che alla fine il disco appare troppo lungo, perché anche un ascoltatore motivato e che deve farsi un’idea di un progetto complessivo non può che perdersi in tanti spunti che l’autore propone. Spunti che avrebbero sicuramente riempito due album. Quindi, come per il precedente “Il ritorno delle passioni”, ci troviamo con un insieme di canzoni ben scritte ma restiamo in attesa di una prova più omogenea.

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Massimiliano Larocca & Gianfilippo Boni
  • Anno: 2008
  • Durata: 58:22
  • Etichetta: Pomodori Music/Venus

Elenco delle tracce

01. Un’altra città
02. Terra di abbondanza
03. L’uomo qualunque
04. I ragazzi del vicolo
05. La breve estate
06. Maria delle montagne
07. Anima Mundi
08. La petite promenade du poète
09. Un uomo in rivolta
10. Tristessa
11. Svegliati Niño
12. Dimmi tu, fiore
12. Le ceneri di Pasolini (Lettera dal dopostoria)
14. Il nome delle cose

Brani migliori

  1. Terra di abbondanza
  2. Maria delle montagne
  3. La breve estate

Musicisti

Massimiliano Larocca: voce, chitarre acustiche
Lorenzo Forti: basso elettrico
Alessandro Potini
:  batteria
Gianfilippo Boni: pianoforte, tastiere
Marco Barsanti: batteria
Matteo Giannetti: contrabbasso
Matteo Addabbo: pianoforte, hammond
Daniele De Lungo: violino
Claudia Rizzitelli: violino
Roni Beraha
: violoncello
Luca Marianini:
tromba
Rodolfo Sarli:tuba, trombone
Francesco Masi:tromba
Claudia Masini:cori
Giulia Millanta: cori

Andrew Hardin: chitarre acustiche ed elettriche
Joel Guzman:  organetto
Radoslav Lorkovic:  pianoforte
Riccardo Tesi
:  organetto
Maurizio Geri:  chitarra
Carlo Muratori:  voce
Lino Straulino:  voce, chitarre acustiche, bouzoki
Andrea Parodi
: voce
Luca Mirti: voce, cori
Max De Bernardi
: mandolino, banjo
Marco Python Fecchio:  chitarre elettriche, slide
Nico Gori:  sassofono