ultime notizie

Nuovo singolo de La Scelta, un ...

  Dopo due anni d’attesa dal loro ultimo lavoro, lo splendido Colore Alieno, ritorna il gruppo La Scelta, una delle formazioni più interessanti del nostro panorama musicale. Le aspettative erano ...

Massimo Priviero

Massimo

Massimo è il 17esimo album, compresi live e raccolte, di Massimo Priviero, una lunga carriera iniziata nel 1988 con l’album San Valentino. In una bella confezione ci sono due Cd e un Dvd con la registrazione completa dell’affollato concerto tenuto il 24 Ottobre dello scorso anno all’Alcatraz di Milano, che aveva visto anche come opening act i Lowlands, autori a loro volta di una eccellente esibizione. È la seconda volta che Priviero fissa su disco un momento particolarmente significativo dei suoi concerti . Era già accaduto con Rolling Live, il suo primo album live, che conteneva il concerto al Rolling Stone del 28 Marzo 2009, l’ultimo prima della chiusura dello storico locale milanese.
Questo nuovo live Massimo è un ulteriore passo in avanti sia per la bellezza del repertorio che negli ultimi anni si è arricchito non poco, sia per la grande esibizione live e la qualità del suono nonchè delle riprese, come si potrà constatare anche dal Dvd allegato. Artista schivo, a volte timido, Massimo però sul palco si trasforma e trasmette con grande energia, dedizione e passione, riuscendo a far emergere – nelle ballate come che nei brani più rock - un flusso di emozioni e sensazioni uniche. Un compito che gli viene naturale, anche perché la sua poetica (sia quanto affronta tematiche più personali e autobiografiche, sia quando affonda la sua penna nei temi dell’impegno sociale e civile) coinvolge l’ascoltatore senza bisogno di grandi slogan o “effetti speciali” inutili.

Con i venti brani del disco, per oltre due ore di musica, l’autore ripercorre il suo vasto songbook e la sua lunga attività musicale, ricca di momenti di grande successo, di prestigiosi produttori (Little Steven), di importanti collaborazioni (Massimo Bubola, Gang, I Luf, Michele Gazich) non solo musicali ma di incontri anche con scrittori e giornalisti di peso (Mario Rigoni Stern, Daniele Biacchessi, Roberto Curatolo).

Ci sono tutti i suoi brani migliori, da Fratellino ad Alzati, a Libera terra, dove ci sono anche due cornamuse suonate da Giancarlo Galli e Keith Eisdale, con tanto di finale con una ripresa da brividi di Amazing Grace solo voce e cornamusa. Troviamo Dolce resistenza e Nessuna resa mai, (quest’ultimo un vero inno rock), così come le autobiografiche Fragole a Milano e l’acustica La casa di mio padre, dove Massimo da Jesolo (sua città natale, anche se ormai sono diversi anni che vive a Milano) rivela il suo amore per la sua terra d’origine e per la sua città di adozione. Momenti intensi ed emozionanti, con tanto di cappello alpino, in Era una notte che pioveva, canzone tradizionale sulla Grande Guerra con strofe cantate in dialetto veneto e La strada del Davai, ispirata allo splendido libro di Nuto Revelli, sulla tragica ritirata degli alpini in Russia durante la Seconda Guerra Mondiale, con in entrambi i brani la preziosa presenza di Michele Gazich al violino, e Occhi di bambino che vede Massimo suonare insieme sul palco con il figlio Tommy alla chitarra acustica.  

Nel bis ci regala altri due grandi brani: San Valentino, tirato a rock come non mai e suo primo brano di successo, e Madre Proteggi, delicata e toccante canzone dedicata agli ultimi del mondo, un brano senza tempo e quanto mai attuale, una colonna sonora per i tragici fatti che tutti i giorni vediamo in televisione e sui giornali, chiamata a chiudere il concerto che vede un Massimo visibilmente soddisfatto e contento ma anche molto, molto emozionato. Il ricordo, vivo, di una serata splendida (e quindi anche un ascolto/visione dell’oggetto in questione) in cui lo spettatore-ascoltatore troverà grandi brani rock, ma anche momenti folk e acustici, così come un’ispirata canzone d’autore. Generi e colori musicali sempre pervasi da un sano amore per la poesia, per la musica suonata e lontana mille miglia dai suoni plastificati che sono sempre dietro l’angolo, pronti ad appiattire e vanificare il suono caldo di una band che suona, e suona davvero bene.

