ultime notizie

10-11-12 settembre: Musica da Bere 2020

  L’undicesimo appuntamento con “Musica da Bere” - che anch’essa ha dovuto fare i conti con il Covid19 - sarà una tre giorni, con un’anteprima e due serate finali con ...

Lino Muoio

Mandolin Blues - Acoustic Party

Lino Muoio è un artista che conosciamo da molto tempo, da quando è entrato a far parte dei Blue Stuff, lo storico gruppo blues di Mario Insenga, e con il quale ancora oggi collabora. Chitarrista  cresciuto con le note di Jimmy Page, Angus Young e Jeff Beck , dal 2005 si dedica allo studio di altri strumenti a corda della tradizione musicale americana e la sua attenzione si focalizza sul mandolino.

A distanza di quattro anni dal primo album solista del 2008, Blues on me, Lino Muoio realizza Mandolin Blues, il primo disco italiano interamente dedicato al mandolino. Da allora ne registra altri due, Mandolin Blues - The Piano Sessions, che, come suggerisce il titolo, sviluppa un dialogo tra mandolino e pianoforte e Mandolin Blues – The Acoustic Party, uscito a marzo di quest’anno, terzo volume di un progetto che ha avuto inizio dieci anni fa e che oggi si concretizza con il migliore disco di Lino Muoio.

In questo CD il mandolino e il blues sono i punti fermi, i cardini intorno ai quali ruota tutta la musica, e per la sua realizzazione sono stati coinvolti i maggiori esponenti del blues italiano come Veronica Sbergia & Max De Bernardi, Paolo Bonfanti, Francesco Più, Marco Pandolfi, Max Prandi, Stefano Tavernese, Lucio Villani e Adriano Viterbini. Ognuno di questi artisti ha contribuito in qualche modo alla realizzazione di Acoustic Party, cantando, suonando o scrivendo insieme a Lino e alla fine son venuti fuori ben 15 brani originali tutti registrati in presa diretta. Il blues e la tradizione costituiscono, ovviamente, la struttura portante del lavoro all’interno della quale, però, fanno capolino sonorità più squisitamente moderne e mediterranee, con il mandolino che esplora soluzioni sonore alternative mantenendo inalterata la natura blues del disco.

Acoustic Party è autoprodotto ma nulla è stato lasciato al caso, come la splendida grafica che lo “veste” firmata da Lucio Villani. Dico spesso che le copertine dei dischi a volte parlano e comunicano all’osservatore un pensiero preciso “prendimi e ascoltami”. Ecco: la copertina di Acoustic Party appartiene a questa categoria. Parla e dice molto del suo contenuto. La grafica visualizza una balena che emerge come un totem dal mare, il cui orizzonte è riscaldato dalla luce del tramonto che quasi infiamma le nuvole, e sul muso della balena, lassù in cima, c’è una figura (verosimilmente Lino) che versa del caffè nelle fauci dell’animale direttamente da una moka. Raffinata ironia ma anche tanta poesia in questa immagine che rappresenta un gesto semplice (e naturale per un napoletano) ma impossibile da vedersi nella realtà. E quel filo sottile, rappresentato dal caffè che viene versato, è il filo che unisce due mondi apparentemente distanti e incompatibili che, in qualche modo, riescono a comunicare:  il mondo musicale di Lino Muoio e gli altri mondi nei quali si introduce, esplora, sperimenta e qui rappresentato da una balena buona e mansueta che mostra di gradire il dono.  

Ed è tutta qui la musica contenuta in questo eccellente Mandolin Blues – The Acoustic Party: brani originali che affondano le  radici nella tradizione del country-blues e si mischiano delicatamente con altro, come le atmosfere e i suoni più marcatamente mediterranei e addirittura orientali. Un pensiero (che è anche un suggerimento) per un’eventuale ristampa: la versione in vinile conferirebbe ulteriore calore alla musica (peraltro registrata già ottimamente) e valorizzerebbe oltremodo  la  grafica. Sarebbe sicuramente un bellissimo oggetto da ascoltare, da guardare e da conservare gelosamente.

 

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Anno: 2018
  • Durata: 52:37
  • Etichetta: Autoprodotto

Elenco delle tracce

01. Let's Ease Our Mind
02. My Better Days
03. Roosevelt Stomp
04. Wise Enough
05. Do It Right
06. N.C.L.M (Naked Cherry Lobster Moan)
07. Sad Today
08. Peace of Mind
09. I Can't Stand
10. Footpath to Town
11. Shelter
12. Good Times Coming
13. It's up to You
14. Tomorrow
15. She's so Spicy

Brani migliori

  1. Sad Today
  2. Footpath to Town

Musicisti

Lino Muoio, Stefano Tavernese, Veronica Sbergia, Max De Bernardi, Mario Donatone, Paolo Bonfanti, Francesco Miele, Max Prandi, Roberto Ferrante, Francesco Più, Giovanni Gaias, Lucio Villani, Marco Pandolfi, Adriano Viterbini, Armando Serafini, Barbara Eramo, Archive Valley, Gina Fabiani,