ultime notizie

Undicesima edizione del Premio Valentina Giovagnini

Pozzo della Chiana, Arezzo 14-15 Settembre 2019 Premio Valentina Giovagnini 2019  Per quanto ci si impegni a scrivere qualcosa a proposito del Premio Valentina Giovagnini, va subito detto che è un ...

Michele Gazich

L’imperdonabile

Esistono progetti studiati a tavolino senza passione e cuore, magari per rispettare degli impegni contrattuali. Di contro, esistono anche sorprendenti ed impreviste uscite dettate da ben altre motivazioni e di qualità decisamente sopra la media. L’imperdonabile, il nuovo lavoro di Michele Gazich è giunto inaspettato, non fosse altro per la poca distanza temporale che lo separa da Dieci esercizi per volare.

Michele ha composto, suonato e (sorpresa) cantato in un momento particolare della sua vita, a causa di problematiche legate alla salute, rivelatesi poi, seppur serie, meno gravi di quello che apparivano all’inizio. Sulla scorta di una situazione emotiva non certo facile, Michele si è buttato nella musica producendo quello che, ad oggi, è il suo progetto più particolare, maturo e complesso.

Gazich è un musicista completo, colto, raffinato e al contempo riservato e disponibile, la sua dolcezza caratteriale lo rende un personaggio che sa incutere simpatia e rispetto a prescindere. Ma è con i suoi brani che lo si capisce a fondo, grazie alle sensazioni che si vivono andando oltre a quello che può essere un ascolto superficiale. Sono tracce che vanno centellinate, ascoltate con attenzione e gustate in ogni risvolto degli arrangiamenti e dei testi.

L’imperdonabile è volutamente scarno, Michele si cimenta, oltre che con il violino, con le viole, il pianoforte e il cantato. Un cantato particolare, Michele non è un “cantante” nella mera definizione del termine. Un cantato quindi emozionale, “recitato” ma coinvolgente a tal punto da richiedere di essere ascoltato in modo quasi “religioso”. I testi, introspettivi ma non ermetici, sono parte integrante del progetto e trasudano le emozioni e gli stati d’animo vissuti in quel periodo travagliato e sofferto. Un disco vissuto a 360 gradi, registrato in due settimane e senza l’ausilio di nessun altro musicista.

Un lavoro imperdibile e consigliato che conferma Gazich come uno dei più interessanti artisti italiani.

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Michele Gazich
  • Anno: 2011
  • Durata: 43:34
  • Etichetta: Fono Bisanzio

Elenco delle tracce

01. L’imperdonabile

02. Leggenda degli amanti che camminano sul filo

03. Canzone di chi non sa tornare

04. Il latte nero dell’alba

05. Realtà e desiderio

06. Fiaba del sole, del ghiaccio e dell’attesa

07. L’esca del tempo

08. Lacrimosa

09. Salmo magico

10. Grano di luce

Brani migliori

  1. L’imperdonabile
  2. Il latte nero dell’alba
  3. Fiaba del sole del ghiaccio e dell’attesa

Musicisti

Michele Gazich: violino, viola, pianoforte, voce