Infine, ad arricchire il lavoro ci sono quattro brani inediti: la lunga Orgoglio, epica e ricca di pathos; Bacio d’addio tenue e dolce folk minimale; Il migliore dei mondi possibili, ballatona rock con tanto di coro e Ricordati di me, classico brano rock di Massimo. Come dicevamo prima, un plauso ai musicisti che lo accompagnano, con una particolare menzione per Alex Cambise, suo fidato chitarrista (qui in alto con lui nella foto) da molti anni e Riccardo Maccabruni alle tastiere e alla fisarmonica, da poco con lui, oltre che validissimo membro di una delle più interessanti band italiane, i Mandolin’ Brothers.
Per chi c’era una bella occasione per rivivere gli splendidi momenti e le emozioni del concerto, per chi non c’era l’occasione per rimediare e godersi comodamente a casa il concerto, e per chi ancora non conosce Massimo Priviero un’opportunità per scoprire uno dei più bravi artisti italiani in grado di unire la canzone d’autore e il rock di matrice americana. Fortemente consigliato.

(Foto di Giuseppe Verrini e Ferdinando Bassi)

-------------------------------

Date del Tour:

8/10 L’Aquila - Teatro Auditorium Renzo Piano (Ingresso libero);
9/10 Milano - La Salumeria della Musica + special act Carlo Ozzella (contatto da inizio settembre 02.56807350 - ticket acquistabile subito anche cliccando qui, fino ad esaurimento)
10/10 Concordia Sagittaria (VE) - Club Sacco & Vanzetti, (info 335.8437220)
23/10 S. Daniele del Friuli (UD) - Teatro Auditorium (prenotazioni: info@leggermente.it - 339.3697658)
31/10 S. Giovanni Lupatoto (VR) - Teatro Astra (info 045.9250825)
6/11 Cantù (CO), ore 22.00, Club Allunatrentacinquecirca (info 1.35circa@gmail.com 345.7972809)
14/11 Genova - Teatro Claque (info: 333.8487659 - 340.7954463)
21/11 Besozzo (VA) - Teatro Duse (info: 0332.770479)
28/11 Riva S. Vitale (Canton Ticino - Svizzera) - Teatro (info: 0041 - 793784087)
11/12 LIVIGNO (SO) - Marcos`s (Info 0342 970820)
13/12 MILANO, ore 21.00, ‘Christmas Special Night’ (evento in via di definizione)
16/12 ROMA - Teatro Ambra alla Garbatella
19/12 Vernante (CN) - Teatro Confraternita (info: 340.9081690)

 

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Massimo Priviero  
  • Anno: 2015
  • Etichetta: MPC

Elenco delle tracce

CD1

01. Orgoglio
02. Introduzione (Band of Brothers theme)
03. Ali di libertà
04. Il mare
05. Fratellino
06. Alzati
07. Dolce resistenza
08. Spari nel cielo
09. Libera terra
10. Era una notte che pioveva
11. La strada del Davai
12. La casa di mio padre
13. Lettera al figlio
14. Occhi di bambino

CD2
01. Splenda il sole
02. Apri le braccia
03. L’ultimo ballo
04. Angel
05. Fragole a Milano
06. Nessuna resa mai
07. San Valentino
08. Madre proteggi
09. Outro (Band of Brothers theme)
10. Bacio d’addio
11. Il migliore dei mondi possibili
12.Ricordati di me

DVD Milano, Alcatraz, Live integrale (durata 128 minuti)


Brani migliori

  1. Madre Proteggi
  2. Fragole a Milano
  3. San Valentino

Musicisti

Massimo Priviero: voce, chitarra acustica  -  Alex Cambise: chitarre elettriche, mandolino, ukulele, cori  -  Riccardo Maccabruni: fisarmonica, pianoforte, organo, cori  -  Fabrizio Carletto: basso, contrabbasso  -  Oscar Palma: batteria  -  Efrem Bonfiglio: chitarra elettrica  -  Nick Manniello: organo, pianoforte  -  Michele Gazich: violino  -  Giancarlo Galli: cornamusa  -  Keith Eisdale: cornamusa  -  Tommy Priviero: chitarra acustica