ultime notizie

Nuovo singolo de La Scelta, un ...

  Dopo due anni d’attesa dal loro ultimo lavoro, lo splendido Colore Alieno, ritorna il gruppo La Scelta, una delle formazioni più interessanti del nostro panorama musicale. Le aspettative erano ...

Michele Gazich

L’imperdonabile

Esistono progetti studiati a tavolino senza passione e cuore, magari per rispettare degli impegni contrattuali. Di contro, esistono anche sorprendenti ed impreviste uscite dettate da ben altre motivazioni e di qualità decisamente sopra la media. L’imperdonabile, il nuovo lavoro di Michele Gazich è giunto inaspettato, non fosse altro per la poca distanza temporale che lo separa da Dieci esercizi per volare.

Michele ha composto, suonato e (sorpresa) cantato in un momento particolare della sua vita, a causa di problematiche legate alla salute, rivelatesi poi, seppur serie, meno gravi di quello che apparivano all’inizio. Sulla scorta di una situazione emotiva non certo facile, Michele si è buttato nella musica producendo quello che, ad oggi, è il suo progetto più particolare, maturo e complesso.

Gazich è un musicista completo, colto, raffinato e al contempo riservato e disponibile, la sua dolcezza caratteriale lo rende un personaggio che sa incutere simpatia e rispetto a prescindere. Ma è con i suoi brani che lo si capisce a fondo, grazie alle sensazioni che si vivono andando oltre a quello che può essere un ascolto superficiale. Sono tracce che vanno centellinate, ascoltate con attenzione e gustate in ogni risvolto degli arrangiamenti e dei testi.

L’imperdonabile è volutamente scarno, Michele si cimenta, oltre che con il violino, con le viole, il pianoforte e il cantato. Un cantato particolare, Michele non è un “cantante” nella mera definizione del termine. Un cantato quindi emozionale, “recitato” ma coinvolgente a tal punto da richiedere di essere ascoltato in modo quasi “religioso”. I testi, introspettivi ma non ermetici, sono parte integrante del progetto e trasudano le emozioni e gli stati d’animo vissuti in quel periodo travagliato e sofferto. Un disco vissuto a 360 gradi, registrato in due settimane e senza l’ausilio di nessun altro musicista.

Un lavoro imperdibile e consigliato che conferma Gazich come uno dei più interessanti artisti italiani.

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Michele Gazich
  • Anno: 2011
  • Durata: 43:34
  • Etichetta: Fono Bisanzio

Elenco delle tracce

01. L’imperdonabile

02. Leggenda degli amanti che camminano sul filo

03. Canzone di chi non sa tornare

04. Il latte nero dell’alba

05. Realtà e desiderio

06. Fiaba del sole, del ghiaccio e dell’attesa

07. L’esca del tempo

08. Lacrimosa

09. Salmo magico

10. Grano di luce

Brani migliori

  1. L’imperdonabile
  2. Il latte nero dell’alba
  3. Fiaba del sole del ghiaccio e dell’attesa

Musicisti

Michele Gazich: violino, viola, pianoforte, voce