ultime notizie

Collisioni 2019 - Il Festival AgriRock

Nel primo weekend di questo caldissimo (ma anche imprevedibile) luglio 2019, prende vita uno degli appuntamenti più attesi per gli amanti di cultura e musica. Parliamo dell’11ª edizione di ...

Carlo Muratori

La padrona del giardino

Carlo Muratori è un artista sobrio ed asciutto, con una poetica essenziale ben radicata nell’emotività della sua terra, la Sicilia, così piena di luce e fortemente marcata dall’eterno dualismo tra carnalità e spiritualità così strabordanti. La padrona del giardino nulla aggiunge a quanto di buono già conoscevamo della sua musica, semmai radicalizza ancor di più il senso di appartenenza ad una cultura, ad un mondo con i piedi nella propria cultura antica e ricchissima quale è l’Isola. Questo non significa che Muratori sia un artista “localistico”, bensì che, grazie alle sue appartenenze, è capace di spaziare artisticamente in differenti territori musicali e letterari. E questo aspetto appare evidente in canzoni quali ‘Mpare, oppure in Cantari cantari, o, ancora in La notte dell’ascensione dove il dualismo radici-futuro è evidente sia nelle liriche che nelle modalità di esecuzione dei brani, ma anche con la fisarmonica gentile a dettare armonie leggere, ma incisive, in Mpare, con le liriche essenziali di Cantari, cantari e con l’intensità di La notte dell’Ascensione attraverso l’uso di strumenti etnici (quali darbouka, zarb e cajon) suonati in maniera impeccabile e grazie a parole che omaggiano il ruolo di chi usa la parola per amore: il poeta che, come la sua lingua, brucia per l’eternità. Una parola da spendere anche per ’Assah riri, una canzone persa in una sorta di mondo onirico che si avvale della partecipazione del poliedrico Giancarlo Parisi allo zammaruni, uno strumento a fiato che Parisi maneggia con grande perizia. Una canzone morbida e melliflua la cui melodia entra, pian piano nel profondo per non abbandonarti più. Un buon lavoro che continua il percorso artistica di un autore sempre originale.

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Carlo Muratori
  • Anno: 2008
  • Durata: 45:13
  • Etichetta: Old times record

Elenco delle tracce

01. Il tamburo
02. ‘Assah riri
03. Nassiriya
04. Stranu amuri
05. Fabbrico
06. L’amore che beve
07. ‘Mpare
08. Cantari cantari
09. Notte dell’Ascensione
10. Il sipario

Brani migliori

  1. La notte dell’Ascensione
  2. Cantari Cantari
  3. ‘Assah riri

Musicisti

Carlo Muratori: voce, chitarre, mandola, arrangiamenti, programmazioni a computer
Enzo Augello
: batteria
Francesco Bazzano
: batteria, percussioni
Francesco Cali
: fisarmonica
Marco Carnemolla
: basso, doppio basso
Stefano Melone
: arrangiamenti, programmazione a computer

Quartetto Stesichorosviolini: viola, violoncello
Maria Teresa Arteria
: piano elettrico
Giorgio Rizzo
: darbouka, zarba, cajon
Puccio Panettieri
: batteria
Giancarlo Parisi
: zammaruni, nay, bansuri
Oreste Muratori
: voci
Carmela Genovese
: voci