ultime notizie

Collisioni 2019 - Il Festival AgriRock

Nel primo weekend di questo caldissimo (ma anche imprevedibile) luglio 2019, prende vita uno degli appuntamenti più attesi per gli amanti di cultura e musica. Parliamo dell’11ª edizione di ...

Andrea Gianessi

L’Alternativa

Il suono al centro del nuovo album di Andrea Gianessi. Globale, ricercato, stimolante. Linee e geometrie che divergono e si rincontrano, giocano con sonorità differenti che sembrano provenire da mondi, di senso e non solamente geografici, anche distanti. Ampio quindi lo sguardo (e l’orecchio) che indirizza il respiro al di sotto di questo album, L’Alternativa, un pop al confine con il cantautorato, dove i testi sanno ben accomodarsi e distendersi sulle melodie.

È la sezione ritmica a sostenere il tutto, batteria percussioni e fiati tengono quasi alla perfezione l’intreccio di dimensioni sonore su cui poggia tutto il lavoro; si sente l’attenzione agli arrangiamenti capaci di vestire ogni brano senza mai essere troppo sopra le righe. Importante anche l’uso della voce dell’artista bolognese, più giocosa leggera e divertita in brani come Giornate di sole, più teatrale in Indifferente al tempo (bello il sound retrò del brano).
Gianessi non nasconde affatto gli echi della coppia Lennon&McCartney in alcune canzoni e, nonostante il rischio che tutto crolli in un “già sentito”, piacevole è l’ascolto di brani come Universo liquido e La favola di Luna. Interessane sicuramente il mood di un altro brano, Non farmi ridere, e il concetto attorno al quale il testo, come in una litania, gira e si appoggia, si distanzia e poi ritorna. Da sottolineare anche l’intensità di Silenzio oscuro, con forti echi mediterranei, brano arioso, ampio e indefinito, scuro e ombroso decisamente. La sola cosa che sentiamo mancare in questo lavoro discografico è una linea che unisca i differenti punti sonori, le diverse anime. Senza voler forzatamente costruire un (caro e vecchio) concept album, crediamo sia importante per l’artista ricercare un proprio alveo, che abbia degli argini e una direzione, certi, stabili e tracciati. In modo poi da giocarci e stravolgerli con un senso. Se ne L’Alternativa ne sentiamo la mancanza, la strada davanti per Gianessi è lunga abbastanza da poterli cercare.

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Andrea Gianessi
  • Anno: 2014
  • Etichetta: Reincanto Dischi

Elenco delle tracce

01.  Giornate di sole
02.  L’Alternativa
03.  Universo liquido
04.  La favola di luna
05.  Il sOle
06.  Indifferente al tempo
07.  Non farmi ridere
08.  Il significato del vuoto
09.  La recessione
10.  A più non posso
11.  Silenzio oscuro

 

Brani migliori

  1. Non farmi ridere
  2. Silenzio oscuro

Musicisti

Andrea Gianessi: voce, chitarre, ukulele, synth  -  Francesco Giorgi: violino, tastiere, cori  -  Francesco Viani: basso, cori  -  Marco Emilio Metti: batteria, percussioni, vibrafono  -  Sara d’Angelo, Rosa Iacovello, Alessia Gardini: cori  -  Maja Petrusevska: violoncello  -  Pedro Judkowski: contrabbasso  -  Luca Troiani: sax tenore, sax alto, clarinetto  -  Claudio Nanni: sax baritono  -  Marco Bertacci: tromba  -  Silvio Ripamonti: tromba, filicorno